Agorafobia

0
5

Cos’è l’agorafobia?

L’agorafobia è un tipo di disturbo d’ansia che induce le persone a evitare luoghi e situazioni che potrebbero farle sentire:

  • intrappolato
  • impotente
  • in preda al panico
  • imbarazzato
  • impaurito

Le persone con agorafobia hanno spesso sintomi di un attacco di panico, come un battito cardiaco accelerato e nausea, quando si trovano in una situazione stressante. Possono anche manifestare questi sintomi prima ancora di entrare nella situazione che temono. In alcuni casi, la condizione può essere così grave che le persone evitano di svolgere attività quotidiane, come andare in banca o in drogheria, e rimangono a casa per la maggior parte della giornata.

Il National Institute of Mental Health (NIMH) stima che lo 0,8% degli adulti americani soffra di agorafobia. Circa il 40% dei casi è considerato grave. Quando la condizione è più avanzata, l’agorafobia può essere molto invalidante. Le persone con agorafobia spesso si rendono conto che la loro paura è irrazionale, ma non sono in grado di fare nulla al riguardo. Ciò può interferire con le loro relazioni personali e le prestazioni al lavoro oa scuola.

Se sospetti di soffrire di agorafobia, è importante ricevere un trattamento il prima possibile. Il trattamento può aiutarti a gestire i sintomi e migliorare la qualità della tua vita. A seconda della gravità della tua condizione, il trattamento può consistere in terapia, farmaci e rimedi legati allo stile di vita.

Quali sono i sintomi dell’agorafobia?

Le persone con agorafobia sono in genere:

  • paura di lasciare la propria casa per lunghi periodi di tempo
  • paura di essere solo nella situazione sociale
  • paura di perdere il controllo in un luogo pubblico
  • paura di trovarsi in luoghi da cui sarebbe difficile scappare, come un’auto o un ascensore
  • distaccato o estraniato dagli altri
  • ansioso o agitato

L’agorafobia spesso coincide con gli attacchi di panico. Gli attacchi di panico sono una serie di sintomi che a volte si verificano nelle persone con ansia e altri disturbi di salute mentale. Gli attacchi di panico possono includere un’ampia gamma di sintomi fisici gravi, come:

  • dolore al petto
  • un cuore da corsa
  • fiato corto
  • vertigini
  • tremito
  • soffocamento
  • sudorazione
  • vampate di calore
  • brividi
  • nausea
  • diarrea
  • intorpidimento
  • sensazioni di formicolio

Le persone con agorafobia possono sperimentare attacchi di panico ogni volta che entrano in una situazione stressante o scomoda, il che aumenta ulteriormente la loro paura di trovarsi in una situazione di disagio.

Che cosa causa l’agorafobia?

La causa esatta dell’agorafobia non è nota. Tuttavia, ci sono diversi fattori noti per aumentare il rischio di sviluppare l’agorafobia. Questi includono avere:

  • depressione
  • altre fobie, come la claustrofobia e la fobia sociale
  • un altro tipo di disturbo d’ansia, come il disturbo d’ansia generalizzato o il disturbo ossessivo compulsivo
  • una storia di abuso fisico o sessuale
  • un problema di abuso di sostanze
  • una storia familiare di agorafobia

L’agorafobia è anche più comune nelle donne che negli uomini. Di solito inizia nella giovane età adulta, con 20 anni come l’età media di esordio. Tuttavia, i sintomi della condizione possono emergere a qualsiasi età.

Come viene diagnosticata l’agorafobia?

L’agorafobia viene diagnosticata in base a sintomi e segni. Il tuo medico ti chiederà quali sono i tuoi sintomi, anche quando sono iniziati e con quale frequenza li avverti. Faranno anche domande relative alla tua storia medica e familiare. Possono anche eseguire esami del sangue per escludere cause fisiche dei sintomi.

Per essere diagnosticati con l’agorafobia, i tuoi sintomi devono soddisfare determinati criteri elencati nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM) dell’American Psychiatric Association. Il DSM è un manuale spesso utilizzato dagli operatori sanitari per diagnosticare condizioni di salute mentale.

Devi provare un’intensa paura o ansia in due o più delle seguenti situazioni per essere diagnosticata con agorafobia:

  • utilizzando i mezzi pubblici, come un treno o un autobus
  • trovarsi in spazi aperti, come un negozio o un parcheggio
  • trovarsi in spazi chiusi, come un ascensore o un’auto
  • essere in mezzo alla folla
  • essere lontano da casa da solo

Esistono criteri aggiuntivi per una diagnosi di disturbo di panico con agorafobia. Devi avere attacchi di panico ricorrenti e almeno un attacco di panico deve essere stato seguito da:

  • una paura di avere più attacchi di panico
  • una paura delle conseguenze degli attacchi di panico, come avere un attacco di cuore o perdere il controllo
  • un cambiamento nel tuo comportamento a seguito degli attacchi di panico

Non ti verrà diagnosticata l’agorafobia se i tuoi sintomi sono causati da un’altra malattia. Inoltre, non possono essere causati dall’abuso di sostanze o da un altro disturbo.

Come viene trattata l’agorafobia?

Esistono diversi trattamenti per l’agorafobia. Molto probabilmente avrai bisogno di una combinazione di metodi di trattamento.

Terapia

Psicoterapia

La psicoterapia, nota anche come terapia della parola, prevede incontri regolari con un terapista o un altro professionista della salute mentale. Questo ti dà l’opportunità di parlare delle tue paure e di eventuali problemi che potrebbero contribuire alle tue paure. La psicoterapia è spesso combinata con farmaci per un’efficacia ottimale. In genere è un trattamento a breve termine che può essere interrotto una volta che sei in grado di far fronte alle tue paure e ansia.

Terapia comportamentale cognitiva (CBT)

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è la forma più comune di psicoterapia usata per trattare le persone con agorafobia. La CBT può aiutarti a comprendere i sentimenti e i punti di vista distorti associati all’agorafobia. Può anche insegnarti come affrontare situazioni stressanti sostituendo i pensieri distorti con pensieri sani, permettendoti di ritrovare un senso di controllo nella tua vita.

Desensibilizzazione

La terapia dell’esposizione può anche aiutarti a superare le tue paure. In questo tipo di terapia, sei delicatamente e lentamente esposto alle situazioni o ai luoghi che temi. Questo potrebbe far diminuire la tua paura nel tempo.

Farmaci

Alcuni farmaci possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’agorafobia o dell’attacco di panico. Questi includono:

  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, come la paroxetina (Paxil) o la fluoxetina (Prozac)
  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della norepinefrina, come la venlafaxina (Effexor) o la duloxetina (Cymbalta)
  • antidepressivi triciclici, come l’amitriptilina (Elavil) o la nortriptilina (Pamelor)
  • farmaci anti-ansia, come alprazolam (Xanax) o clonazepam (Klonopin)

Cambiamenti nello stile di vita

I cambiamenti dello stile di vita non tratteranno necessariamente l’agorafobia, ma possono aiutare a ridurre l’ansia quotidiana. Potresti provare:

  • fare esercizio regolarmente per aumentare la produzione di sostanze chimiche cerebrali che ti fanno sentire più felice e rilassato
  • seguire una dieta sana composta da cereali integrali, verdure e proteine ​​magre per sentirsi meglio in generale
  • praticare la meditazione quotidiana o esercizi di respirazione profonda per ridurre l’ansia e combattere l’insorgenza di attacchi di panico

Durante il trattamento, è meglio evitare di assumere integratori alimentari ed erbe. Questi rimedi naturali non hanno dimostrato di trattare l’ansia e possono interferire con l’efficacia dei farmaci prescritti.

Qual è la prospettiva per le persone con agorafobia?

Non è sempre possibile prevenire l’agorafobia. Tuttavia, il trattamento precoce per i disturbi d’ansia o di panico può essere d’aiuto. Con il trattamento, hai buone possibilità di migliorare. Il trattamento tende ad essere più facile e veloce quando viene iniziato prima, quindi se sospetti di soffrire di agorafobia, non esitare a chiedere aiuto. Questo disturbo può essere piuttosto debilitante poiché ti impedisce di partecipare alle attività quotidiane. Non esiste una cura, ma il trattamento può alleviare notevolmente i sintomi e migliorare la qualità della vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here