Cardiomiopatia

0
4

Cos’è la cardiomiopatia?

La cardiomiopatia è una malattia progressiva del miocardio o muscolo cardiaco. Nella maggior parte dei casi, il muscolo cardiaco si indebolisce e non è in grado di pompare il sangue al resto del corpo come dovrebbe. Esistono molti tipi diversi di cardiomiopatia causata da una serie di fattori, dalla malattia coronarica a determinati farmaci. Tutti questi possono portare a un battito cardiaco irregolare, insufficienza cardiaca, problemi alle valvole cardiache o altre complicazioni.

Il trattamento medico e l’assistenza di follow-up sono importanti. Possono aiutare a prevenire l’insufficienza cardiaca o altre complicazioni.

Quali sono i tipi di cardiomiopatia?

La cardiomiopatia ha generalmente quattro tipi.

Cardiomiopatia dilatativa

La forma più comune, la cardiomiopatia dilatativa (DCM), si verifica quando il muscolo cardiaco è troppo debole per pompare il sangue in modo efficiente. I muscoli si allungano e si assottigliano. Ciò consente alle camere del tuo cuore di espandersi.

Questo è anche noto come cuore ingrossato. Puoi ereditarlo o può essere dovuto a una malattia coronarica.

Cardiomiopatia ipertrofica

Si ritiene che la cardiomiopatia ipertrofica sia genetica. Si verifica quando le pareti del tuo cuore si ispessiscono e impediscono al sangue di fluire attraverso il tuo cuore. È un tipo abbastanza comune di cardiomiopatia. Può anche essere causato da ipertensione o invecchiamento a lungo termine. Il diabete o la malattia della tiroide possono anche causare cardiomiopatia ipertrofica. Ci sono altri casi in cui la causa è sconosciuta.

Displasia ventricolare destra aritmogena (ARVD)

La displasia ventricolare destra aritmogena (ARVD) è una forma molto rara di cardiomiopatia, ma è la principale causa di morte improvvisa nei giovani atleti. In questo tipo di cardiomiopatia genetica, il tessuto adiposo ed extra fibroso sostituisce il muscolo del ventricolo destro. Ciò causa ritmi cardiaci anormali.

Cardiomiopatia restrittiva

La cardiomiopatia restrittiva è la forma meno comune. Si verifica quando i ventricoli si irrigidiscono e non riescono a rilassarsi abbastanza da riempirsi di sangue. La cicatrizzazione del cuore, che si verifica frequentemente dopo un trapianto di cuore, può essere una causa. Può anche verificarsi a causa di malattie cardiache.

Altri tipi

La maggior parte dei seguenti tipi di cardiomiopatia appartiene a una delle quattro classificazioni precedenti, ma ognuna ha cause o complicazioni uniche.

La cardiomiopatia peripartum si verifica durante o dopo la gravidanza. Questo raro tipo si verifica quando il cuore si indebolisce entro cinque mesi dal parto o entro l’ultimo mese di gravidanza. Quando si verifica dopo il parto, a volte viene chiamata cardiomiopatia postpartum. Questa è una forma di cardiomiopatia dilatativa ed è una condizione pericolosa per la vita. Non c’è causa.

La cardiomiopatia alcolica è dovuta al consumo eccessivo di alcol per un lungo periodo di tempo, che può indebolire il tuo cuore in modo che non possa più pompare il sangue in modo efficiente. Il tuo cuore allora si ingrandisce. Questa è una forma di cardiomiopatia dilatativa.

La cardiomiopatia ischemica si verifica quando il cuore non può più pompare sangue nel resto del corpo a causa di una malattia coronarica. I vasi sanguigni del muscolo cardiaco si restringono e si bloccano. Ciò priva il muscolo cardiaco di ossigeno. La cardiomiopatia ischemica è una causa comune di insufficienza cardiaca. In alternativa, la cardiomiopatia non ischemica è qualsiasi forma non correlata alla malattia coronarica.

La cardiomiopatia non compattata, chiamata anche cardiomiopatia spongiforme, è una malattia rara presente alla nascita. Deriva dallo sviluppo anormale del muscolo cardiaco nell’utero. La diagnosi può verificarsi in qualsiasi fase della vita.

Quando la cardiomiopatia colpisce un bambino, si chiama cardiomiopatia pediatrica.

Se hai una cardiomiopatia idiopatica, significa che non c’è una causa nota.

Chi è a rischio di cardiomiopatia?

La cardiomiopatia può colpire persone di tutte le età. I principali fattori di rischio includono quanto segue:

  • una storia familiare di cardiomiopatia, arresto cardiaco improvviso o insufficienza cardiaca
  • malattia coronarica
  • diabete
  • obesità grave
  • sarcoidosi
  • emocromatosi
  • amiloidosi
  • infarto
  • pressione sanguigna alta a lungo termine
  • alcolismo

Secondo la ricerca, l’HIV, i trattamenti per l’HIV e i fattori dietetici e di stile di vita possono anche aumentare il rischio di cardiomiopatia. L’HIV può aumentare il rischio di insufficienza cardiaca e cardiomiopatia dilatativa, in particolare. Se hai l’HIV, parla con il tuo medico di esami regolari per controllare la salute del tuo cuore. Dovresti anche seguire una dieta sana per il cuore e un programma di esercizi fisici.

Quali sono i sintomi della cardiomiopatia?

I sintomi di tutti i tipi di cardiomiopatia tendono ad essere simili. In tutti i casi, il cuore non può pompare adeguatamente il sangue ai tessuti e agli organi del corpo. Può provocare sintomi come:

  • debolezza generale e affaticamento
  • mancanza di respiro, in particolare durante lo sforzo o l’esercizio
  • vertigini e vertigini
  • dolore al petto
  • palpitazioni
  • attacchi di svenimento
  • ipertensione
  • edema o gonfiore dei piedi, delle caviglie e delle gambe

Qual è il trattamento per la cardiomiopatia?

Il trattamento varia a seconda di quanto il cuore è danneggiato a causa della cardiomiopatia e dei sintomi che ne derivano.

Alcune persone potrebbero non richiedere un trattamento fino alla comparsa dei sintomi. Altri che stanno iniziando a lottare con la mancanza di respiro o il dolore al petto potrebbero dover apportare alcune modifiche allo stile di vita o assumere farmaci.

Non puoi invertire o curare la cardiomiopatia, ma puoi controllarla con alcune delle seguenti opzioni:

  • cambiamenti nello stile di vita sano per il cuore
  • farmaci, compresi quelli usati per trattare la pressione alta, prevenire la ritenzione idrica, mantenere il battito cardiaco con un ritmo normale, prevenire la formazione di coaguli di sangue e ridurre l’infiammazione
  • dispositivi impiantati chirurgicamente, come pacemaker e defibrillatori
  • chirurgia
  • trapianto di cuore, che è considerato l’ultima risorsa

L’obiettivo del trattamento è aiutare il tuo cuore a essere il più efficiente possibile e prevenire ulteriori danni e perdita di funzionalità.

Qual è la prospettiva a lungo termine?

La cardiomiopatia può essere pericolosa per la vita e può ridurre la tua aspettativa di vita se si verificano danni gravi all’inizio. La malattia è anche progressiva, il che significa che tende a peggiorare nel tempo. I trattamenti possono prolungare la tua vita. Possono farlo rallentando il declino delle condizioni del tuo cuore o fornendo tecnologie per aiutare il tuo cuore a fare il suo lavoro.

Quelli con cardiomiopatia dovrebbero apportare diverse modifiche allo stile di vita per migliorare la salute del cuore. Questi possono includere:

  • mantenere un peso sano
  • mangiare una dieta modificata
  • limitare l’assunzione di caffeina
  • dormire a sufficienza
  • gestire lo stress
  • Smettere di fumare
  • limitare l’assunzione di alcol
  • ottenere supporto dalla famiglia, dagli amici e dal medico

Una delle sfide più grandi è attenersi a un programma di esercizi regolari. L’esercizio fisico può essere molto stancante per qualcuno con un cuore danneggiato. Tuttavia, l’esercizio è estremamente importante per mantenere un peso sano e prolungare la funzione cardiaca. È importante consultare il proprio medico e impegnarsi in un programma di esercizi regolari che non sia troppo faticoso ma che ti faccia muovere ogni giorno.

Il tipo di esercizio migliore per te dipenderà dal tipo di cardiomiopatia che hai. Il tuo medico ti aiuterà a determinare una routine di esercizio appropriata e ti dirà i segnali di pericolo a cui prestare attenzione durante l’esercizio.

Leggi questo articolo in spagnolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here