Biopsia del testicolo

0
7

Cos’è una biopsia testicolare?

Una biopsia testicolare preleva un campione di tessuto dal testicolo per l’analisi di laboratorio.

I due testicoli sono gli organi riproduttivi maschili. Producono sperma e testosterone, l’ormone sessuale maschile. I tuoi testicoli si trovano nello scroto, che è la sacca carnosa di tessuto che pende sotto il tuo pene.

Una biopsia testicolare può essere utilizzata per:

  • diagnosticare la posizione e le condizioni di un nodulo nei testicoli
  • diagnosticare le cause dell’infertilità maschile
  • ottenere sperma per la fecondazione in vitro (IVF)

Esistono due diverse procedure per una biopsia testicolare.

Biopsia percutanea

Con la biopsia percutanea, un sottile ago per biopsia viene inserito attraverso la pelle. L’ago ha una siringa all’estremità per raccogliere il tessuto testicolare. Questa procedura non richiede un’incisione o punti di sutura. Viene anche chiamata biopsia con ago sottile.

Una biopsia con ago centrale è una variazione di questa tecnica. Usa un ago cavo caricato a molla per estrarre un cilindro di cellule. Questo è chiamato un campione principale. Un campione di carote è un campione più grande di quello ottenuto da una biopsia con ago sottile.

Apri biopsia

Una biopsia aperta è anche chiamata biopsia chirurgica. Il tuo medico inizia con un taglio nella pelle. Viene praticato anche un taglio nel testicolo. Quindi viene prelevato un piccolo campione di tessuto dall’apertura e vengono utilizzati punti per chiudere i tagli.

Usi diagnostici di una biopsia testicolare

Una biopsia testicolare è uno strumento importante nella diagnosi dell’infertilità maschile. Tuttavia, non è il primo passo. Per la fase iniziale di una valutazione della fertilità, il medico prenderà una storia clinica e ordinerà esami del sangue e analisi dello sperma.

L’analisi del seme esamina la quantità e la qualità del tuo sperma. Il campione di sperma iniziale viene solitamente ottenuto mediante la masturbazione.

L’analisi del seme può identificare i seguenti problemi:

  • livelli anormalmente bassi di sperma
  • scarsa qualità dello sperma
  • azoospermia (assenza di sperma)

Gli esami del sangue e degli ormoni spesso possono identificare le cause dei bassi livelli di sperma. Tuttavia, quando questi test non sono conclusivi, potrebbe essere necessaria una biopsia testicolare.

Una biopsia testicolare può essere utilizzata per:

  • determinare se i problemi di produzione di sperma sono causati da un blocco
  • recuperare lo sperma per l’uso nella fecondazione in vitro. Questo viene fatto se lo sperma viene prodotto nei testicoli ma non è presente nello sperma.
  • diagnosticare il cancro ai testicoli
  • determinare la causa di un nodulo nei testicoli

Preparazione per una biopsia testicolare

I preparativi richiesti per questo test sono minimi.

Informa il tuo medico di qualsiasi prescrizione o farmaci da banco che stai assumendo. Discuti se questi farmaci debbano essere usati prima e durante il test.

Alcuni farmaci possono rappresentare un rischio speciale durante la procedura. Questi includono:

  • anticoagulanti (fluidificanti del sangue)
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), inclusa l’aspirina o l’ibuprofene
  • qualsiasi farmaco che influisce sulla coagulazione del sangue

Se stai ricevendo l’anestesia generale, dovrai digiunare da cibo e bevande per almeno otto ore prima del test. Se ti viene somministrato un sedativo da portare a casa prima della biopsia, non sarai in grado di guidarti alla procedura.

Somministrazione di una biopsia testicolare

Una biopsia testicolare è solitamente una procedura ambulatoriale. Può essere eseguito presso l’ufficio del medico o in ospedale.

La biopsia richiede in genere dai 15 ai 20 minuti. Viene eseguito da un medico o da un altro professionista sanitario qualificato.

Potrebbe esserti offerto un sedativo per aiutarti a rilassarti durante il test. Dato che devi stare completamente fermo, alcuni medici preferiscono usare l’anestesia generale. Con entrambi i farmaci, la tecnica della biopsia rimane la stessa.

Ti verrà chiesto di sdraiarti sulla schiena e lo scroto verrà pulito per rimuovere i batteri. Un’iniezione di anestesia locale intorpidirà la pelle dello scroto. Potresti sentire una leggera puntura.

Apri biopsia

Se stai facendo una biopsia aperta, la seguente procedura è tipica:

  1. Il tuo medico eseguirà una piccola incisione sulla pelle.
  2. Viene rimossa una piccola quantità di tessuto testicolare delle dimensioni di un pisello.
  3. Quando viene eseguita la biopsia, sentirai una pressione o un lieve disagio. Non dovresti sentire dolore.
  4. In genere, un punto riassorbibile chiude il taglio nel testicolo. Un altro punto chiude la tua pelle. La rimozione del punto non è necessaria.
  5. La stessa tecnica viene eseguita sul secondo testicolo.

Biopsia percutanea

La procedura per una biopsia percutanea dipenderà dal tipo di ago utilizzato: un ago centrale o un ago sottile.

  • In entrambi i casi, un ago viene inserito attraverso la pelle del testicolo.
  • Se stai eseguendo una biopsia con ago centrale, sentirai un forte clic o uno schiocco quando il campione di tessuto viene estratto.
  • Se si esegue una biopsia con ago sottile, il campione di tessuto verrà estratto con una siringa.
  • La stessa tecnica viene eseguita sul secondo testicolo.

Diagnosi di cancro ai testicoli

La biopsia testicolare è usata raramente per diagnosticare il cancro ai testicoli. In genere, viene eseguita quando la diagnosi è incerta. Questo perché una biopsia, sfortunatamente, aumenta la probabilità che il cancro si diffonda.

È più probabile che il tuo medico utilizzi gli ultrasuoni per la diagnosi del cancro. Il tuo testicolo può anche essere esaminato e rimosso attraverso un intervento chirurgico a cielo aperto. Questa è chiamata orchiectomia inguinale radicale.

Un’orchiectomia inguinale radicale per diagnosticare il cancro include i seguenti passaggi:

  1. Il tuo medico ti farà un taglio all’inguine.
  2. I testicoli verranno rimossi dallo scroto ed esaminati.
  3. Se viene trovato tessuto anormale, una piccola porzione verrà presa per l’analisi.
  4. Un patologo esaminerà il tessuto. Questo sarà fatto immediatamente, mentre aspetti.
  5. Se il campione di tessuto è benigno (non canceroso), il testicolo verrà restituito allo scroto.
  6. Se il campione di tessuto è maligno (canceroso), il testicolo verrà rimosso. Anche il cordone spermatico verrà rimosso. Ciò impedisce la diffusione delle cellule tumorali al resto del corpo.

Recupero da una biopsia testicolare

Dopo la biopsia testicolare, riceverai istruzioni speciali per aiutarti a guarire e rimanere a tuo agio. Le istruzioni variano a seconda del tipo di biopsia.

Potrebbe esserti consigliato di:

  • astenersi dall’attività sessuale per una o due settimane
  • indossare un sostenitore atletico per diversi giorni
  • mantenere asciutto il sito della biopsia ed evitare di lavarlo per diversi giorni
  • evitare l’aspirina per una settimana
  • usa il paracetamolo per il dolore

È normale avere gonfiore, scolorimento e fastidio per alcuni giorni. È comune anche una piccola quantità di sanguinamento. Il medico potrebbe anche avvisarti di altri effetti collaterali di routine che dipendono dalla procedura.

Rischi di una biopsia testicolare

Una biopsia testicolare può aiutare il medico a risolvere i problemi di infertilità. Non comporta il rischio di erezione o problemi di fertilità dopo la procedura.

Il sanguinamento prolungato e l’infezione post-procedura sono due rischi potenzialmente gravi. Tuttavia, sono rari. Contatta il tuo medico se riscontri:

  • sanguinamento che assorbe la benda nel sito di biopsia
  • ematoma (una raccolta di sangue sotto la pelle)
  • forte dolore o gonfiore dello scroto
  • febbre o brividi

Un altro possibile rischio è il danno interno ai testicoli o alle aree vicine. Questo è raro.

Interpretazione dei risultati di una biopsia testicolare

Il tuo campione di tessuto verrà analizzato al microscopio. Il patologo identificherà eventuali difetti nella produzione o nello sviluppo dello sperma.

I risultati potrebbero mostrare un normale sviluppo dello sperma. Se in precedenza avevi un numero di spermatozoi basso o nullo, un’ostruzione potrebbe essere la causa della tua infertilità.

È stato dimostrato che i blocchi nel dotto deferente causano questo tipo di infertilità. Il dotto deferente è il tubo che trasporta lo sperma dai testicoli all’uretra. La chirurgia potrebbe essere in grado di correggere il problema.

Ulteriori cause di risultati anormali includono:

  • spermatocele: una cisti piena di liquido sui dotti dei testicoli
  • orchite: un gonfiore dei testicoli causato da un’infezione
  • cancro ai testicoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here