AMD Ryzen 7 1800X batte il record mondiale nel benchmark delle prestazioni

0
75

Un gruppo di overclocker ha sottoposto il chip AMD Ryzen 7 1800X al test in Cinebench R15. AMD Ryzen 7 1800X a 5,2 GHz su tutti e otto i core e ha ottenuto 2449 punti Cinebench, battendo il precedente record mondiale di 2410.

AMD Ryzen 7 1800X batte il record mondiale nel benchmark delle prestazioni

Bene, Advanced Micro Devices (AMD) aveva già annunciato i processori AMD Ryzen 7 che presenteranno otto core e 16 thread. Si dice che questi chip superino i migliori di Intel e, allo stesso tempo, il costo sarà quasi la metà del prezzo rispetto ai suoi concorrenti.

I tre livelli di chip AMD Ryzen 7 sono: AMD Ryzen 7 1800X, AMD Ryzen 7 1700X, AMD Ryzen 7 1700. I processori sono quasi il 35% – 50% inferiori rispetto a quelli Intel. La serie di processori Ryzen è pronta per offrire una forte concorrenza ai suoi concorrenti. AMD è sempre nota per offrire prestazioni elevate a prezzi inferiori.

Bene, solo un giorno dopo il rilascio, il nuovo Ryzen 7 1800X di AMD che sarà disponibile a $ 399 e offre prestazioni migliori del 39% rispetto a Intel Core i7 6800K. La velocità di clock di base sarà di 3,4 Ghz e la velocità di clock potenziata di 3,8 Ghz ha battuto il record mondiale di prestazioni nella suite di benchmarking della CPU Cinebench R15.

Un gruppo di overclocker ha sottoposto il chip AMD Ryzen 7 1800X al test in Cinebench R15. Il chip è stato raffreddato utilizzando LN2 (azoto liquido) per garantire che il chip rimanesse operativo a -200°C.

Fonte immagine: YouTube
Fonte immagine: YouTube

Un gruppo di overclocker ha spinto AMD Ryzen 7 1800X a 5,2 GHz su tutti gli otto core e ha ottenuto 2449 punti Cinebench, battendo il precedente record mondiale di 2410 su processori a otto core. Uno degli YouTuber ha preso gli screenshot. Puoi guardare il video qui:

Ora, se diamo un’occhiata al cartellino del prezzo, scopriremo che AMD Ryzen 7 1800X costa solo $ 499 mentre l’i7 6900K di Intel costa $ 1.049. Quindi, il prezzo è la metà rispetto a Intel.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi le tue opinioni nella casella dei commenti qui sotto.