Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cosa causa l’irregolarità mestruale?

Che cosa causa l’irregolarità mestruale?

0
5

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Irregolarità mestruale

La durata e la gravità del sanguinamento mestruale varia da donna a donna. Se il tuo periodo mestruale è eccessivamente pesante, prolungato o irregolare, è noto come menorragia.

I sintomi della menorragia includono

  • un periodo mestruale che dura più di sette giorni
  • sanguinamento così pesante che è necessario cambiare il tampone o l’assorbente più di una volta all’ora

Dovresti consultare il tuo medico se hai periodi mestruali eccessivamente pesanti o prolungati che interferiscono con la tua vita quotidiana.

Un sanguinamento eccessivo può causare anemia o carenza di ferro. Può anche segnalare una condizione medica di base. Nella maggior parte dei casi, il medico può trattare con successo periodi anormali.

Cosa causa periodi mestruali abbondanti o irregolari?

Periodi pesanti o irregolari possono essere dovuti a una varietà di fattori, tra cui:

Farmaci

Alcuni farmaci antinfiammatori, anticoagulanti o farmaci ormonali possono influenzare il sanguinamento mestruale.

Un forte sanguinamento può essere un effetto collaterale dei dispositivi intrauterini (IUD) utilizzati per il controllo delle nascite.

Squilibri ormonali

Gli ormoni estrogeni e progesterone regolano l’accumulo del rivestimento dell’utero. Un eccesso di questi ormoni può causare forti emorragie.

Gli squilibri ormonali sono più comuni tra le ragazze che hanno iniziato le mestruazioni nell’ultimo anno e mezzo. Sono comuni anche nelle donne che si stanno avvicinando alla menopausa.

Condizioni mediche

PID

La malattia infiammatoria pelvica (PID) e altre infezioni possono causare periodi irregolari.

Endometriosi

L’endometriosi è un’altra condizione che può provocare periodi irregolari. Questa è una condizione in cui il tessuto che riveste l’interno dell’utero inizia a crescere altrove all’interno del corpo. Ciò può causare forti emorragie e dolore.

Malattia del sangue ereditaria

Un forte sanguinamento mestruale può essere dovuto ad alcune malattie del sangue ereditarie che influenzano la coagulazione.

Crescite benigne o tumori

Il cancro cervicale, ovarico o uterino può causare gravi emorragie, ma queste condizioni non sono comuni. I tumori benigni o non cancerosi dell’utero possono causare forti emorragie o lunghi periodi.

Anche le escrescenze benigne nel rivestimento uterino (endometrio) possono causare un periodo pesante o prolungato. Queste escrescenze sono note come polipi, quando la crescita è costituita da tessuto endometriale. Sono indicati come fibromi, quando la crescita è costituita da tessuto muscolare.

Altre possibili cause

Anovulazione

La mancanza di ovulazione, o anovulazione, provoca una mancanza dell’ormone progesterone, causando periodi pesanti.

Adenomiosi

Quando le ghiandole del rivestimento uterino si incorporano nel muscolo uterino, può verificarsi un forte sanguinamento. Questo è noto come adenomiosi.

Gravidanza extrauterina

Contatta il tuo medico se sanguini durante la gravidanza. La gravidanza normale interrompe le mestruazioni. Alcuni spotting durante la gravidanza, specialmente durante il primo trimestre, spesso non sono nulla di cui preoccuparsi.

Rivolgiti immediatamente a un medico se sanguini pesantemente durante la gravidanza. Può essere un segno che l’ovulo fecondato si è impiantato nella tuba di Falloppio piuttosto che nell’utero, che è chiamata gravidanza extrauterina. Può anche indicare un aborto spontaneo.

Il tuo medico sarà in grado di aiutarti a determinare cosa sta causando l’emorragia durante la gravidanza.

Quali sono i sintomi di periodi pesanti o irregolari?

La durata del ciclo mestruale e la quantità di flusso sanguigno sono unici per ogni donna. Tuttavia, la maggior parte delle donne ha un ciclo che varia da 24 a 34 giorni.

Il flusso sanguigno è in media di circa quattro o cinque giorni, con una perdita di sangue di circa 40 cc (3 cucchiai). È importante ricordare che queste sono solo medie. Il tuo “normale” potrebbe non rientrare in questi intervalli. Una perdita di sangue di 80 cc (5 cucchiai) o più è considerata un flusso anormalmente pesante.

I segni che il tuo flusso mestruale potrebbe essere anormalmente pesante includono:

  • immergere più di un tampone o assorbente in un’ora per diverse ore alla volta
  • svegliarsi durante la notte perché è necessario cambiare protezione
  • passaggio di grossi coaguli di sangue nel flusso mestruale
  • vivendo un flusso mestruale che dura più di una settimana

Inoltre, un flusso anormalmente intenso può causare i seguenti sintomi, che possono essere un’indicazione di anemia:

  • fatica
  • pelle pallida
  • fiato corto
  • vertigini

Sebbene il ciclo di ogni donna sia diverso, irregolarità come il sanguinamento a metà ciclo o il sanguinamento dopo il rapporto sessuale sono sintomi anormali.

Quando dovrei cercare assistenza medica?

Dovresti vedere regolarmente il tuo ginecologo per un controllo. Tuttavia, prendi subito un appuntamento se hai sanguinamento o spotting nelle seguenti circostanze:

  • tra i periodi
  • dopo il sesso
  • durante la gravidanza
  • dopo la menopausa

Altri indicatori che dovresti contattare il tuo medico includono quanto segue:

  • se i tuoi periodi durano costantemente per più di una settimana
  • se necessita di più di un tampone o assorbente in un’ora, per diverse ore di seguito
  • dolore intenso
  • febbre
  • scarico o odore anomalo
  • aumento o perdita di peso inspiegabili
  • crescita insolita dei capelli
  • nuova acne
  • secrezione dal capezzolo

Tieni traccia dei tuoi cicli mestruali, inclusa la durata del flusso sanguigno e quanti tamponi o assorbenti usi durante ogni ciclo. Queste informazioni saranno utili al tuo appuntamento ginecologico.

Evita i prodotti che contengono aspirina perché potrebbero aumentare il sanguinamento.

Come vengono diagnosticati periodi mestruali abbondanti o irregolari?

Se hai periodi mestruali anormali, il medico probabilmente inizierà con un esame pelvico. Chiederanno la tua storia medica. Dovresti elencare tutti i farmaci e gli integratori che stai assumendo.

A seconda dei sintomi specifici, i test diagnostici possono includere:

Pap test

Questo test verifica la presenza di varie infezioni o cellule cancerose nella cervice.

Analisi del sangue

Verranno utilizzati esami del sangue per verificare la presenza di anemia, problemi di coagulazione del sangue e funzionalità tiroidea.

Ecografia pelvica

Un’ecografia pelvica produrrà immagini dell’utero, delle ovaie e del bacino.

Biopsia endometriale

Se il medico desidera valutare possibili problemi con l’utero, può ordinare una biopsia endometriale. Durante questa procedura, viene prelevato un campione del tessuto uterino in modo che possa essere analizzato.

Possono anche utilizzare un’isteroscopia diagnostica per visualizzare l’interno del tuo utero. Per un’isteroscopia, il medico utilizzerà un tubo illuminato per visualizzare l’utero e rimuovere il polipo.

Sonoisterogramma

Un sonoisterogramma è un’ecografia che prevede l’iniezione di fluido nell’utero per creare un’immagine della cavità uterina. Il tuo medico sarà quindi in grado di cercare polipi o fibromi.

Test di gravidanza

Il medico potrebbe richiedere un test di gravidanza.

Quali sono le opzioni di trattamento per periodi mestruali pesanti o irregolari?

Il trattamento dipenderà da:

  • la tua salute generale
  • il motivo delle tue anomalie mestruali
  • la tua storia riproduttiva e progetti futuri

Il medico dovrà anche affrontare eventuali condizioni mediche sottostanti, come la disfunzione tiroidea.

I trattamenti possono includere quanto segue.

Farmaco

I possibili trattamenti farmacologici che il medico può suggerire includono:

  • I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene o il naprossene, possono ridurre una lieve perdita di sangue.
  • Gli integratori di ferro possono trattare l’anemia.
  • Iniezioni di ormoni sostitutivi può trattare gli squilibri ormonali.
  • Contraccettivi orali può regolare il ciclo e accorciare i periodi.

Puoi collaborare con il tuo medico per trovare alternative se le tue irregolarità sono dovute a farmaci che stai già assumendo.

Procedure mediche

D&C

La dilatazione e il curettage, noto anche come D&C, è una procedura in cui il medico dilata la cervice e raschia il tessuto dal rivestimento dell’utero. Questa è una procedura abbastanza comune e generalmente riduce il sanguinamento mestruale.

Chirurgia

La chirurgia è il trattamento più comune per i tumori cancerosi. È anche un’opzione per trattare i fibromi, ma non è sempre necessario. La rimozione dei polipi può essere eseguita utilizzando un’isteroscopia.

Ablazione endometriale

L’ablazione endometriale è una procedura utilizzata nelle donne che non hanno avuto alcun successo con i farmaci utilizzati per controllare forti emorragie e sintomi correlati. Questa procedura prevede che il medico distrugga il rivestimento uterino, lasciando poco o nessun flusso mestruale.

Resezione endometriale

La resezione endometriale rimuove il rivestimento uterino. Questa procedura riduce significativamente le tue possibilità di una futura gravidanza. Se hai intenzione di avere figli, potresti discutere e prendere in considerazione altre opzioni di trattamento.

Isterectomia

Un’isterectomia è la rimozione chirurgica dell’utero e della cervice. Il medico può anche rimuovere le ovaie, se necessario. Ciò si traduce in una menopausa precoce.

Questa procedura può essere il trattamento preferito in caso di cancro o fibromi. Serve anche a trattare l’endometriosi che non ha risposto ad altri metodi di trattamento meno invasivi.

L’isterectomia elimina la capacità di avere figli.

Quali sono le complicazioni associate a periodi mestruali abbondanti o irregolari?

Il flusso sanguigno abbondante non è sempre un segno che qualcosa non va. Tuttavia, un’eccessiva perdita di sangue può esaurire l’apporto di ferro del corpo e causare anemia. Un lieve caso di anemia può causare affaticamento e debolezza. Un caso più grave può provocare i seguenti sintomi:

  • mal di testa
  • vertigini
  • fiato corto
  • battito cardiaco accelerato

Un flusso molto intenso può anche causare crampi dolorosi o dismenorrea, che a volte richiede farmaci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here