Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cosa causa la bocca di rugiada di montagna?

Che cosa causa la bocca di rugiada di montagna?

0
3

Panoramica

Da quando sei bambino, sei avvertito che le bevande zuccherate possono essere dannose per i tuoi denti. Ma molti giovani con Mountain Dew Mouth stanno scoprendo quanto siano veri questi avvertimenti.

Mountain Dew Mouth si riferisce alla carie che accompagna il consumo frequente di bibite analcoliche (pop soda), in particolare – come avrete intuito – Mountain Dew.

Il fenomeno è comune nella regione degli Appalachi degli Stati Uniti, dove 98 percento delle persone sperimenta la carie prima dei 44 anni.

Ma come accade questo dramma dentale diffuso e cosa puoi fare per assicurarti che i tuoi denti rimangano sani?

Foto della bocca di Mountain Dew

Come la soda danneggia i denti

Molti studi hanno associato un’elevata assunzione di bibite gassate, come Mountain Dew, con una maggiore erosione dentale.

Le bibite gassate fanno male ai denti. E ‘così semplice. Ma le ragioni non sono così semplici.

Una combinazione di zuccheri, carbonatazione e acidi all’interno delle bevande è accreditata con il danno dentale.

Lo zucchero, la carbonatazione e gli acidi indeboliscono lo smalto dei denti, il rivestimento protettivo dei denti. Favoriscono anche la crescita dei batteri in bocca. Senza lo smalto che protegge i denti, questi batteri possono causare danni significativi.

Mountain Dew Mouth è un fenomeno strettamente associato alla bibita verdastra Mountain Dew. Questa bibita contiene circa 11 cucchiaini di zucchero per porzione da 12 once fluide (360 ml), più della Coca-Cola o della Pepsi.

Mountain Dew contiene anche acido citrico, un ingrediente spesso utilizzato in cibi e bevande al gusto di limone o lime. Gli esperti dicono che questo ingrediente acido aggiunge un altro strato di pericolo alla bevanda.

Quanto è comune?

È difficile dire quanto sia comune Mountain Dew Mouth, ma sappiamo che il consumo di bevande analcoliche è ai massimi storici. L’industria delle bevande analcoliche è un’industria da un miliardo di dollari all’anno, con molti americani che consumano più bevande analcoliche in un solo giorno.

In alcune zone del paese, questo tasso è più alto. Gli esperti di Mountain Dew Mouth suggeriscono che gli americani negli Appalachi sono particolarmente vulnerabili perché hanno maggiori probabilità di vivere in povertà, hanno meno accesso a cure dentistiche di qualità e sono semplicemente inconsapevoli del danno che stanno facendo ai loro denti. Dopotutto, la soda costa meno del latte e non va a male.

Alcuni ricercatori lo stimano in giro 98 percento delle persone che vivono nella regione degli Appalachi sperimenta la carie all’età di 44 anni e circa la metà viene diagnosticata con malattia parodontale.

Non è insolito vedere giovani madri che mettono Mountain Dew nei biberon o giovani adulti con i denti marci in questa regione del paese.

Quali sono le soluzioni?

Un modo semplice per evitare Mountain Dew Mouth è ridurre o smettere di bere Mountain Dew e altre bevande analcoliche. Ma se non riesci a liberarti dall’abitudine, ci sono altri modi per ridurre il rischio.

Bere acqua. Gli esperti dicono che sorseggiare queste bevande durante il giorno aggrava il pericolo. Bagna i denti in un flusso costante di acidi e zuccheri dannosi. Bere acqua pura in seguito e usarla come un collutorio può aiutare a ridurre l’acidità.

Visita il dentista. Anche un’adeguata cura dentale è importante. Visite regolari dal dentista possono individuare cavità e danni prima che progrediscano verso la carie visibile.

Aspetta prima di spazzolare. Uno studia suggerisce di spazzolare i denti subito dopo aver bevuto la soda può causare danni ancora maggiori, poiché lo smalto è vulnerabile nei momenti immediatamente successivi all’esposizione agli acidi. I ricercatori suggeriscono di attendere almeno 1 ora dopo aver bevuto la soda prima di lavarsi i denti.

Su scala più ampia, gli esperti hanno suggerito di tassare le bibite gassate, rendendole non disponibili per l’acquisto con buoni pasto e aumentando l’istruzione per le popolazioni a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here