Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Alimentazione sana per gli anziani

Alimentazione sana per gli anziani

0
3

Una dieta equilibrata

Una dieta ben bilanciata è una parte importante per rimanere in salute con l’avanzare dell’età. Può aiutarti a mantenere un peso sano, a rimanere pieno di energia e a ottenere i nutrienti di cui hai bisogno. Riduce anche il rischio di sviluppare condizioni di salute croniche, come malattie cardiache e diabete.

Secondo il National Resource Center on Nutrition, Physical Activity, and Aging, 1 americano su 4 ha una cattiva alimentazione. La malnutrizione ti mette a rischio di diventare sovrappeso o sottopeso. Può indebolire i muscoli e le ossa. Ti lascia anche vulnerabile alle malattie.

Per soddisfare le tue esigenze nutrizionali, mangia cibi ricchi di fibre, vitamine, minerali e altri nutrienti. Limita gli alimenti ad alto contenuto di zuccheri trasformati, grassi saturi e trans e sale. Potrebbe anche essere necessario modificare la dieta per gestire le condizioni di salute croniche.

Come cambiano le tue esigenze e le tue abitudini con l’età?

Invecchiando, le tue esigenze nutrizionali, l’appetito e le abitudini alimentari possono cambiare in diversi modi.

Calorie

Probabilmente avrai bisogno di meno calorie con l’avanzare dell’età per mantenere un peso sano. Mangiare più calorie di quelle che si bruciano porta ad un aumento di peso.

Invecchiando potresti scoprire di avere meno energia e più problemi muscolari o articolari. Di conseguenza, potresti diventare meno mobile e bruciare meno calorie attraverso l’attività fisica. Potresti anche perdere massa muscolare. Questo fa rallentare il tuo metabolismo, abbassando il tuo fabbisogno calorico.

Appetito

Molte persone sperimentano una perdita di appetito con l’età. È anche comune che il tuo senso del gusto e dell’olfatto diminuisca. Questo può portarti a mangiare di meno.

Se stai bruciando meno calorie con l’attività fisica, mangiare di meno potrebbe non essere un problema. Tuttavia, è necessario assumere abbastanza calorie e sostanze nutritive per mantenere sani organi, muscoli e ossa. Non averne abbastanza può portare a malnutrizione e problemi di salute.

Condizioni mediche

Invecchiando, diventi più suscettibile a problemi di salute cronici, come diabete, ipertensione, colesterolo alto e osteoporosi. Per aiutare a prevenire o trattare queste condizioni, il medico può raccomandare modifiche alla dieta.

Ad esempio, se ti è stato diagnosticato il diabete, ipertensione o colesterolo alto, dovresti mangiare cibi ricchi di sostanze nutritive, ma a basso contenuto di calorie in eccesso, zuccheri trasformati e grassi saturi e trans. Il medico potrebbe anche consigliarti di mangiare meno sodio.

Alcuni adulti più anziani diventano sensibili a cibi come cipolle, peperoni, latticini e cibi piccanti. Potrebbe essere necessario eliminare alcuni di questi alimenti dalla dieta.

Farmaci

Potrebbe essere necessario assumere farmaci per gestire le condizioni di salute croniche. Alcuni farmaci possono influenzare l’appetito. Alcuni possono anche interagire con determinati alimenti e integratori alimentari.

Ad esempio, se stai assumendo warfarin (Coumadin), devi evitare il pompelmo. Diminuisce la capacità del corpo di metabolizzare il farmaco. È inoltre necessario mantenere un livello costante di vitamina K nella dieta. Puoi ottenere vitamina K mangiando molti spinaci, cavoli o altre verdure a foglia verde.

Se stai assumendo un farmaco, assicurati di consultare il tuo medico o il farmacista per scoprire se è necessario apportare modifiche alla tua dieta.

Igiene orale

Gli anziani hanno la propria serie di problemi di salute orale. Alcuni di questi possono interferire con la tua capacità di mangiare. Ad esempio, protesi che non si adattano correttamente possono portare a cattive abitudini alimentari e malnutrizione. Anche le infezioni in bocca possono causare problemi.

Sistema immune

Il tuo sistema immunitario si indebolisce con l’età. Ciò aumenta il rischio di malattie di origine alimentare o intossicazione alimentare.

Le corrette tecniche di sicurezza alimentare sono importanti ad ogni età. Tuttavia, potrebbe essere necessario prendere ulteriori precauzioni poiché il sistema immunitario si indebolisce. Ad esempio, il medico può raccomandare di evitare cibi con uova crude, come la maionese fatta in casa o il condimento per insalata Caesar.

Vita domestica

La perdita del coniuge o di altri membri della famiglia può influire sulle tue abitudini quotidiane, inclusi i tuoi schemi alimentari. Potresti sentirti depresso, il che può portare a una riduzione dell’appetito. Se il tuo familiare ha fatto la maggior parte dei pasti, potresti non sapere come preparare il cibo per te stesso. Alcune persone scelgono semplicemente di non mangiare, piuttosto che cucinare un pasto per se stesse.

Se hai difficoltà a preparare il cibo per te stesso, parla con un membro della famiglia, un amico fidato o il tuo medico. A seconda della tua zona, potrebbero essere disponibili servizi per assicurarti di ottenere il cibo di cui hai bisogno. Ad esempio, Meals on Wheels è disponibile negli Stati Uniti, Canada, Australia e altri paesi.

Come puoi mantenere una dieta sana?

Le esigenze nutrizionali variano da persona a persona. Tuttavia, alcune strategie possono aiutare tutti a mantenere una dieta sana.

Concentrati sugli alimenti ricchi di nutrienti

Invecchiando, il tuo fabbisogno calorico probabilmente diminuirà, mentre il tuo fabbisogno di nutrienti rimarrà lo stesso o aumenterà. Mangiare cibi ricchi di sostanze nutritive ti aiuterà a ottenere le vitamine, i minerali, le proteine, i carboidrati e i grassi di cui hai bisogno.

Ottieni la maggior parte delle calorie da cibi ricchi di nutrienti, come:

  • frutta e verdura
  • fagioli e lenticchie
  • Noci e semi
  • cereali integrali
  • latticini a basso contenuto di grassi
  • proteine ​​magre

Limita gli alimenti ad alto contenuto di calorie, ma a basso contenuto di nutrienti. Ad esempio, conserva cibi fritti, dessert e bevande zuccherate per il trattamento occasionale. Il medico potrebbe consigliarti di evitare del tutto il cibo spazzatura.

Mangia abbastanza fibra

La fibra è essenziale per un sano sistema digestivo. Per evitare la stitichezza e altri problemi, includi cibi ricchi di fibre ad ogni pasto. La fibra solubile è particolarmente importante per mantenere livelli di colesterolo sani. Buone fonti di fibra includono:

  • frutta e verdura
  • fagioli e lenticchie
  • Noci e semi
  • avena e crusca d’avena
  • cereali integrali

Se hai difficoltà a mangiare abbastanza fibre, il tuo medico può raccomandare un integratore di fibre, come la buccia di psillio (Metamucil).

Scegli cibi pronti più sani

Se ti ritrovi a fare affidamento su cibi pronti, scegli le opzioni più salutari. Ad esempio, questi alimenti possono essere facili da preparare e nutrienti:

  • verdure in scatola congelate oa basso contenuto di sodio
  • frutta congelata non zuccherata o frutta in scatola a basso contenuto di zucchero
  • tacchino alla griglia precotto o pollo allo spiedo
  • zuppa o stufati in scatola a basso contenuto di sodio
  • insalata confezionata o mix di coleslaw
  • farina d’avena istantanea
  • sacchetti per il vapore di verdure nelle sezioni di prodotti o congelatori dei negozi di alimentari

Controlla sempre le etichette sugli alimenti preconfezionati. Scegli opzioni che contengano meno zuccheri aggiunti, grassi saturi e sale e più fibre, vitamine e minerali.

Considera gli integratori

Potresti trovare difficile assumere alcuni nutrienti nella tua dieta, soprattutto se devi evitare alcuni cibi. Chiedi al tuo medico se dovresti assumere un integratore vitaminico o minerale, come calcio, vitamina D, magnesio o vitamina B-12. Queste vitamine specifiche sono spesso scarsamente assorbite o non abbastanza consumate dagli americani più anziani.

Alcuni integratori possono interferire con determinati farmaci. Chiedi al tuo medico o al farmacista i potenziali effetti collaterali prima di iniziare un nuovo integratore o farmaco.

Rimani idratato

Invecchiando, potresti non accorgerti di avere sete. Assicurati di bere liquidi regolarmente. Obiettivo per otto bicchieri da 240 ml di acqua al giorno. Puoi anche prendere un po ‘d’acqua da succo di frutta, tè, zuppa o anche frutta e verdura ricca di acqua.

Rimani sociale

Quando puoi, mangia con amici e familiari. L’interazione sociale può trasformare i pasti in una piacevole relazione, piuttosto che in un compito che preferiresti saltare.

Come può aiutare il tuo team sanitario?

Se si verifica una perdita di appetito o una perdita di peso involontaria, si rivolga immediatamente al medico. Potrebbe essere un normale segno di invecchiamento. D’altra parte, può anche essere causato da una condizione di salute sottostante che necessita di cure. Il medico e il dietologo possono anche aiutarti a perdere peso se il grasso corporeo in eccesso aumenta il rischio di condizioni di salute croniche o affatica le articolazioni e i muscoli.

È anche importante visitare il tuo dentista per i controlli di routine e la pulizia. Parla con il tuo medico o dentista se noti dolore ai denti, piaghe in bocca o altri problemi di salute orale. Per mantenere sani i denti e la bocca, lavati i denti almeno due volte al giorno. Se hai la dentiera, sciacquala dopo i pasti, spazzolala ogni giorno e lasciala in ammollo per tutta la notte.

Se stai lottando per mantenere un peso sano, segui una dieta ben bilanciata o modifica le tue abitudini alimentari. Parla con un dietista registrato. Possono aiutarti a sviluppare piani alimentari e strategie per cambiare il modo in cui mangi.

Mangiare sano è importante per tutta la vita, soprattutto con l’avanzare dell’età. La scelta di cibi ricchi di nutrienti e ipocalorici può aiutarti a prevenire o gestire condizioni di salute croniche. Può anche aiutarti a sentirti più forte ed energico, permettendoti di goderti gli anni d’oro della tua vita.

Q:

Quali sono i sintomi comuni di malnutrizione negli anziani?

Paziente anonimo

UN:

I segni di malnutrizione negli anziani comprendono cadute frequenti, frequenti fratture o fratture ossee, perdita di peso involontaria e depressione. Includono anche una guarigione ritardata delle ferite, disturbi digestivi cronici, estrema perdita di capelli, unghie fragili e rapido declino cognitivo.

Natalie Butler, RD, LDLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here