Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Autocateterismo intermittente pulito

Autocateterismo intermittente pulito

0
4

Che cos’è un autocateterismo intermittente pulito?

Ogni volta che urini stai esercitando i muscoli della vescica. Tuttavia, i muscoli della vescica di alcune persone non funzionano bene come altri. In questo caso, il medico può raccomandare l’autocateterismo intermittente pulito. Questa procedura indolore ti aiuta a svuotare la vescica dall’urina. Può essere eseguito a casa.

Quali condizioni richiedono questo trattamento?

L’autocateterismo intermittente pulito è consigliato quando si ha una condizione che influisce sulla capacità di svuotare correttamente la vescica. “Pulito” si riferisce al fatto che la procedura richiede tecniche pulite, come lavarsi le mani e la pelle prima dell’inserimento per prevenire l’infezione.

Alcune persone che possono richiedere l’autocateterismo intermittente pulito includono:

  • donne che hanno subito interventi ginecologici
  • persone con disturbi del sistema nervoso
  • persone che non possono svuotare le vesciche

Se non riesci a svuotare completamente la vescica, sei a maggior rischio di infezioni del tratto urinario, che alla fine possono danneggiare i tuoi reni. L’uso dell’autocateterismo intermittente pulito può aiutare a prevenire un’infezione del tratto urinario.

Come viene eseguita la procedura?

Mentre molti tipi di cateteri sono destinati a rimanere per giorni o settimane, un catetere utilizzato per l’autocateterismo intermittente pulito viene utilizzato più volte al giorno per svuotare la vescica. Il catetere è fissato a un sacchetto di plastica che può essere utilizzato per misurare la quantità di urina. Il processo di autocateterizzazione intermittente pulita per le donne è diverso dal processo per gli uomini.

Per donne

Devi prima lavarti le mani e l’area intorno all’apertura urinaria per prevenire l’infezione. Devi anche essere in grado di identificare il file meato urinario (apertura dove scorre l’urina). È necessario lubrificare la punta del catetere e inserirlo nel meato urinario.

Quando il catetere è inserito correttamente, l’urina fluirà nella sacca del catetere. Consentire a tutta l’urina di drenare. Quando l’urina smette di fluire, rimuovere lentamente e delicatamente il catetere. Misura e registra la quantità di urina nella sacca, quindi svuota la sacca.

Pulire il catetere e il dispositivo di raccolta delle urine con sapone neutro e acqua calda immediatamente dopo l’uso. Risciacquare i materiali e asciugare all’aria. Conservare i materiali in un contenitore pulito e asciutto.

Per uomo

Per prima cosa lavati le mani e pulisci l’area intorno alla parte superiore del tuo pene per ridurre i batteri e il rischio di infezione. Lubrificare i primi diversi centimetri della punta del catetere. Inserisci il catetere nell’apertura urinaria del tuo pene finché non sono stati inseriti 8 o 9 pollici del catetere. Potresti sentire una certa resistenza dopo aver inserito 6 pollici del catetere. Questo non è raro, poiché questa è la posizione dei muscoli dello sfintere urinario. Fai alcuni respiri profondi e aumenta la pressione continuando a inserire il catetere.

Assicurati che l’urina abbia smesso di fluire e di aver svuotato completamente la vescica. Quindi rimuovere lentamente il catetere. Misura e registra la quantità di urina nella sacca, quindi svuota la sacca.

Pulire il catetere e il dispositivo di raccolta delle urine con acqua calda e sapone neutro subito dopo l’uso. Risciacquare i materiali e asciugare all’aria. Conservare i materiali in un contenitore pulito e asciutto.

Informazioni generali

Come accennato, ogni volta che hai finito di usare il catetere, lavalo sempre con sapone e acqua calda, lascia asciugare all’aria e poi conservalo in un contenitore pulito e asciutto. Dovresti sostituire il catetere ogni due o quattro settimane, secondo il National Institutes of Health (NIH). Se il catetere diventa indurito, scolorito, fragile o troppo morbido per l’inserimento, gettalo.

Il medico probabilmente consiglierà con quale frequenza eseguire l’autocateterismo intermittente pulito. Un programma tipico è ogni sei ore e appena prima di andare a letto. Se stai urinando più di 400 ml alla volta con un auto-cateterismo intermittente pulito, potrebbe essere necessario aumentare la frequenza per prevenire l’infezione, secondo il NIH.

Come viene monitorata la procedura?

Il tuo medico probabilmente ti chiederà di tenere una registrazione dell’assunzione e della produzione giornaliera di liquidi mentre esegui l’autocateterismo intermittente pulito. L’assunzione include tutto ciò che bevi, come acqua, succhi di frutta, soda, tè, bevande alcoliche e caffè. Assicurati di bere tra 2.000 e 2.500 mL (o da 8,5 a 10,5 tazze) di liquidi, preferibilmente acqua, al giorno.

Se i tuoi reni funzionano correttamente, dovresti eliminare la stessa quantità di liquido che ingerisci nel corso della giornata. Se l’output registrato non corrisponde all’assunzione, informa il medico.

Quali sono gli effetti collaterali?

Il cateterismo può comportare un certo disagio quando il catetere viene inserito nella vescica. Ci vorrà pratica per diventare più a suo agio con il processo. All’inizio potresti aver bisogno dell’assistenza di un medico o di una persona cara.

Informare sempre il medico se si avverte dolore durante il cateterismo. Segnala anche eventuali dolori addominali o lombari o sensazioni di bruciore. Questi possono essere sintomi di un’infezione del tratto urinario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here