Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che aspetto ha il cancro della pelle?

Che aspetto ha il cancro della pelle?

0
56

Il cancro della pelle è il cancro più comune negli Stati Uniti. Colpisce circa 1 su 5 americani durante la loro vita.

Il cancro della pelle è diviso in diversi tipi in base al tipo di cellule della pelle in cui si sviluppa. I sintomi variano a seconda dei tipi di cancro della pelle.

Ad esempio, i melanomi sono spesso di colore scuro e il carcinoma a cellule squamose può essere rosso e squamoso. Tuttavia, l’aspetto può variare, anche in un tipo specifico di cancro della pelle, a seconda del colore della pelle.

Continua a leggere per conoscere i diversi tipi di cancro della pelle (comprese le condizioni precancerose della pelle), cosa li causa, che aspetto hanno in genere e fattori di rischio.

Cheratosi attinica

La cheratosi attinica, nota anche come cheratosi solare, è una crescita precancerosa che appare come una chiazza ruvida della pelle. Può essere rosa o rosso, ma può anche essere color carne o pigmentato.

Questa condizione è molto comune ed è causata dall’esposizione cronica alla luce ultravioletta (UV) presente nella luce solare. Di 75 percento del tempo, appare su parti del tuo corpo che sono cronicamente esposte alla luce solare, come ad esempio:

  • cuoio capelluto
  • orecchie
  • avambracci
  • faccia
  • mani
Cheratosi attinica sul naso. Le cheratosi attiniche si trovano comunemente sulle aree esposte al sole, come il viso, il dorso delle mani e il cuoio capelluto.

Fattori di rischio

Fattori di rischio per lo sviluppo della cheratosi attinica includono:

  • essere più vecchio
  • essere maschio
  • avere la pelle chiara
  • vivere vicino all’equatore
  • essere esposto al sole per lunghi periodi di tempo
  • avere una storia familiare di cheratosi attinica
  • avere un sistema immunitario compromesso

Trattamento

La maggior parte dei dermatologi consiglia di trattare la cheratosi attinica per evitare che progredisca nel carcinoma a cellule squamose.

Le opzioni di trattamento sono divise in trattamenti diretti alla lesione che colpiscono i singoli punti e trattamenti diretti sul campo che trattano un’ampia area.

Le opzioni di trattamento diretto alla lesione includono:

  • criochirurgia
  • curettage (rasatura)

  • chirurgia

I trattamenti diretti sul campo includono:

  • dermoabrasione
  • terapia laser
  • peeling chimico
  • terapia fotodinamica
  • farmaci topici, come 5-fluorouracile, imiquimod, diclofenac sodico e ingenolo mebutato

Carcinoma delle cellule basali

Il carcinoma basocellulare è la forma più comune di cancro nell’uomo, che colpisce circa 20 percento degli americani. Si sviluppa nelle cellule basali, che si trovano nella parte inferiore dello strato esterno della pelle chiamato epidermide.

Di solito appare come una protuberanza rosa in rilievo, perlacea o cerosa, spesso con una fossetta nel mezzo. Può anche apparire traslucido con vasi sanguigni vicino alla superficie della pelle.

In alcuni tipi di pelle, in particolare i tipi di pelle più scuri, il carcinoma basocellulare può anche sembrare più scuro o pigmentato.

Il carcinoma basocellulare nodulare è il tipo più comune di carcinoma basocellulare ed è caratterizzato da un nodulo lucido con bordi arrotolati e un cratere centrale crostoso. Foto: DermNet Nuova Zelanda

La causa principale del carcinoma basocellulare è l’esposizione ai raggi UV, sia attraverso la luce solare che tramite apparecchiature abbronzanti da interni come lettini abbronzanti o lampade. La luce UV danneggia il DNA nelle cellule della pelle e le fa crescere in modo incontrollato.

Di 1 su 5 casi di carcinoma a cellule basali si sviluppano su aree della pelle che non ricevono una regolare esposizione al sole, suggerendo che anche altre cause di danno al DNA possono svolgere un ruolo nel suo sviluppo.

Fattori di rischio

I fattori di rischio includono:

  • vivere più vicino all’equatore
  • avere la pelle chiara
  • avere i capelli rossi
  • avendo avuto scottature solari durante l’infanzia
  • avere una storia familiare di carcinoma a cellule basali
  • essere esposto a radiazioni ionizzanti
  • essere esposto all’arsenico
  • essere immunodepresso
  • fumo (nelle donne)

Trattamento

Il carcinoma basocellulare di solito non è pericoloso per la vita e raramente si diffonde ad altre parti del corpo. È altamente curabile quando il trattamento viene iniziato presto. L’opzione di trattamento più comune è la chirurgia. Altre opzioni di trattamento includono:

  • radioterapia
  • chemioterapia topica
  • criochirurgia
  • terapia mirata
  • immunoterapia

Carcinoma a cellule squamose

Il carcinoma a cellule squamose è il il secondo più comune tipo di cancro della pelle. Si sviluppa nelle cellule squamose, che costituiscono lo strato esterno dell’epidermide.

Di solito appare come piaghe cutanee rosse, squamose e ruvide, in genere su aree esposte al sole come mani, testa, collo, labbra o orecchie. Può anche svilupparsi all’interno di cicatrici o piaghe aperte croniche.

Il carcinoma a cellule squamose può anche apparire più scuro o pigmentato, specialmente nelle persone con la pelle più scura.

Le ferite rosse a chiazze possono anche essere un segno della prima forma di cancro chiamata carcinoma a cellule squamose in situ (malattia di Bowen).

Il carcinoma a cellule squamose della pelle è invasivo e può diffondersi localmente o ad altre parti del corpo. Foto: DermNet Nuova Zelanda

La causa più comune di carcinoma a cellule squamose è l’esposizione ai raggi UV. Anche l’esposizione a lungo termine a sostanze chimiche che causano il cancro, come alcune sostanze chimiche nelle sigarette, può portare al suo sviluppo.

Alcuni tipi di papillomavirus umano (HPV) possono anche causare carcinoma a cellule squamose, specialmente se il cancro si sviluppa sui genitali.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per lo sviluppo del carcinoma a cellule squamose includono:

  • avere la pelle chiara
  • avere un sistema immunitario indebolito
  • avere una storia di cancro della pelle
  • essere finita età 50
  • essere maschio
  • avere una condizione che aumenta la sensibilità al sole
  • avere una storia di HPV
  • avere cheratosi attinica

Trattamento

Il carcinoma a cellule squamose è in genere più aggressivo del carcinoma a cellule basali e può diffondersi ad altre parti del corpo se non trattato. Di solito può essere curato se trattato precocemente.

Le opzioni di trattamento includono:

  • chirurgia
  • radioterapia
  • brachiterapia elettronica della superficie cutanea (tipo di radioterapia)
  • fluorouracile
  • imiquimod

Melanoma

Il melanoma si verifica nei melanociti, che sono cellule della pelle che creano il pigmento. È causato da cambiamenti genetici all’interno dei melanociti che fanno sì che le cellule diventino cancerose. L’esposizione alla luce UV e fattori genetici giocano un ruolo nel suo sviluppo.

Sebbene nel complesso sia meno comune del carcinoma a cellule basali e squamose, il melanoma è di gran lunga il più pericoloso. Costituisce circa l’1% dei tumori della pelle, ma è responsabile della maggior parte dei decessi per cancro della pelle.

Il melanoma può iniziare in qualsiasi parte del corpo, come torace, collo, gambe e viso. Può anche verificarsi in aree che in genere non ricevono esposizione al sole, come i letti delle unghie, i palmi delle mani e le piante dei piedi.

Il melanoma della mucosa può anche svilupparsi nelle membrane mucose che rivestono il naso, la bocca e il tratto digestivo e urinario.

Secondo la Skin Cancer Foundation, il tasso di sopravvivenza a 5 anni se preso in tempo è 99 percento, ma questo scende al 66 percento se raggiunge i linfonodi e al 27 percento se raggiunge un organo distante.

Il melanoma può apparire inizialmente come modifiche a un neo esistente o come un nuovo neo. Il melanoma può essere sospettato se un neo ha una delle caratteristiche “ABCDE”:

  • UNforma simmetrica
  • Birregolarità dell’ordine
  • Ccolore che non è coerente
  • Ddiametro maggiore di 6 millimetri
  • Edimensione o forma volvente
Esistono diversi tipi di melanoma, alcuni dei quali causano chiazze piatte, come si osserva nel tipo a diffusione superficiale, mentre altri possono causare noduli. Alcuni melanomi possono anche essere incolori. Foto: DermNet Nuova Zelanda

Fattori di rischio

I fattori di rischio per lo sviluppo del melanoma includono:

  • essere esposto alla luce UV
  • avere molti nei o nei atipici
  • avere una storia familiare di melanoma
  • avere la pelle chiara e i capelli chiari
  • avere una storia di cancro della pelle
  • avere un sistema immunitario indebolito
  • essere più vecchio
  • essere maschio
  • avere xeroderma pigmentoso

Trattamento

La chirurgia viene solitamente utilizzata per rimuovere il melanoma in fase iniziale. Altri trattamenti includono:

  • immunoterapia
  • farmaci per terapia mirata
  • chemioterapia
  • radioterapia

I quattro principali tipi di melanoma

Il melanoma può essere suddiviso in diversi sottotipi. Alcuni dei sottotipi più comuni sono:

  • Melanoma a diffusione superficiale. Il melanoma a diffusione superficiale è il tipo più comune di melanoma. Le lesioni sono generalmente piatte, di forma irregolare e contengono diverse sfumature di nero e marrone. Può verificarsi a qualsiasi età.
  • Melanoma lentigo maligna. Il melanoma della lentigo maligna di solito colpisce gli adulti sopra i 65 anni e comprende lesioni grandi, piatte e brunastre.
  • Melanoma nodulare. Il melanoma nodulare può essere blu scuro, nero o blu-rossastro, ma può non avere alcun colore. Di solito inizia come una patch in rilievo.
  • Melanoma acrale lentigginoso. Il melanoma acrale lentigginoso è il tipo meno comune. Tipicamente colpisce i palmi delle mani, le piante dei piedi o sotto le unghie delle mani e dei piedi.

Sarcoma di Kaposi

Il sarcoma di Kaposi è un tipo di cancro che coinvolge lesioni cutanee di colore da rosso brunastro a blu e di solito si trovano sulle gambe, sui piedi e sul viso.

Le lesioni cutanee si possono trovare anche sui genitali e nella bocca. Il sarcoma di Kaposi può colpire anche i linfonodi e gli organi interni. Colpisce le cellule che rivestono la linfa o i vasi sanguigni vicino alla pelle.

Questo cancro è causato da un tipo di virus dell’herpes, tipicamente nelle persone con un sistema immunitario indebolito come quelle con AIDS o quelle che assumono farmaci immunosoppressori dopo un trapianto di organi.

Ce ne sono altri, meno comunemente pensati tipi di sarcoma di Kaposi, compresi quelli che si verificano negli uomini più anziani di discendenza dell’Europa orientale, mediterranea e mediorientale e un tipo che si verifica nell’Africa equatoriale.

Sebbene il sarcoma di Kaposi inizi con chiazze piatte, si sviluppa in placche squamose, noduli o tumori. Foto: DermNet Nuova Zelanda

Fattori di rischio

I fattori di rischio per lo sviluppo del sarcoma di Kaposi includono:

  • essere di origine ebraica, mediterranea o africana equatoriale
  • essere maschio
  • avere un’infezione da herpesvirus umano 8
  • avere un sistema immunitario indebolito
  • convivere con l’AIDS

Trattamento

Sei tipi di trattamento sono utilizzati come trattamento standard:

  • terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART)
  • radioterapia
  • chemioterapia
  • immunoterapia
  • criochirurgia
  • chirurgia

Di dall’80 al 90 percento delle persone con la forma classica del sarcoma di Kaposi sopravvive, ma molte persone sviluppano un cancro secondario.

Chi è a rischio di cancro della pelle?

Sebbene esistano diversi tipi di tumori della pelle, la maggior parte condivide gli stessi fattori di rischio, tra cui:

  • l’esposizione per lunghi periodi ai raggi UV della luce solare e degli apparecchi abbronzanti
  • avere più di 40 anni
  • avere una storia familiare di cancro della pelle
  • avere una carnagione chiara
  • essere immunocompromesso

Anche se è meno comune, i giovani e le persone con la carnagione scura possono ancora sviluppare il cancro della pelle. È importante consultare un dermatologo per una diagnosi corretta se si notano nuove macchie cutanee che potrebbero essere cancerose.

Più rapidamente viene rilevato il cancro della pelle, migliori sono le prospettive a lungo termine. Impara come autoesaminare la tua pelle.

Porta via

Il cancro della pelle è il tipo più comune di cancro negli Stati Uniti. L’aspetto del cancro della pelle può variare ampiamente e dipende dal tipo di cellule colpite. È importante visitare un dermatologo se si notano macchie anomale che potrebbero essere cancerose.

Adottare misure preventive per evitare i raggi UV, come indossare la protezione solare o limitare il tempo al sole, può aiutare a prevenire tutti i tipi di cancro della pelle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here