Ascesso peritonsillare

0
7

Cos’è un ascesso peritonsillare?

Un ascesso peritonsillare è un’infezione batterica che di solito inizia come complicanza dello streptococco o della tonsillite non trattata. Generalmente si tratta di una tasca piena di pus che si forma vicino a una delle tue tonsille.

Gli ascessi peritonsillari sono più comuni nei bambini, negli adolescenti e nei giovani adulti. Si verificano spesso all’inizio o alla fine della stagione invernale, quando le malattie come lo streptococco e la tonsillite sono più diffuse.

Cause di un ascesso peritonsillare

Gli ascessi peritonsillari di solito si verificano come complicanza della tonsillite. Se l’infezione scoppia da una tonsilla e si diffonde nell’area circostante, si può formare un ascesso. Gli ascessi peritonsillari stanno diventando meno comuni a causa dell’uso di antibiotici nel trattamento dello streptococco e della tonsillite.

La mononucleosi (comunemente indicata come mono) può anche causare ascessi peritonsillari, nonché infezioni ai denti e alle gengive. In casi molto più rari, è possibile che si verifichino ascessi peritonsillari senza un’infezione. Ciò è generalmente dovuto all’infiammazione delle ghiandole di Weber. Queste ghiandole sono sotto la tua lingua e producono saliva.

Per saperne di più: qual è la differenza tra tonsillite e mal di gola? »

Sintomi di un ascesso peritonsillare

I sintomi di un ascesso peritonsillare sono simili a quelli della tonsillite e dello streptococco. Ma con questa condizione potresti effettivamente essere in grado di vedere l’ascesso verso la parte posteriore della gola. Sembra una vescica gonfia, biancastra o bollente. I sintomi di un ascesso peritonsillare includono:

  • infezione in una o entrambe le tonsille
  • febbri o brividi
  • difficoltà ad aprire completamente la bocca
  • difficoltà a deglutire
  • difficoltà a deglutire la saliva (sbavando)
  • gonfiore del viso o del collo
  • mal di testa
  • voce soffocata
  • mal di gola (di solito peggiora da un lato)

  • gonfiore delle ghiandole della gola e della mascella (dolente al tatto) e dolore all’orecchio sul lato del mal di gola
  • alito cattivo

Gli ascessi peritonsillari potrebbero causare gravi sintomi o complicazioni. I sintomi rari e più gravi includono:

  • polmoni infetti
  • vie aeree ostruite (bloccate)
  • diffusione dell’infezione a gola, bocca, collo e torace
  • rottura dell’ascesso

Se non tratti l’ascesso in modo tempestivo, può provocare infezioni in tutto il corpo. Può anche bloccare ulteriormente le vie aeree.

Anche se alcuni di questi sintomi possono essere segni di altri problemi, come mal di gola, dovresti contattare il tuo medico in modo che possano prendere la decisione finale.

Diagnosi di un ascesso peritonsillare

Per diagnosticare un ascesso peritonsillare, il medico eseguirà prima un esame della bocca e della gola. Possono richiedere una coltura della gola o un esame del sangue per diagnosticare la tua condizione. I segni di un ascesso includono:

  • gonfiore su un lato della gola
  • gonfiore sul tetto della bocca
  • arrossamento e gonfiore della gola e del collo

I linfonodi sono spesso ingranditi sullo stesso lato.

Il medico potrebbe anche ordinare una TAC o una risonanza magnetica per vedere l’ascesso più da vicino. Potrebbero anche usare un ago per prelevare il fluido dall’ascesso. Questo fluido verrà testato per verificare se c’è un’infezione.

Prevenire lo sviluppo di ascessi peritonsillari

Per prevenire un ascesso, è utile iniziare immediatamente il trattamento per la tonsillite. La tua possibilità di ottenere un ascesso aumenta quando ritardi il trattamento per la tonsillite.

Dovresti anche sottoporti immediatamente a un trattamento se contraggono la mononucleosi per prevenire ulteriori complicazioni. Assicurati di lavarti i denti e di sottoporsi a controlli dentali per mantenerli sani. I fumatori sono anche più inclini agli ascessi peritonsillari. Mantenere la bocca pulita e sana e non fumare può aiutare a ridurre le possibilità di sviluppare un ascesso.

Trattare un ascesso peritonsillare

Gli antibiotici sono la forma più comune di trattamento per un ascesso peritonsillare. Il medico può anche drenare il pus nell’ascesso per accelerare la guarigione. Questo viene fatto perforando (o tagliando) l’ascesso per rilasciare liquidi. Il medico può anche usare un ago. I chirurghi ORL (orecchio, naso e gola) di solito eseguono queste procedure.

Se non sei in grado di mangiare o bere, potresti dover ricevere liquidi per l’idratazione per via endovenosa (attraverso una flebo). Il medico può anche prescriverti degli antidolorifici se avverti molto dolore.

Come per lo streptococco cronico e la tonsillite, quando gli ascessi si ripresentano, il medico potrebbe raccomandare di rimuovere le tonsille per evitare infezioni future e più gravi.

Per saperne di più: 12 rimedi naturali per il mal di gola »

Qual è la prospettiva a lungo termine per gli ascessi peritonsillari?

Se hai ricevuto un trattamento, un ascesso peritonsillare normalmente scompare senza causare ulteriori problemi. Tuttavia, potresti contrarre nuovamente l’infezione in futuro.

Se non viene trattato rapidamente, potrebbero verificarsi complicazioni da un ascesso peritonsillare. Questi includono:

  • ostruzione delle vie aeree
  • infezione batterica alla mascella, al collo o al torace
  • infezioni del flusso sanguigno
  • sepsi
  • Morte

Se hai problemi con le tonsille, parla con il tuo medico della possibilità di rimuoverle. Presta attenzione a qualsiasi dolore o cambiamento nell’area della gola e ricorda che la chiave per il trattamento dell’ascesso peritonsillare è la diagnosi precoce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here