Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Beta-bloccanti per malattie cardiache

Beta-bloccanti per malattie cardiache

0
5

Beta-bloccanti

I beta-bloccanti sono una classe di farmaci usati per bloccare gli effetti degli ormoni dello stress come l’adrenalina sul cuore. Sono spesso prescritti per battiti cardiaci irregolari, ipertensione e dopo attacchi di cuore.

Meno comunemente, i beta-bloccanti possono essere usati per trattare:

  • glaucoma
  • emicranie
  • disturbi d’ansia
  • ipertiroidismo
  • tremori

I medici in genere si rivolgono ai beta-bloccanti per l’ipertensione quando altri farmaci, come i diuretici, non funzionano o hanno troppi effetti collaterali. Possono essere usati in combinazione con altri farmaci per abbassare la pressione sanguigna, inclusi gli ACE inibitori e i calcio-antagonisti.

Come funzionano i beta-bloccanti

A causa del modo in cui agiscono nel corpo, i beta-bloccanti sono anche chiamati sostanze beta-bloccanti adrenergiche.

Diversi tipi di beta-bloccanti funzionano in modo diverso. In generale, questi farmaci migliorano la capacità del cuore di rilassarsi. Il tuo cuore batterà più lentamente e con meno forza quando i beta-bloccanti funzionano. Questo può aiutare a ridurre la pressione sanguigna e alleviare i ritmi cardiaci irregolari.

Alcuni beta-bloccanti agiscono solo sul cuore stesso, mentre altri agiscono sul cuore e sui vasi sanguigni.

Il medico può prescrivere beta-bloccanti anche se si hanno pochi sintomi di problemi cardiaci o insufficienza cardiaca. Questi farmaci possono effettivamente migliorare la capacità del cuore di battere.

I beta-bloccanti comunemente prescritti includono:

  • acebutololo (Sectral)

  • atenololo (Tenormin)

  • bisoprololo (Zebeta)

  • carteolol (Cartrol)
  • esmolol (Brevibloc)
  • metoprololo (Lopressor, Toprol XL)

  • nadolol (Corgard)

  • nebivololo (Bystolic)

  • propranololo (Inderal LA)

I vantaggi dei beta-bloccanti

È stato dimostrato che i beta-bloccanti hanno alcuni benefici per la salute oltre ad aiutare il cuore. Ad esempio, proteggono le ossa impedendo ai reni di espellere il calcio nelle urine. Questi farmaci bloccano gli ormoni dello stress che altrimenti potrebbero causare l’assottigliamento delle ossa nel tempo.

I beta-bloccanti non sono un trattamento di prima linea per l’assottigliamento delle ossa o l’osteoporosi. Ossa più forti potrebbero essere un ulteriore vantaggio dell’assunzione di questi farmaci.

Effetti collaterali e rischi dei beta-bloccanti

Le persone con asma in genere non dovrebbero assumere beta-bloccanti poiché possono scatenare attacchi di asma.

Poiché i beta-bloccanti possono influenzare il controllo della glicemia, di solito non sono raccomandati per le persone con diabete.

Gli effetti collaterali di questi farmaci possono variare. Molte persone sperimenteranno:

  • fatica
  • mani fredde
  • mal di testa
  • problemi digestivi
  • stipsi
  • diarrea
  • vertigini

Raramente potresti riscontrare:

  • fiato corto
  • problemi a dormire
  • diminuzione della libido
  • depressione

Se accidentalmente prende una dose maggiore di quella raccomandata, potrebbero verificarsi:

  • respirazione difficoltosa
  • cambiamenti nella visione
  • vertigini
  • battiti cardiaci irregolari
  • confusione

Se sai che si è verificato un sovradosaggio, chiama il tuo medico o il centro antiveleni locale. Il numero di telefono del Centro nazionale antiveleni degli Stati Uniti è 800-222-1222.

Alcuni dei vecchi beta-bloccanti, come l’atenololo e il metoprololo, sono stati segnalati per causare un aumento di peso medio di 2,6 libbre, secondo la Mayo Clinic. La ritenzione di liquidi e il conseguente aumento di peso possono essere segni di insufficienza cardiaca o di peggioramento dell’insufficienza cardiaca. Assicurati di informare il tuo medico se guadagni più di 2-3 libbre in un giorno, se guadagni più di 5 libbre entro una settimana o se i tuoi sintomi peggiorano.

Potresti anche notare alcuni cambiamenti nel modo in cui il tuo cuore lavora durante la vita quotidiana. Ad esempio, i beta-bloccanti prevengono i picchi della frequenza cardiaca. Potresti notare che la tua frequenza cardiaca non sale come farebbe normalmente durante l’esercizio.

Parla con il tuo medico se sei preoccupato per i tuoi allenamenti durante l’assunzione di questo farmaco. Possono consigliare uno stress test per determinare la frequenza cardiaca target durante l’attività cardio. Gli stress test possono anche aiutare il tuo medico a determinare quanto ti senti a lavorare durante un allenamento. Questo è noto come il tasso di sforzo percepito.

Prendendo le tue medicine

I beta-bloccanti vengono spesso assunti durante i pasti, anche se vengono forniti con istruzioni speciali. Assumi i farmaci come prescritto. Consulta il tuo medico se hai effetti collaterali. Non interrompere l’assunzione del farmaco senza il consenso del medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here