Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cambiare la vita in tutto il Paese: cosa rende DiabetesSisters di successo

Cambiare la vita in tutto il Paese: cosa rende DiabetesSisters di successo

0
6

DiabetesSisters CEO Anna Norton con un gruppo di membri
DiabetesSisters CEO Anna Norton con un gruppo di membri. DiabeteSorelle/Foto

DiabetesSisters è stata fondata nel 2008 per aiutare e consentire alle donne con diabete di vivere una vita piena e sana.

Da allora, l’organizzazione senza scopo di lucro si è sforzata di fornire educazione e supporto al diabete a diverse donne negli Stati Uniti.

DiabetesSisters ora gestisce gruppi di supporto locali in quasi 20 stati da una costa all’altra, oltre a incontri online. Nelle aree in cui attualmente non sono attivi gruppi di supporto locali, l’organizzazione fornisce risorse per aiutare le donne a costruire reti nelle loro comunità, inclusi incontri online.

Volevamo saperne di più su come questa organizzazione di base sia stata in grado di avere un impatto così positivo sulle donne che vivono con il diabete. Per scoprirlo, Healthline si è connesso con esperti di salute e fitness che hanno avuto un ruolo nello sviluppo dei programmi di DiabetesSisters.

Le loro storie offrono ispirazione da prendere a cuore. Oltre a supportare le donne con diabete, DiabetesSisters offre una finestra per aiutare altri gruppi della comunità a vedere cosa serve per avere un impatto.

Incontra persone dove sono e parla la loro lingua

Il diabete è una “malattia educativa”, secondo Frank Lavernia, MD, membro del consiglio di amministrazione di DiabetesSisters.

Più una persona con diabete comprende la condizione, “più ha il potere di affrontarla”, ha detto Lavernia a Healthline.

Per aiutare le donne ad accedere alle informazioni e sviluppare le competenze di cui hanno bisogno per gestire il diabete, DiabetesSisters ha collaborato con operatori sanitari a livello nazionale.

Ad esempio, Lorena Drago, RDN, CDN, è una dietista nutrizionista registrata ed educatrice del diabete certificata che fornisce educazione alimentare bilingue e multiculturale attraverso la sua azienda, Hispanic Foodways.

Dal 2017 collabora con DiabetesSisters per fornire educazione alimentare in lingua inglese e spagnola alle donne di New York, Illinois, Florida e online.

Il suo approccio bilingue aiuta DiabetesSisters a raggiungere le donne ad alto rischio di sviluppare il diabete e le relative complicanze. Il diabete di tipo 2, ad esempio, colpisce circa 17 percento di latinoamericani e ispanici, rispetto all’8% degli americani bianchi non ispanici.

“Ci sono molte persone con diabete di lingua spagnola che hanno bisogno di un’istruzione culturalmente e linguisticamente appropriata e attuabile”, ha detto Drago a Healthline. Questa educazione deve essere “adattata alle preferenze alimentari, alle pratiche sanitarie e alle credenze”.

Drago vede la collaborazione di DiabetesSisters con gli operatori sanitari e il contatto con i membri della comunità latina come fondamentali per il suo successo.

Insegnando alle donne come mangiare bene con i cibi delle loro dispense e cucine culturali, educatori come Drago forniscono loro conoscenze e abilità che possono applicare ogni giorno.

Opportunità di fitness divertenti e accoglienti

Kate Ryan e il suo partner, Gene Hicks, sono i proprietari e gli operatori di Hip Hop Fit con Gene Hicks, un piccolo centro fitness di gruppo nei sobborghi di Chicago, nell’Illinois.

Hanno iniziato a lavorare con DiabetesSisters un paio di anni fa, quando Gene ha portato il suo allenamento a una serie di eventi gratuiti della comunità nel loro studio, ha detto Ryan a Healthline.

Questi eventi facevano parte della Minority Initiative di DiabetesSisters, lanciata nel 2016 per migliorare la consapevolezza, l’istruzione e il sostegno tra pari per le popolazioni di donne meno abbienti.

Ogni evento ha combinato educazione alimentare e allenamento divertente per un’esperienza interattiva.

“Ad esempio, Lorena Drago, specialista in cura e educazione del diabete, ha discusso di miti e idee sbagliate sul diabete, e Barbara Eichorst [a dietitian and diabetes care and education specialist] discusso di nutrizione e scelte alimentari sane”, ha detto Ryan. “Dopo la discussione, tutti i partecipanti si sono goduti un allenamento hip-hop con Gene.”

Ryan ha affermato che tali eventi hanno un enorme successo per educare i membri della comunità sulla nutrizione del diabete e incoraggiarli a diventare attivi. “L’accesso a opzioni di esercizio divertenti e accessibili può essere una sfida che tutti noi affrontiamo, compresi quelli che vivono con il diabete”.

“Le persone che potrebbero non aver frequentato o apprezzato un allenamento prima di provare una nuova lezione e finire per divertirsi un mondo”, ha aggiunto.

Uno spazio sicuro per donne e femme

Fadhylla Saballos Tercero, MPH, RD, CDN, IBCLC, è una dietista registrata nel programma di pediatria comunitaria presso il Montefiore Medical Center nel Bronx, New York.

Questo programma serve i residenti del distretto congressuale più povero del paese, molti dei quali affrontano ostacoli finanziari e sociali all’accesso alle cure mediche e ad altre risorse essenziali.

“Ci sono sfide particolari che derivano dal vivere nel South Bronx, specialmente tra la nostra comunità nera e bruna che vive con il diabete”, ha detto Tercero a Healthline. Queste sfide influenzano direttamente la “capacità dei pazienti di gestire il loro diabete”.

Ad esempio, i bassi livelli di reddito rendono più difficile per molti residenti del South Bronx permettersi visite mediche, farmaci e cibo nutriente.

Più del 40% dei residenti del South Bronx vive in povertà e circa la metà di tutte le famiglie del South Bronx riceve sostegno attraverso il Programma di assistenza nutrizionale supplementare (SNAP).

L’instabilità abitativa, la mancanza di spazi verdi e gli alti livelli di inquinamento industriale rendono anche più difficile per le persone della zona rimanere al sicuro, in salute e attive.

Prima della pandemia di COVID-19, il team di Tercero ha collaborato con DiabetesSisters per ospitare relatori sul diabete e un incontro di gruppo di supporto Part of DiabetesSisters (PODS) presso il loro centro.

Questo incontro offre “uno spazio sicuro per le donne e le donne per esprimere le loro preoccupazioni, frustrazioni ed esperienze di convivenza con il diabete”, ha affermato. “Le donne spesso portano fattori di stress che non sono sempre riconosciuti dalla società. Pertanto, avere uno spazio in cui tutti si sentono compresi è davvero potente”.

Sebbene DiabetesSisters abbia attualmente sospeso le riunioni di persona a causa della pandemia, l’organizzazione prevede di riavviare quando sarà sicuro farlo. Nel frattempo, DiabetesSisters continua a favorire le connessioni attraverso incontri virtuali online.

Gli incontri PODS nelle città di tutto il paese offrono alle donne di diverse comunità la possibilità di condividere storie, risorse e suggerimenti rilevanti per le loro esperienze.

Il takeaway: colmare le lacune nei bisogni di supporto della comunità

Che aspetto ha il successo di un programma di educazione al diabete? La chiave, afferma Drago, è consentire alle donne di “tradurre la conoscenza che ricevono e applicarla alle loro vite”.

Secondo gli esperti di salute e fitness di cui abbiamo sentito parlare, DiabetesSisters raggiunge questo obiettivo attraverso la progettazione di programmi interattivi e la sua reattività alle esigenze di salute dei membri della comunità.

L’organizzazione si impegna inoltre a raggiungere le popolazioni svantaggiate, comprese le comunità ispaniche, nere e dell’Asia meridionale.

“DiabetesSisters ha raggiunto molte comunità diverse”, ha affermato Lavernia. “I suoi programmi interattivi hanno portato allo sviluppo di strumenti didattici migliori, come risorse in più lingue. I pazienti ci aiutano a trovare lacune di cui noi insegnanti non eravamo a conoscenza!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here