Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Aspettativa di vita e prospettive a lungo termine per la malattia di...

Aspettativa di vita e prospettive a lungo termine per la malattia di Alzheimer

0
6

Cos’è il morbo di Alzheimer?

La malattia di Alzheimer (AD) è una malattia degenerativa del cervello. La malattia scompone e distrugge le cellule cerebrali ei neuroni che collegano le cellule cerebrali tra loro. Questo danno provoca un declino della memoria, del comportamento e delle capacità mentali.

Il viaggio di ogni persona con l’AD è diverso. Per alcuni, la malattia progredisce lentamente e lascia la funzione mentale sostanzialmente intatta per diversi anni. Altre volte, l’AD è aggressivo e priva rapidamente le persone della loro memoria. Alla fine, l’AD diventa abbastanza grave da interrompere la vita di tutti i giorni. Nelle fasi successive, le persone avranno bisogno di cure quasi costanti.

L’AD è la causa più comune di demenza in America oggi. Secondo il Centri per il controllo delle malattie e Prevenzione, 5 milioni di americani hanno l’AD. Ricercatori e scienziati studiano la malattia da decenni, ma al momento non esiste una cura.

La qualità della vita diventa sempre più importante per le persone con AD e per i loro assistenti una volta che viene fatta una diagnosi.

Qual è l’aspettativa di vita media?

L’aspettativa di vita varia per ogni persona con AD. L’aspettativa di vita media dopo la diagnosi è di 8-10 anni. In alcuni casi, tuttavia, può durare fino a tre anni o fino a 20 anni.

Anche l’AD può non essere diagnosticato per diversi anni. In effetti, il tempo medio che intercorre tra l’inizio dei sintomi e il momento in cui viene fatta una diagnosi di AD è di 2,8 anni.

Quanto tempo può aggiungere il trattamento?

Il trattamento non impedirà la progressione dell’AD. Inoltre, non è chiaro se il trattamento possa aggiungere tempo alla vita di una persona. Alla fine, l’AD progredirà e avrà il suo pedaggio sul cervello e sul corpo. Man mano che progredisce, i sintomi e gli effetti collaterali peggioreranno.

Tuttavia, alcuni farmaci potrebbero essere in grado di rallentare la progressione dell’AD almeno per un breve periodo. Il trattamento può anche migliorare la qualità della vita e aiutare a trattare i sintomi. Parla con il tuo medico delle opzioni di trattamento.

Quali fattori influenzano la longevità?

UN studia identificato diversi fattori che influenzano l’aspettativa di vita di una persona. Questi includono:

  • Genere: uno studio del 2004 ha rilevato che gli uomini vivevano in media 4,2 anni dopo la diagnosi iniziale. È stato riscontrato che le donne vivono in media 5,7 anni dopo la diagnosi.
  • Gravità dei sintomi: le persone con disabilità motoria significativa, come una storia di cadute e una tendenza a vagare o allontanarsi, avevano aspettative di vita più brevi.
  • Anomalie cerebrali: lo studio ha anche rilevato una connessione tra anomalie cerebrali e del midollo spinale e la durata della vita.
  • Altri problemi di salute: le persone con malattie cardiache, una storia di infarto o diabete hanno avuto una vita più breve rispetto ai pazienti senza questi fattori di salute complicanti.

Cosa c’entra l’età?

L’età a cui viene diagnosticata l’AD può avere il maggiore impatto sulla tua aspettativa di vita. Prima ti viene diagnosticata, più a lungo puoi vivere. I ricercatori della Johns Hopkins School of Public Health hanno scoperto che il tempo medio di sopravvivenza per le persone diagnosticate all’età di 65 anni è di 8,3 anni. L’aspettativa di vita media per le persone diagnosticate all’età di 90 anni è di 3,4 anni.

Il viaggio di ogni persona è diverso

Ogni persona ha una storia di salute unica. Questa storia clinica è direttamente correlata al modo in cui l’AD li influenzerà. È utile, tuttavia, conoscere le statistiche sull’aspettativa di vita media, nonché su come lo stile di vita e l’età possono alterare tale periodo di tempo.

Se sei un custode o ti è stata recentemente diagnosticata l’AD, puoi trovare empowerment e coraggio nel sapere come la condizione tende a progredire. Questo ti consente di pianificare con la tua famiglia e i custodi.

Cosa puoi fare adesso

Parla con il tuo medico di come i tuoi fattori di rischio e il tuo stile di vita possono influenzare la tua aspettativa di vita. Collabora con il tuo medico per trovare i migliori trattamenti e cambiamenti nello stile di vita per te.

Se sei un custode di una persona con AD, lavora con il loro medico per conoscere i trattamenti e i cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a rallentare la progressione. La malattia di Alzheimer non è curabile, ma ci sono misure che puoi adottare per alleviarne il prezzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here