Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Antigene leucocitario umano B27 (HLA-B27)

Antigene leucocitario umano B27 (HLA-B27)

0
6

Cos’è un test HLA-B27?

L’antigene leucocitario umano B27 (HLA-B27) è una proteina situata sulla superficie dei globuli bianchi. Un test HLA-B27 è un esame del sangue che identifica le proteine ​​HLA-B27.

Gli antigeni leucocitari umani (HLA) sono proteine ​​che si trovano comunemente sui globuli bianchi. Questi antigeni aiutano il sistema immunitario a identificare le differenze tra tessuto corporeo sano e sostanze estranee che possono causare infezioni.

Sebbene la maggior parte degli HLA protegga il tuo corpo dai danni, HLA-B27 è un tipo specifico di proteina che contribuisce alla disfunzione del sistema immunitario. La presenza di HLA-B27 sui globuli bianchi può indurre il sistema immunitario ad attaccare quelle cellule altrimenti sane. Quando ciò si verifica, può provocare una malattia autoimmune o una malattia immuno-mediata, come l’artrite reumatoide giovanile o la spondilite anchilosante.

Perché viene ordinato il test?

Monitoraggio della progressione della malattia

La presenza di HLA-B27 è associata ad alcune malattie autoimmuni e immuno-mediate, tra cui:

  • spondilite anchilosante, che causa l’infiammazione delle ossa della colonna vertebrale

  • artrite reattiva, che causa infiammazione delle articolazioni, dell’uretra e degli occhi e talvolta lesioni sulla pelle

  • artrite reumatoide giovanile
  • uveite anteriore, che causa gonfiore e irritazione nello strato intermedio dell’occhio

Un medico può ordinare il test HLA-B27 per monitorare la progressione di queste e altre malattie autoimmuni.

Usi diagnostici

Per le persone con sintomi specifici, il test HLA-B27 può essere utilizzato insieme ad altri esami del sangue, delle urine o di imaging per confermare la diagnosi di una malattia autoimmune. I sintomi che potrebbero spingere un medico a ordinare il test includono:

  • dolori articolari
  • rigidità o gonfiore della colonna vertebrale, del collo o del torace
  • infiammazione delle articolazioni o dell’uretra accompagnata da lesioni cutanee
  • infiammazione ricorrente negli occhi

Il medico può ordinare i test per l’antigene HLA, compresi i test per HLA-B27, quando si è sottoposti a trapianto di rene o midollo osseo. Questi test possono essere utilizzati per garantire una corrispondenza adeguata tra te e un donatore.

Come viene somministrato il test?

Il test HLA-B27 prevede un prelievo di sangue standard. Un operatore sanitario in uno studio medico o in un laboratorio clinico lo amministra. Di solito prelevano il campione di sangue dal tuo braccio usando un piccolo ago. Il tuo sangue viene raccolto in una provetta e inviato a un laboratorio per l’analisi.

La maggior parte delle volte non è necessaria alcuna preparazione speciale. Tuttavia, parla con il tuo medico per vedere se devi interrompere l’assunzione di uno qualsiasi dei tuoi farmaci prima del prelievo di sangue.

Quali sono i rischi del test?

Alcune persone possono provare disagio quando viene prelevato il sangue. Potresti avvertire dolore nel sito di puntura durante il test e un lieve dolore o pulsare nel sito di puntura in seguito.

Sottoporsi al test HLA-B27 comporta rischi minimi. Tutti gli esami del sangue comportano i seguenti rischi:

  • difficoltà nell’ottenere un campione, che si traduce in più punture d’ago
  • sanguinamento eccessivo nel sito di puntura
  • svenimento
  • vertigini
  • un accumulo di sangue sotto la pelle, chiamato ematoma
  • un’infezione nel sito di puntura

Come vengono interpretati i risultati?

Un test negativo indica l’assenza di HLA-B27 nel sangue.

Tuttavia, se il test è negativo, non significa che tu non abbia una malattia autoimmune. Quando si effettua una diagnosi finale, il medico prenderà in considerazione tutti i risultati del test insieme ai sintomi. A volte le persone con malattie autoimmuni non hanno l’HLA-B27 sui globuli bianchi.

Se il test è positivo, significa che HLA-B27 è presente nel sangue. Sebbene un risultato positivo possa essere motivo di preoccupazione, la presenza dell’antigene non sempre significa che si svilupperà una malattia autoimmune. La diagnosi di una malattia autoimmune deve essere effettuata in base ai sintomi e ai risultati di tutti gli esami del sangue e degli esami diagnostici.

Il cibo da asporto

L’analisi del sangue HLA-B27 è una fase del processo di diagnosi di una potenziale malattia autoimmune. Né i risultati positivi né quelli negativi al test dovrebbero essere presi come conferma del fatto che tu abbia o meno una malattia autoimmune. Il tuo medico ti parlerà dei passaggi successivi dopo aver ricevuto i risultati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here