BPCO e ansia

0
4

Molte persone con BPCO soffrono di ansia, per una serie di motivi. Quando hai difficoltà a respirare, il tuo cervello fa scattare un allarme per avvertirti che qualcosa non va. Ciò può causare ansia o panico.

Possono sorgere sentimenti di ansia anche quando si pensa di avere una malattia polmonare progressiva. Potresti preoccuparti di vivere un episodio di difficoltà respiratorie. Alcuni farmaci usati per trattare la BPCO possono anche scatenare sentimenti di ansia.

Il ciclo affanno-ansia

L’ansia e la BPCO spesso creano un ciclo di mancanza di respiro. La sensazione di mancanza di respiro può provocare panico, che può farti sentire più ansioso e può rendere ancora più difficile respirare. Se rimani coinvolto in questo ciclo di affanno-ansia-dispnea, potresti avere difficoltà a distinguere i sintomi dell’ansia dai sintomi della BPCO.

Avere un po ‘di ansia quando si ha una malattia cronica può essere una buona cosa. Può spingerti a seguire il tuo piano di trattamento, prestare attenzione ai tuoi sintomi e sapere quando cercare assistenza medica. Ma troppa ansia può influire gravemente sulla qualità della tua vita.

Potresti finire per andare dal medico o in ospedale più spesso del necessario. Puoi anche evitare piacevoli attività sociali e ricreative che possono causare affanno, come portare a spasso il cane o fare giardinaggio.

Affrontare l’ansia

Alle persone che non hanno la BPCO a volte vengono prescritti farmaci anti-ansia come il diazepam (Valium) o l’alprazolam (Xanax). Tuttavia, questi farmaci possono causare una diminuzione della frequenza respiratoria, che può peggiorare la BPCO e può interagire con altri farmaci che usi. Nel tempo, questi farmaci possono causare anche problemi di dipendenza e dipendenza.

Potresti trovare sollievo con un farmaco anti-ansia non addictive che non interferisce con la respirazione, come il buspirone (BuSpar). Alcuni antidepressivi, come la sertralina (Zoloft), la paroxetina (Paxil) e il citalopram (Celexa), riducono anche l’ansia. Il tuo medico può aiutarti a determinare quale farmaco funzionerà meglio per te. Ricorda, tutti i farmaci possono avere effetti collaterali. Quando inizi per la prima volta questi farmaci possono verificarsi un aumento dell’ansia, disturbi intestinali, mal di testa o nausea. Chiedi al tuo medico di iniziare con una dose bassa e salire. Questo darà al tuo corpo il tempo di adattarsi al nuovo farmaco.

Puoi aumentare l’efficacia dei farmaci combinandoli con altri metodi per ridurre l’ansia. Chiedi al tuo medico se può indirizzarti a un programma di riabilitazione polmonare. Questi programmi forniscono informazioni sulla BPCO e strategie di coping per affrontare la tua ansia. Una delle cose più importanti che impari nella riabilitazione polmonare è come respirare in modo più efficace.

Riqualificazione respiratoria

Le tecniche di respirazione, come la respirazione con le labbra increspate, possono aiutarti:

  • togliere il lavoro dal respiro
  • rallenta il tuo respiro
  • mantenere l’aria in movimento più a lungo
  • impara a rilassarti

Per respirare con le labbra contratte, rilassa la parte superiore del corpo e inspira lentamente attraverso il naso contando fino a due. Quindi stringi le labbra come se volessi fischiare ed espiri lentamente attraverso la bocca contando fino a quattro.

Consulenza e terapia

Molte persone con BPCO ritengono che la consulenza individuale sia efficace nel ridurre l’ansia. La terapia cognitivo comportamentale è una terapia comune che aiuta a ridurre i sintomi dell’ansia attraverso tecniche di rilassamento ed esercizi di respirazione.

La consulenza di gruppo e i gruppi di supporto possono anche aiutarti a imparare come affrontare la BPCO e l’ansia. Stare con altre persone che hanno gli stessi problemi di salute può aiutarti a sentirti meno solo.

Il cibo da asporto

La BPCO può essere già abbastanza stressante da sola. Affrontare l’ansia può complicare le cose, ma hai opzioni di trattamento. Se inizi a notare sintomi di ansia, parla con il tuo medico e trova un trattamento prima che inizi a influenzare la tua vita quotidiana.

Attacchi di panico: domande e risposte

Q:

Qual è la relazione tra attacchi di panico e BPCO?

Paziente anonimo

UN:

Quando hai la BPCO, un attacco di panico può sembrare molto simile a una riacutizzazione dei tuoi problemi respiratori. Potresti improvvisamente sentire il tuo cuore battere forte e il tuo respiro diventare più difficile. Potresti notare intorpidimento e formicolio o sensazione di contrazione al petto. Tuttavia, un attacco di panico può fermarsi da solo. Avendo un piano su come affrontare il tuo attacco di panico, potresti essere in grado di controllare i tuoi sintomi ed evitare un viaggio non necessario al pronto soccorso.

• Usa la distrazione concentrandoti su un compito. Ad esempio: aprire e chiudere i pugni, contare fino a 50 o recitare l’alfabeto costringerà la tua mente a concentrarsi su qualcosa di diverso da come ti senti.
• La respirazione labiale o altri esercizi di respirazione possono controllare i sintomi. Anche la meditazione o il canto possono essere utili.
• Immagini positive: immagina un luogo che preferiresti essere come una spiaggia, un prato aperto o un ruscello di montagna. Prova a immaginare di essere lì, tranquillo e respirare più facilmente.
• Non bere alcolici o caffeina e non fumare durante un attacco di panico. Questi possono aggravare i tuoi sintomi. Gli inalatori non sono raccomandati.
• Ottieni un aiuto professionale: un consulente può insegnarti altri strumenti per gestire l’ansia e il panico

Judith Marcin, MD Medicina di famigliaLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here