Angiografia cerebrale

0
3

Cos’è un’angiografia cerebrale?

L’angiografia cerebrale è un test diagnostico che utilizza una radiografia. Produce un angiogramma cerebrale o un’immagine che può aiutare il medico a trovare blocchi o altre anomalie nei vasi sanguigni della testa e del collo. Blocchi o anomalie possono portare a un ictus o sanguinamento nel cervello.

Per questo test, un medico inietta un mezzo di contrasto nel sangue. Il materiale di contrasto aiuta la radiografia a creare un’immagine chiara dei vasi sanguigni in modo che il medico possa identificare eventuali blocchi o anomalie.

Utilizza

Non tutti coloro che possono avere blocchi arteriosi devono sottoporsi ad angiografia cerebrale. Di solito viene eseguito solo se il medico ha bisogno di maggiori informazioni per pianificare il trattamento dopo altri test. Questo perché è invasivo e comporta alcuni rischi.

Un angiogramma può anche essere utilizzato per aiutare a trattare alcune delle condizioni che coinvolgono i vasi sanguigni del collo e del cervello. L’angiografia cerebrale può aiutare a diagnosticare:

  • aneurisma
  • arteriosclerosi
  • malformazione artero-venosa
  • vasculite o infiammazione dei vasi sanguigni
  • tumori cerebrali
  • coaguli di sangue
  • lacrime nel rivestimento di un’arteria

L’angiografia cerebrale può anche aiutare il medico a capire la causa di alcuni sintomi, tra cui:

  • colpo
  • forti mal di testa
  • perdita di memoria
  • biascicamento
  • vertigini
  • visione offuscata o doppia
  • debolezza o intorpidimento
  • perdita di equilibrio o coordinazione

Come preparare

Parla con il tuo medico di come dovresti prepararti. Potresti non essere in grado di mangiare o bere dopo la mezzanotte prima della procedura.

Prima della procedura, il medico potrebbe anche chiederti di interrompere l’assunzione di farmaci che possono aumentare il rischio di sanguinamento. Questi includono:

  • fluidificanti del sangue
  • aspirina
  • antifiammatori non steroidei

Se stai allattando, pompa il latte prima della procedura e non allattare di nuovo tuo figlio per almeno 24 ore. Questo tempo di attesa darà al materiale di contrasto il tempo di lasciare il tuo corpo.

Avvisa il tuo dottore

Informi il medico se soffre di determinate allergie o condizioni mediche. Alcune persone sono allergiche al materiale di contrasto utilizzato durante la procedura. Informi il medico se soffre di allergie, comprese allergie all’anestesia o al materiale di contrasto fornito per le scansioni TC. Il medico può prescrivere farmaci antiallergici prima del test.

Alcune malattie e condizioni mediche possono aumentare il rischio di complicazioni durante il test. In caso di diabete o malattie renali, il mezzo di contrasto può causare danni temporanei ai reni. Se sei incinta o pensi di esserlo, dovresti chiedere informazioni sull’esposizione alle radiazioni durante il test.

Cosa aspettarsi durante la procedura

Il tuo team sanitario per questo test può includere un radiologo, un neurochirurgo o un neurologo specializzato in radiologia interventistica e un tecnico di radiologia.

La maggior parte delle persone viene sedata prima della procedura. Altri, in particolare i bambini, ricevono l’anestesia generale. Questo perché devi essere fermo affinché il test sia efficace. La sedazione ti aiuterà a sentirti rilassato e potresti addormentarti.

Durante la procedura, la tua testa verrà stabilizzata con una cinghia, nastro adesivo o sacchi di sabbia. È molto importante rimanere sdraiati durante il test.

Per iniziare, il medico sterilizzerà un’area dell’inguine. Inseriranno un catetere (un tubo lungo e flessibile) e lo faranno passare attraverso i vasi sanguigni e nell’arteria carotide. Questo è il vaso sanguigno nel collo che trasporta il sangue al cervello.

Un colorante a contrasto fluirà attraverso il catetere e nell’arteria. Da lì, viaggerà verso i vasi sanguigni nel cervello. Potresti provare una sensazione di calore mentre il colorante a contrasto scorre attraverso il tuo corpo. Quindi il medico eseguirà più radiografie della testa e del collo. Mentre eseguono le scansioni, ti potrebbe essere chiesto di restare fermo o addirittura di trattenere il respiro per alcuni secondi.

Successivamente, il medico rimuoverà il catetere e posizionerà una medicazione sul sito di inserimento. L’intera procedura richiede solitamente da una a tre ore.

Rischi

L’angiografia cerebrale comporta alcuni rischi rari ma potenzialmente gravi. Loro includono:

  • ictus (se il catetere scioglie la placca all’interno di un vaso sanguigno)
  • danni ai vasi sanguigni, inclusa la perforazione di un’arteria
  • coaguli di sangue, che possono formarsi intorno alla punta del catetere

Assicurati di discutere attentamente tutti i rischi con il tuo medico.

Follow-up dopo angiografia cerebrale

Dopo la procedura, andrai in una sala di risveglio dove rimarrai immobile per 2-6 ore prima di tornare a casa. A casa, fai attenzione a non sollevare oggetti pesanti o a non sforzarti troppo per almeno una settimana.

Chiama immediatamente il medico se si verifica uno dei seguenti:

  • segni di ictus, inclusi disturbi della parola, debolezza, intorpidimento o problemi di vista
  • arrossamento e gonfiore nel sito di inserimento del catetere
  • gonfiore o freddezza della gamba o del piede
  • dolore al petto
  • vertigini

Quando i risultati saranno disponibili, un radiologo li interpreterà. Il medico condividerà questi risultati con te e discuterà dei test o del trattamento di follow-up.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here