Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Bambino prematuro: valutazione del dottore

Bambino prematuro: valutazione del dottore

0
3

Bambino prematuro

Sebbene un bambino nasca occasionalmente malato senza preavviso, il più delle volte i medici sanno quando un bambino nascerà prematuramente oa rischio di problemi. Al parto sarà presente un’équipe neonatale (composta da medici, infermieri e terapisti respiratori appositamente formati per la cura dei neonati), pronta a fare tutto il necessario per prendersi cura del bambino.

Procedure comuni subito dopo la nascita

Non appena il tuo bambino viene consegnato, viene posto in uno scaldabiberon (un carrello con un materasso sopra e una fonte di calore sopra la testa) e asciugato rapidamente. Il team esegue quindi alcune o tutte le procedure descritte di seguito. Questi vengono eseguiti in sala parto o in un’area adiacente con attrezzature e forniture speciali per i bambini a rischio.

Aspirazione del naso, della bocca e della gola del bambino

Tutti i bambini nascono con un po ‘di muco e liquido nel naso, nella bocca e nella gola. L’aspirazione aiuta a liberare questo muco e fluido in modo che un bambino possa iniziare a respirare. Esistono due tipi di apparecchiature che possono essere utilizzate per l’aspirazione: un’aspirazione con bulbo di gomma, che aspira delicatamente la maggior parte delle secrezioni dalla bocca o dal naso di un bambino, o un catetere collegato a una macchina di aspirazione. Il sottile catetere di plastica può essere utilizzato per il naso, la bocca e la gola del bambino.

Dare ossigeno

La maggior parte dei bambini prematuri o di basso peso alla nascita ha bisogno di ossigeno. Il metodo per somministrare ossigeno dipende da come respira il bambino e dal suo colore.

  • Se il bambino respira, ma non diventa rosa immediatamente entro diversi minuti dalla nascita, un membro del team trattiene un flusso di ossigeno sul naso e sulla bocca del bambino. Questo è chiamato ossigeno soffiato. Successivamente, l’ossigeno può essere somministrato attraverso una maschera che si adatta al naso e alla bocca del bambino o attraverso un cappuccio di plastica trasparente che si adatta alla testa.
  • Se il bambino non respira bene, un membro del team posiziona una maschera (collegata a una borsa gonfiabile e una fonte di ossigeno) sul naso e sulla bocca del bambino. Mentre il membro del team pompa la borsa, il bambino riceve aria arricchita di ossigeno, così come una certa pressione dall’insaccamento, che aiuta a gonfiare i polmoni del bambino. Questo è chiamato insaccamento.

Dopo l’insacco, un bambino di solito inizia quasi immediatamente a respirare da solo, piange, diventa rosa e si muove. Il membro del team quindi smette di insaccare, trattiene l’ossigeno sul viso del bambino e osserva il bambino per un miglioramento continuo.

Inserimento di un tubo endotracheale

A volte un bambino ha bisogno di ancora più aiuto che insaccare. In questo caso, un membro del team posizionerà un tubo (chiamato tubo endotracheale) nella trachea del bambino (trachea). Questa procedura è chiamata intubazione endotracheale.

Per intubare un bambino, il membro del team usa una speciale torcia, chiamata laringoscopio, per vedere nella gola del bambino. Un tubo endotracheale di plastica viene posizionato tra le corde vocali del bambino, giù attraverso la laringe e infine nella trachea. Il tubo viene quindi attaccato a una borsa che viene schiacciata per gonfiare i polmoni del bambino.

Massaggiare il cuore del bambino

Una volta che il bambino inizia a respirare, la frequenza cardiaca di solito inizia ad aumentare. Se ciò non accade, un membro del team inizia a premere ritmicamente sul cuore del bambino (chiamato massaggio cardiaco o compressioni toraciche). Queste compressioni pompano il sangue attraverso il cuore e il corpo del bambino.

Se insaccare il bambino per aiutarlo a respirare e dare ossigeno e comprimere il cuore non migliora le condizioni del bambino dopo un minuto o due, al bambino viene somministrato un farmaco liquido chiamato epinefrina (chiamata anche adrenalina). Il farmaco viene somministrato nel tubo endotracheale per il rilascio ai polmoni, dove viene rapidamente assorbito nel sangue. Un altro metodo per somministrare l’adrenalina consiste nel tagliare il cordone ombelicale, inserire un piccolo catetere di plastica (tubo) nella vena ombelicale e iniettare il farmaco attraverso il catetere.

Somministrare tensioattivi

I bambini che sono molto prematuri sono a rischio di sviluppare una condizione polmonare chiamata Sindrome da stress respiratorio o RDS. Questa sindrome si verifica a causa della mancanza di una sostanza chiamata tensioattivo. Il tensioattivo mantiene i polmoni adeguatamente gonfiati. Quando un bambino nasce molto prematuro, i polmoni non hanno ancora iniziato a produrre tensioattivo. Fortunatamente, il tensioattivo ora viene prodotto artificialmente e può essere somministrato a bambini che i medici sospettano non stiano ancora producendo tensioattivo da soli.

Per somministrare il tensioattivo, il tuo bambino viene posto sul lato sinistro, viene somministrata metà di una dose di tensioattivo attraverso il tubo endotracheale e poi? Insaccato? per circa 30 secondi. La procedura viene quindi ripetuta sul lato destro. La somministrazione del tensioattivo in due fasi come questa aiuta a distribuire uniformemente il tensioattivo nei polmoni. Il tensioattivo può essere somministrato in sala parto o in terapia intensiva neonatale. (Un bambino può richiedere fino a quattro dosi di tensioattivo, somministrate a diverse ore di distanza in terapia intensiva neonatale.)

Determinazione dei punteggi di Apgar

I medici valutano regolarmente le condizioni generali di un bambino misurando le prestazioni in cinque categorie: frequenza cardiaca, sforzo respiratorio, colore, tono muscolare e irritabilità riflessa (la risposta del bambino all’aspirazione). Questo è chiamato Punteggio di Apgar. Ogni categoria è valutata da 0 a 2 (0 è il punteggio peggiore e 2 è il migliore) e quindi i numeri vengono sommati, per un punteggio massimo di 10. Il punteggio viene solitamente calcolato per tutti i bambini quando il bambino è di un minuto e cinque minuti di età. Se il bambino richiede una rianimazione continua, il team può assegnare punteggi di Apgar oltre i cinque minuti.

Il grafico seguente mostra ciò che la squadra cerca quando assegna i punteggi Apgar.

Categoria Criteri per il punteggio di 0 Criteri per il punteggio di 1 Criteri per il punteggio di 2
Frequenza del battito cardiaco Assente > 100 battiti al minuto
Sforzo respiratorio Assente Debole Forte (con un forte grido)
Colore Blu Corpo rosa, braccia e gambe blu Rosa
Tono Zoppicare Un po ‘di flessione Ben flesso
Irritabilità riflessa Nessuna Smorfia Tosse o starnuto

Un punteggio di Apgar compreso tra 7 e 10 è considerato buono. Un bambino che riceve un punteggio da 4 a 6 richiede assistenza e un bambino con un punteggio da 0 a 3 necessita di una rianimazione completa. I bambini prematuri possono ricevere punteggi di Apgar più bassi semplicemente perché sono un po ‘immaturi e incapaci di rispondere con un forte pianto e perché il loro tono muscolare è spesso scarso.

Dopo che il team neonatale ha terminato queste procedure, vedrai brevemente il tuo bambino, quindi andrà all’unità di terapia intensiva neonatale (NICU).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here