Attenzione! Gli hacker potrebbero trasformare gli elettrodomestici LG Smart in robot spia telecomandati

0
9
Attenzione! Gli hacker potrebbero trasformare gli elettrodomestici LG Smart in robot spia telecomandati

Recentemente, i ricercatori di sicurezza della società di sicurezza Check Point hanno rivelato errori critici nell’app mobile e nella piattaforma cloud legata alla gamma di dispositivi SmartThinQ di LG, che consiste in una selezione di dispositivi Internet of Things (IoT) attraverso i quali gli hacker possono facilmente spiare.

Attenzione! Gli hacker potrebbero trasformare gli elettrodomestici LG Smart in robot spia telecomandati

Gli utenti dei prodotti per la casa intelligente realizzati dal colosso tecnologico sudcoreano LG, potrebbero essere l’obiettivo degli hacker spiati in tempo reale.

Lo rivelano i ricercatori di sicurezza di Punto di controllo, che ha riscontrato errori critici nell’app mobile e nella piattaforma cloud legata alla gamma di dispositivi SmartThinQ di LG, che consiste in una selezione di dispositivi Internet of Things (IoT) che includono aspirapolvere, lavatrici, frigoriferi e forni intelligenti, che sono controllato a distanza da uno Smartphone.

I ricercatori della società di sicurezza Check Point sono stati responsabili dell’esecuzione dell’analisi come abbiamo detto in precedenza, i cui errori sono stati chiamati “HomeHack” e che hanno permesso agli hacker di prendere il controllo degli account degli utenti LG, che a loro volta hanno dato accesso tramite il connesso dispositivi. In questo senso, il team di ricerca ha spiegato:

“Maneggiando il processo di accesso e inserendo l’indirizzo e-mail della vittima invece del proprio, è stato possibile hackerare l’account della vittima e prendere il controllo di tutti i dispositivi LG SmartThinQ di proprietà dell’utente, inclusi l’aspirapolvere robot Hom-Bot, i frigoriferi, forni, lavastoviglie, lavatrici e asciugatrici e condizionatori”.

In alcuni casi, i dispositivi potrebbero essere accesi e spenti senza la supervisione dell’utente. La società di sicurezza ha inoltre evidenziato i difetti dell’aspirapolvere intelligente Hom-Bot, nello specifico con la sua fotocamera, con la quale è possibile spiare gli utenti in diretta.

Indubbiamente, questo è uno dei casi più gravi esposti nella pubblicazione, poiché gli hacker potrebbero invadere la privacy degli utenti e violare la loro sicurezza personale. Queste vulnerabilità sono state rivelate a LG il 31 luglio e l’azienda è riuscita a correggerle alla fine del mese scorso.

I ricercatori hanno avvertito che con l’utilizzo di più dispositivi intelligenti all’interno della casa, aumentano i rischi che gli hacker violino la privacy degli utenti. Inoltre, hanno esortato i produttori di dispositivi IoT a proteggere questi prodotti da questi attacchi, implementando un solido sistema di sicurezza durante la progettazione del software.

Da parte sua, Check Point ha suggerito agli utenti di assicurarsi di aver installato gli ultimi aggiornamenti di sicurezza mobile, tramite Google Play e gli Apple Store. I dispositivi domestici LG devono essere aggiornati con l’ultima versione del software tramite l’app SmartThinQ.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi semplicemente le tue opinioni e pensieri nella sezione commenti qui sotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here