Attacco di panico

0
5

Un attacco di panico è un episodio intenso di paura improvvisa che si verifica quando non c’è alcuna minaccia o pericolo apparente. In alcuni casi, potresti confondere i sintomi di un attacco di panico con un attacco di cuore.

Potresti sperimentare un singolo attacco di panico. Oppure potresti avere più attacchi di panico nel corso della tua vita. Se non vengono curati, gli attacchi di panico ricorrenti e la paura di sperimentarli possono indurti a evitare altre persone o luoghi pubblici. Questo potrebbe essere un segno che hai sviluppato un disturbo di panico.

Quali sono i sintomi di un attacco di panico?

Gli attacchi di panico innescano il tuo sistema nervoso simpatico. Questo porta alla risposta “combatti o fuggi” che provi quando ti trovi di fronte a un pericolo.

Un attacco di panico può verificarsi all’improvviso e senza preavviso. I suoi sintomi possono manifestarsi gradualmente e raggiungere il picco dopo circa dieci minuti. Possono includere uno o più dei seguenti:

  • dolore al petto
  • difficoltà a deglutire
  • respirazione difficoltosa
  • fiato corto
  • iperventilazione
  • battito cardiaco accelerato
  • sensazione di svenimento
  • vampate
  • brividi
  • tremante
  • sudorazione
  • nausea
  • mal di stomaco
  • formicolio o intorpidimento
  • sentire che la morte è imminente

In alcuni casi, potresti sviluppare una paura opprimente di sperimentare un altro attacco di panico. Questo potrebbe essere un segno che hai sviluppato un disturbo di panico.

Gli attacchi di panico non sono in pericolo di vita. Ma i loro sintomi possono essere simili a quelli di altre condizioni di salute pericolose per la vita, come l’infarto. Se si verificano i sintomi di un attacco di panico, consultare immediatamente un medico. È importante escludere la possibilità che tu stia effettivamente avendo un attacco di cuore.

Cosa causa gli attacchi di panico?

La causa esatta degli attacchi di panico è spesso sconosciuta. In alcuni casi, gli attacchi di panico sono collegati a una condizione di salute mentale sottostante, come ad esempio:

  • attacchi di panico
  • agorafobia o altre fobie
  • disturbo ossessivo compulsivo (DOC)
  • disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • disturbo d’ansia generalizzato (GAD)

Lo stress può anche contribuire agli attacchi di panico.

Chi è a rischio di attacchi di panico?

Una varietà di fattori può aumentare le tue possibilità di subire un attacco di panico. Questi includono:

  • avere una storia familiare di attacchi di panico
  • avere una storia di abuso infantile
  • lavorare o vivere in una situazione di forte stress
  • vivendo un evento traumatico, come un grave incidente automobilistico
  • subire un importante cambiamento di vita, come avere un bambino
  • perdere una persona cara

Vivere con una condizione di salute mentale, come una fobia o un disturbo da stress post-traumatico, può anche aumentare il rischio di attacchi di panico.

Come vengono diagnosticati gli attacchi di panico?

Per diagnosticare un attacco di panico, il medico probabilmente ti chiederà informazioni sui sintomi e sulla storia medica. Possono anche condurre un esame fisico.

Potrebbe essere necessario condurre test per escludere un attacco di cuore. Probabilmente utilizzerà un elettrocardiogramma (ECG) per misurare la funzione elettrica del tuo cuore. Possono anche raccomandare esami del sangue per controllare i livelli di ormoni tiroidei. Uno squilibrio ormonale può influire sulla capacità del corpo di regolare i ritmi cardiaci.

Se sospettano che tu abbia un disturbo di panico o altre condizioni di salute mentale, il tuo medico potrebbe indirizzarti a uno specialista della salute mentale. Potresti avere un disturbo di panico se:

  • sperimentare frequenti attacchi di panico
  • sviluppare una paura persistente di sperimentare un altro attacco di panico
  • cambiare il tuo stile di vita o il tuo comportamento a causa della tua paura di sperimentare un altro attacco di panico

Come vengono trattati gli attacchi di panico?

Se il tuo medico sospetta che i tuoi attacchi di panico siano collegati a una condizione di salute mentale sottostante, potresti essere indirizzato a uno specialista della salute mentale. A seconda delle tue condizioni, il medico può raccomandare una combinazione di farmaci, terapia e cambiamenti dello stile di vita per gestire i sintomi.

Farmaci

  • Il medico o lo specialista della salute mentale può raccomandare uno o più dei seguenti farmaci:
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI): questi farmaci includono fluoxetina (Prozac), paroxetina (Paxil e Pexeva) e sertralina (Zoloft). Sono spesso usati come trattamento di prima linea per la prevenzione degli attacchi di panico perché tendono a causare effetti collaterali minori rispetto a molti altri farmaci.
  • Benzodiazepine: questi farmaci includono alprazolam (Niravam, Xanax), clonazepam (Klonopin) e lorazepam (Ativan). Deprimono il tuo sistema nervoso centrale e hanno un lieve effetto sedativo. Questi farmaci possono essere somministrati nella fase acuta dell’attacco di panico.

  • Beta bloccanti: questi farmaci includono carvedilolo, propranololo e timololo. Possono ridurre i sintomi associati a un attacco di panico, inclusi sudorazione, vertigini e battito cardiaco martellante.

  • Inibitori selettivi e della ricaptazione della noradrenalina (SNRI): la venlafaxina cloridrato (Effexor XR) è uno SNRI approvato dalla FDA usato per trattare i disturbi di panico e può aiutare a prevenire attacchi futuri.

Terapia

Se soffri di un disturbo di panico o di altre condizioni di salute mentale, il tuo medico può raccomandare la psicoterapia per curarlo. Ad esempio, possono raccomandare la terapia cognitivo comportamentale. Il tuo terapista cercherà di affrontare i pensieri, i comportamenti e le reazioni associati ai tuoi attacchi di panico. Questo può aiutarti a ridurre le tue paure e ansie al riguardo. Possono anche aiutare a “riqualificare” il tuo cervello per distinguere meglio tra minacce reali e percepite.

Partecipare a un gruppo di supporto può anche aiutarti a gestire un disturbo di panico. Può aiutarti a sviluppare meccanismi di coping positivi per affrontare la paura, l’ansia e lo stress.

Cambiamenti nello stile di vita

Prendere provvedimenti per ridurre lo stress e migliorare la tua salute generale può aiutare a ridurre l’incidenza degli attacchi di panico. Ad esempio, dormire molto e rimanere fisicamente attivi può aiutare a ridurre i livelli di stress. Anche le tecniche di gestione dello stress, come la respirazione profonda o il rilassamento muscolare progressivo, possono aiutare. È anche importante evitare o limitare il consumo di alcol, caffeina e droghe illegali.

Quali sono le prospettive per gli attacchi di panico?

Se non trattati, gli attacchi di panico ricorrenti possono portarti a:

  • provare ansia quando si pensa alla possibilità di un altro attacco di panico
  • evitare altre persone o luoghi pubblici per paura di subire un attacco di panico
  • sviluppare l’agorafobia, un’intensa paura di essere in luoghi pubblici

Per evitare queste complicazioni, è importante cercare un trattamento per gli attacchi di panico.

Come si possono prevenire gli attacchi di panico?

La maggior parte degli attacchi di panico sono imprevedibili. Di conseguenza, prevenirli può essere difficile.

Ma puoi adottare alcune misure per migliorare il tuo benessere generale e ridurre il rischio di attacchi di panico. Ad esempio, è importante condurre uno stile di vita sano in generale:

  • seguire una dieta equilibrata
  • esercitare regolarmente
  • dormire a sufficienza
  • prendere provvedimenti per ridurre lo stress

È anche importante chiedere aiuto al proprio medico se si verifica un attacco di panico. Ottenere un trattamento può aiutarti a evitare altri attacchi di panico in futuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here