Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Anoressia (perdita di appetito)

Anoressia (perdita di appetito)

0
3

Panoramica

L’anoressia è una generale perdita di appetito o una perdita di interesse per il cibo. Quando alcune persone sentono la parola “anoressia”, pensano al disturbo alimentare anoressia nervosa. Ma ci sono differenze tra i due.

L’anoressia nervosa non causa perdita di appetito. Le persone con anoressia nervosa evitano di proposito il cibo per prevenire l’aumento di peso. Le persone che soffrono di anoressia (perdita di appetito) perdono involontariamente interesse per il cibo. La perdita di appetito è spesso causata da una condizione medica sottostante.

Cause di perdita di appetito

Poiché l’anoressia è spesso un sintomo di un problema medico, parla con il tuo medico se noti una significativa diminuzione dell’appetito. Tecnicamente qualsiasi problema medico può provocare perdita di appetito.

Le cause comuni di perdita di appetito possono includere quanto segue:

Depressione

Durante gli episodi di depressione, una persona può perdere interesse per il cibo o dimenticare di mangiare. Questo può portare a perdita di peso e malnutrizione. La vera causa della perdita di appetito non è nota. A volte, le persone con depressione possono mangiare troppo.

Cancro

Il cancro avanzato può causare perdita di appetito, quindi non è raro che le persone con cancro allo stadio terminale rifiutino il cibo. Con il progredire della malattia, il corpo di una persona con cancro allo stadio terminale inizia a risparmiare energia. Poiché il loro corpo non è in grado di utilizzare correttamente cibo e liquidi, la perdita di appetito si verifica in genere con l’avvicinarsi della fine della vita. Se sei un caregiver, non preoccuparti eccessivamente se una persona cara sceglie di non mangiare o preferisce solo liquidi come gelati e frappè.

Anche gli effetti collaterali causati da alcuni trattamenti contro il cancro (radiazioni e chemioterapia) possono influenzare l’appetito. Le persone che ricevono questi trattamenti possono perdere l’appetito se avvertono nausea, difficoltà a deglutire, difficoltà a masticare e ulcere alla bocca.

Epatite C

L’epatite C è un’infezione del fegato che si diffonde da persona a persona attraverso il contatto con sangue infetto. Questa infezione è causata dal virus dell’epatite C. Se non trattata, può causare danni al fegato. Il danno epatico avanzato può causare nausea e vomito, che influiscono sull’appetito. In caso di perdita di appetito, il medico può prescriverti un’analisi del sangue per verificare la presenza del virus dell’epatite C. Anche altri tipi di epatite possono causare perdita di appetito allo stesso modo.

Insufficienza renale

Le persone con insufficienza renale spesso hanno una condizione chiamata uremia, il che significa che c’è un eccesso di proteine ​​nel sangue. Questa proteina normalmente verrebbe eliminata con le urine, tuttavia i reni danneggiati non sono in grado di filtrarla adeguatamente. L’uremia può causare nausea alle persone con insufficienza renale e non voler mangiare. A volte il cibo avrà un sapore diverso. Alcuni scopriranno che i cibi che una volta godevano non li attirano più.

Arresto cardiaco

Le persone con insufficienza cardiaca possono anche sperimentare perdita di appetito. Questo perché hai meno flusso di sangue al sistema digestivo, causando problemi di digestione. Questo può rendere scomodo e sgradevole mangiare.

HIV / AIDS

La perdita di appetito è anche un sintomo comune dell’HIV / AIDS. Ci sono diversi motivi per la perdita di appetito con l’HIV e l’AIDS. Entrambi possono causare piaghe dolorose sulla bocca e sulla lingua. A causa del dolore, alcune persone riducono l’assunzione di cibo o perdono completamente il desiderio di mangiare.

Anche la nausea causata dall’AIDS e dall’HIV può influenzare l’appetito. La nausea può anche essere un effetto collaterale di un farmaco usato per trattare l’HIV e l’AIDS. Parlate con il vostro medico se sviluppate nausea o perdita di appetito dopo l’inizio del trattamento. Il medico può prescriverti un farmaco separato per aiutarti a far fronte alla nausea.

Il morbo di Alzheimer

Oltre ad altri sintomi, alcune persone con malattia di Alzheimer (AD) sperimentano anche perdita di appetito. La perdita di appetito nelle persone con AD ha diverse possibili spiegazioni. Alcune persone affette da AD combattono la depressione che fa perdere loro interesse per il cibo. Questa malattia può anche rendere difficile per le persone comunicare il dolore. Di conseguenza, coloro che provano dolore orale o difficoltà a deglutire possono perdere interesse per il cibo.

La diminuzione dell’appetito è comune anche con l’AD perché la malattia danneggia l’ipotalamo, che è l’area del cervello che regola la fame e l’appetito. Un cambiamento nell’appetito può iniziare a svilupparsi anni prima di una diagnosi e diventare più evidente dopo una diagnosi.

La perdita di appetito può verificarsi anche se una persona con AD non è attiva o non brucia abbastanza calorie durante il giorno.

Suggerimenti per ottenere una corretta alimentazione

L’anoressia o la perdita di appetito possono causare complicazioni come perdita di peso involontaria e malnutrizione. Anche se potresti non avere fame o non voler mangiare, è comunque importante cercare di mantenere un peso sano e fornire una buona alimentazione al tuo corpo. Ecco alcuni suggerimenti per esercitarti durante il giorno quando l’appetito è basso:

  • Fai 5-6 piccoli pasti al giorno invece di 3 pasti abbondanti che potrebbero saziarti troppo velocemente.
  • Tieni traccia delle ore durante il giorno in cui ti senti più affamato.
  • Fai uno spuntino ogni volta che hai fame. Scegli snack ad alto contenuto di calorie e proteine, come frutta secca, yogurt, noci e burro di noci, formaggi, uova, proteine, barrette di cereali e budino.
  • Mangia in un ambiente piacevole che ti faccia sentire a tuo agio.
  • Mangia cibi morbidi, come purè di patate o frullati, se la tua perdita di appetito è dovuta al dolore.
  • Tieni i tuoi snack preferiti a portata di mano in modo da poter mangiare in movimento.
  • Aggiungi spezie o salse per rendere il cibo più appetibile e più ricco di calorie.
  • Bevi liquidi tra i pasti in modo che non ti riempiano mentre mangi.
  • Incontra un dietologo per creare un programma alimentare che funzioni per te.

Quando contattare un medico

L’occasionale perdita di appetito non è motivo di preoccupazione. Chiama il tuo medico se l’anoressia causa una significativa perdita di peso o se hai segni di cattiva alimentazione, come:

  • debolezza fisica
  • mal di testa
  • vertigini

Una cattiva alimentazione rende più difficile il corretto funzionamento del corpo. Inoltre, la mancanza di cibo può anche causare la perdita di massa muscolare.

Poiché diverse malattie possono ridurre l’appetito, il medico potrebbe porre diverse domande sulla tua salute attuale. Questi possono includere domande come:

  • Stai attualmente assumendo farmaci per qualsiasi condizione?
  • Ci sono stati cambiamenti recenti nel tuo peso?
  • La tua perdita di appetito è un sintomo nuovo o vecchio?
  • Ci sono eventi nella tua vita attualmente che ti stanno sconvolgendo?

I test utilizzati per diagnosticare un problema medico sottostante possono includere un test di imaging (raggi X o MRI) che acquisisce immagini dettagliate dell’interno del corpo. I test di imaging possono verificare la presenza di infiammazioni e cellule maligne. Il medico può anche prescriverti un esame del sangue o un esame delle urine per esaminare la funzionalità del fegato e dei reni.

Se mostri segni di malnutrizione, potresti essere ricoverato in ospedale e ricevere nutrienti per via endovenosa.

Outlook per l’anoressia

Il superamento dell’anoressia o della perdita di appetito spesso implica il trattamento della causa sottostante. Il medico può suggerire di lavorare con un dietista registrato per consigli sulla pianificazione dei pasti e una corretta alimentazione. Puoi anche parlare con il tuo medico dell’assunzione di uno steroide orale per stimolare l’appetito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here