Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Blues post-vacanza: come evitarli o superarli

Blues post-vacanza: come evitarli o superarli

0
5

Sei appena tornato da una vacanza. Forse è stato il viaggio di una vita. Forse era un weekend.

Che tu abbia disfatto la valigia o meno, potresti avere a che fare con un altro tipo di bagaglio: una persistente sensazione di tristezza dal momento in cui hai aperto la porta di casa.

Il blues post-vacanze è reale. Ma se presti attenzione a ciò che li sta causando, potresti riprenderti dal blues e forse reinventare la tua vita nel processo.

Perché otteniamo la depressione post-vacanza?

Nel complesso, le vacanze fanno bene alla salute mentale.

“Darci l’opportunità di esplorare il mondo che ci circonda può ringiovanire il nostro senso di meraviglia e, cosa più importante, aiutarci ad essere più presenti”, afferma Melody Ott, LCSW. “Non devono costare molti soldi o durare molto a lungo, ma la nostra mente e il nostro corpo devono rallentare e rivolgersi verso l’interno”.

Uno studio a lungo termine ha scoperto che le politiche sul posto di lavoro che consentono 10 giorni di ferie retribuite erano associate a un calo del 29% del rischio di depressione tra le donne.

Numerosi studi hanno scoperto che le vacanze riducono lo stress e aumentano il senso di benessere.

Ma ecco la conclusione un po’ sorprendente per molti ricercatori: la felicità che si prova in vacanza di solito non dura. Quando la vacanza è finita, le persone tornano ai livelli di felicità di base entro pochi giorni.

Se la felicità svanisce una volta che riprendi la tua vita quotidiana, le vacanze sono uno spreco di tempo e denaro? I ricercatori dicono di no. Una recensione diceva che la domanda era come “chiedere perché dovremmo andare a dormire considerando il fatto che ci stanchiamo di nuovo”.

Quindi, come gestisci il crollo quasi inevitabile che segue una vacanza?

Come prevenire la tristezza post vacanza

Se hai la sensazione che il blues ti aspetterà nella tua casella di posta quando torni a casa, potrebbe essere saggio fare alcuni passi proattivi prima che inizi la tua vacanza.

Prima di uscire di casa, metti in ordine

Ci sono poche cose più scoraggianti che entrare in un pasticcio.

Nel periodo che precede una vacanza, può essere facile pensare: “Me ne occuperò quando torno”. Se riesci a farcela, mettere lenzuola pulite sul letto, asciugamani puliti in bagno e forse un nuovo libro sul comodino farà sentire il tuo ritorno più come “Bentornato a casa”.

Pianifica i giorni di transizione

Se riesci a farlo funzionare con il tuo budget e programma, concediti un giorno o due per adattarti prima di dover tornare al lavoro.

Avrai tempo per fare la spesa, disfare le valigie, fare il bucato e occuparti di qualsiasi imprevisto che si è verificato mentre eri via.

Metti qualcosa di economico e divertente sul tuo calendario

Prima del viaggio, pianifica un evento da non perdere al tuo ritorno, come un film, un pranzo con gli amici o una partita di golf. Non deve essere un evento costoso, considerando che molti budget sono limitati dopo le pazzie delle vacanze.

Questo evento pianificato non deve essere subito. La settimana dopo una vacanza può riempirsi di lavoro arretrato e cose da fare in casa. Un mese in futuro potrebbe essere l’ideale. Ti ricorderà che il divertimento non è finito solo perché il viaggio è finito.

Prepara un diario di viaggio

I ricordi svaniscono, anche quelli vividi. Se passi qualche minuto ogni giorno durante la tua vacanza a scrivere le tue avventure e disavventure, avrai un record che potrai rivisitare per gli anni a venire.

Aggiungi a cosa stavi pensando e cosa ti ha commosso; racconta i momenti più emozionanti. È la tua vacanza e il tuo diario.

Pianifica un sacco di tempi di inattività

In un studio 2010, i ricercatori hanno confrontato la felicità prima e dopo le vacanze tra i vacanzieri olandesi. Hanno scoperto che l’unico gruppo la cui felicità è rimasta più alta settimane dopo la fine del viaggio erano i vacanzieri che hanno trascorso una “vacanza molto rilassata”.

Mentre sei tentato di stipare avventure e attività in ogni momento, specialmente se stai sborsando soldi sudati per la tua vacanza, il tuo senso di benessere può durare più a lungo se ne pianifichi uno riposante.

Come superare la delusione post-vacanza una volta che è già stata colpita

Ma cosa succede se sei già a casa e ti senti un po’ depresso? Buone notizie, viaggiatore. Ci sono molti modi efficaci per ridurre il blues post-vacanze. Ecco alcune strategie da provare.

Connettiti con amici e familiari

Se la tua vacanza ti ha lasciato desiderare di avere più significato nella tua vita, rivolgiti alle persone che contano per te.

Considera la possibilità di riconnetterti con vecchi amici e familiari per condividere un pasto o una conversazione. Potresti iniziare a sentire il tuo mondo ricentrarsi.

“La connessione è parte integrante della nostra vita e le vacanze sono spesso un momento di profonda connessione con coloro che visitiamo o con cui viaggiamo. Mantenere un senso di connessione in seguito è importante.

“Tieni presente che la connessione potrebbe non sembrare la stessa del tuo viaggio. Se noti che ti senti disconnesso, prenditi un momento per valutare se la connessione è davvero diminuita o se sembra solo diversa nella realtà quotidiana”, afferma Ott.

Disintossicazione

Tendiamo a concederci in vacanza: vino, cibi ricchi, dessert decadenti. Un delicato “disintossicante” alimentare potrebbe aiutarti a sentirti meglio fisicamente e mentalmente.

Assicurati di bere molta acqua se hai viaggiato in aereo. Le cabine dell’aereo sono conosciuto disidratare i viaggiatori. E se stai sperimentando il jet lag, la melatonina potrebbe aiutarti a regolare i tuoi ritmi del sonno.

Documenta e condividi i tuoi ricordi

Se non sei pronto per tornare dalle vacanze, puoi prolungare l’esperienza stampando, organizzando, caricando e condividendo le foto delle tue vacanze. Prendi in considerazione la possibilità di annotare alcune note o di includere voci dal tuo diario di viaggio se ne hai conservata una.

Se hai un’inclinazione artistica, puoi rivisitare il tuo luogo di vacanza dipingendo, scolpendo o disegnando scene memorabili.

Scrivi recensioni per aiutare gli altri viaggiatori

Mentre le tue esperienze sono fresche nella tua mente, scrivi recensioni nei servizi di viaggio online, lasciando suggerimenti e precauzioni che potrebbero migliorare la vacanza di qualcun altro.

Non solo scrivere consoliderà i tuoi ricordi, ma i tuoi consigli potrebbero dare impulso a un’attività locale o impedire a qualcuno di commettere gli stessi errori che hai fatto tu.

uscire all’aperto

Gli studi hanno dimostrato che la maggior parte delle persone trascorre più del 90% della propria vita all’interno di edifici.

Quando le persone trascorrono del tempo nella natura, ricerca indica che il loro umore migliora e i livelli di stress diminuiscono. Dormono meglio. E anche la loro salute fisica migliora.

In effetti, brevi passeggiate regolari nella natura potrebbero avere lo stesso effetto calmante e ristoratore di una buona vacanza.

Porta l’aria aperta dentro

Molti dei benefici per la salute della natura ci raggiungono attraverso i nostri sensi. Ricercatori hanno scoperto che le persone sperimentano benefici terapeutici vedendo, ascoltando, annusando e persino assaggiando elementi naturali.

Aprire una finestra per ascoltare gli uccelli o annusare l’erba tagliata, piantare un piccolo giardino di erbe aromatiche nella veranda sul retro, portare a casa un carico di tulipani e persino usare oli essenziali potrebbe sollevare il morale e rendere la casa più invitante.

Pulisci, riorganizza o riordina dove vivi

Se il tuo spazio è stressante, disordinato o in uno stato cronico di degrado, può influire negativamente sul tuo umore. Cambiare quello spazio, anche in piccoli modi, potrebbe migliorare il tuo stato d’animo.

Se ti senti sopraffatto dall’idea di decluttering, va bene concentrarsi su un piccolo compito. Va bene anche coinvolgere altri nei tuoi sforzi.

Incorporare una nuova pratica

Non è raro che le persone incontrino una pratica o un’usanza che vogliono portare a casa. Scoprire altre culture è, dopotutto, uno dei motivi per cui le persone viaggiano.

Potresti decidere di continuare a studiare un’altra lingua. Potresti provare un nuovo modo di cucinare, mangiare, fare esercizio, fare giardinaggio, fare la spesa o vestirti. Potresti decidere di vivere con meno beni materiali.

Qualunque sia la pratica che ti ha attratto durante i tuoi viaggi, considera come puoi incorporarla nella vita che stai vivendo ora. (Naturalmente, assicurati di farlo con rispetto e non in modo improprio.)

Interrompi la tua routine

Uno dei vantaggi del viaggio è scoprire qualcosa di inaspettato e la casa potrebbe sembrarti così familiare da iniziare ad annoiarti.

Per riaccendere la sensazione di essere un visitatore, esplora il luogo in cui vivi come se fossi un vacanziere.

Visita un museo che non hai mai visitato. Abbandona i tuoi piatti preferiti e prova qualcosa di diverso. Leggi le guide di viaggio per la tua città e guardala con occhi nuovi.

Segui un cambiamento che hai considerato mentre eri lontano

Le vacanze possono essere stimolanti e talvolta persino cambiarti la vita. Quando siamo fuori dalle nostre solite orbite e routine, acquisiamo prospettiva.

Se ti sei ritrovato a pensare al tuo scopo, ai tuoi obiettivi, alle tue relazioni, al tuo ruolo nella comunità o alla qualità della vita, ora potrebbe essere un buon momento per fare alcuni piccoli passi nella direzione della vita che vuoi costruire.

Ricerca ha dimostrato che le persone che vogliono cambiare hanno più successo quando portano a termine piccole azioni mirate.

Pratica gratitudine e consapevolezza

“Le vacanze sono una meravigliosa opportunità per concentrarsi sulla gratitudine e per generare il tipo di pensieri positivi che possono aiutarci a cambiare i nostri sentimenti e migliorare il nostro comportamento”, afferma Ott.

Puoi costruire sulle abitudini di gratitudine e consapevolezza quando torni.

Per quanto possa essere significativo allontanarsi dalla realtà quotidiana, può essere ugualmente potente riflettere e apprezzare la vita che hai creato.

Praticare gratitudine e consapevolezza è stato mostrato ridurre la depressione e lo stress e coltivare un senso di benessere.

Se la depressione post-vacanza persiste

“Spesso torniamo dalle vacanze sentendoci ben riposati e felici, ma è importante notare se iniziamo a perdere il senso di connessione o iniziamo a isolarci”, afferma Ott.

“Anche se sentirsi irritabili o lunatici può essere normale dopo il passaggio dalle vacanze, questi sentimenti non dovrebbero persistere per un periodo prolungato”, dice.

Se il malessere post-vacanza che stai vivendo non migliora dopo alcuni giorni, potresti voler parlare con un terapeuta.

“A volte alcune sessioni possono aiutarti a resettare, ma potresti imparare che i tuoi sentimenti sono il risultato di un problema più grande, come il malcontento nel tuo lavoro o essere sopraffatto dalle tue responsabilità”, sottolinea Ott.

Un buon terapeuta sarà in grado di elaborare strategie per aiutarti a trovare il tuo equilibrio.

Ecco come accedere alla terapia per ogni budget.

La depressione è una grave condizione di salute e ci sono risorse disponibili per aiutare.

Se hai bisogno di parlare subito con qualcuno, puoi ottenere assistenza online tramite la National Substance Abuse and Mental Health Services Administration (SAMHSA) o chiamando la linea di assistenza SAMHSA al numero 800-622-HELP (4357).

Punti chiave

È del tutto normale provare un senso di delusione dopo una vacanza, non importa quanto sia stata lunga o piacevole la vacanza.

Per evitare la tristezza post-vacanza, prova a dare la priorità al riposo e concediti il ​​tempo di riadattarti una volta tornato a casa.

Una volta tornato in sella, puoi ridurre al minimo la tristezza post-vacanza condividendo i tuoi ricordi con gli altri, prendendoti cura della tua salute, esplorando la tua città natale e apportando cambiamenti in modo che la tua vita sia più rilassante e significativa.

Se hai bisogno di aiuto con la depressione, che sia legata a un viaggio o meno, contatta qualcuno di cui ti fidi. Siamo viaggiatori, uno e tutti, e tu non sei solo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here