Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cancro midollare della tiroide: prognosi, aspettativa di vita e tasso di sopravvivenza

Cancro midollare della tiroide: prognosi, aspettativa di vita e tasso di sopravvivenza

0
4

Poiché il cancro midollare della tiroide è raro, probabilmente non sei a conoscenza della prognosi del cancro. Fortunatamente, con la diagnosi precoce, le prospettive per la cura del cancro midollare della tiroide sono buone.

prospettiva

Secondo un studio precoce, la sopravvivenza per il cancro midollare della tiroide in 10 anni è di circa il 75%.

Alcuni fattori migliorano le prospettive per il cancro midollare della tiroide. Tra i più importanti vi sono l’età e lo stadio del cancro alla diagnosi.

Gli individui più giovani con diagnosi di cancro midollare della tiroide tendono ad avere una prospettiva migliore. Secondo le linee guida della National Comprehensive Cancer Network, le persone che hanno 40 anni o meno al momento della diagnosi hanno prospettive di sopravvivenza a cinque e 10 anni del 95% e del 75%. Per chi ha più di 40 anni, ille prospettive di sopravvivenza a cinque e dieci anni sono rispettivamente del 65% e del 50%.

La prognosi diminuisce drasticamente una volta che il cancro avanza e si diffonde a organi distanti. La diagnosi precoce è la chiave per avere le prospettive più positive per il cancro midollare della tiroide. Ecco le ultime statistiche sulla prognosi relative allo stadio:

  • Fase 1: la prognosi è estremamente buona in questa fase quando il tumore è largo meno di 2 centimetri e non è cresciuto oltre la tiroide. Secondo uno studio, il 100% delle persone a cui è stata diagnosticata questa fase è vivo dopo 10 anni.
  • Fase 2: nella fase 2, il tumore è più grande di 2 centimetri, ma si trova ancora nella tiroide o si è diffuso ad altri tessuti al di fuori della tiroide, ma non ai linfonodi. Circa il 93% delle persone a cui è stata diagnosticata questa fase è vivo dopo 10 anni.
  • Fase 3: il tumore si è espanso oltre la tiroide fino ai linfonodi vicini o alla casella vocale nella fase 3. Circa il 71% delle persone con diagnosi di cancro midollare della tiroide nella fase 3 era in vita dopo 10 anni.
  • Fase 4: in questa fase, il tumore si è diffuso nei tessuti del collo sotto la pelle, la trachea, l’esofago, la laringe o parti distanti del corpo come i polmoni o le ossa. La prospettiva a 10 anni diminuisce in modo significativo a questo punto: solo il 21% delle persone diagnosticate in questa fase è vivo dopo 10 anni.

Metastasi a distanza

Le prospettive per coloro il cui cancro non si è diffuso oltre il collo è molto più promettente rispetto alle persone il cui cancro ha metastatizzato. Uno studio nel Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ha rilevato che l’89% dei pazienti con tumori di dimensioni pari o inferiori a 2 centimetri e senza metastasi a distanza ha una prospettiva positiva.

È difficile prevedere quanto velocemente progredirà il carcinoma midollare della tiroide metastatico. Sebbene non sia curabile una volta che ha metastatizzato, i trattamenti palliativi come la chemioterapia mirata e le radiazioni possono rallentare la crescita del cancro e migliorare la qualità della vita.

Naturalmente, il cancro e la situazione di tutti sono unici. È importante lavorare con il tuo medico per comprendere e valutare le tue circostanze e le tue esigenze e prospettive che ne derivano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here