ADHD e iperfocus

0
4

Un sintomo comune di ADHD (disturbo da deficit di attenzione / iperattività) nei bambini e negli adulti è l’incapacità di concentrarsi a lungo sul compito da svolgere. Coloro che hanno l’ADHD si distraggono facilmente, il che rende difficile prestare un’attenzione prolungata a un’attività, un compito o un compito specifico. Ma un sintomo meno noto e più controverso che alcune persone con ADHD dimostrano è noto come iperfocus. Nota che ci sono altre condizioni che includono l’iperfocus come sintomo, ma qui esamineremo l’iperfocus in quanto si riferisce a una persona con ADHD.

Cos’è Hyperfocus?

Hyperfocus è l’esperienza di una concentrazione profonda e intensa in alcune persone con ADHD. L’ADHD non è necessariamente un deficit di attenzione, ma piuttosto un problema con la regolazione della propria capacità di attenzione ai compiti desiderati. Quindi, mentre le attività banali possono essere difficili da concentrare, altre potrebbero essere completamente assorbenti. Un individuo con ADHD che potrebbe non essere in grado di completare compiti a casa o progetti di lavoro potrebbe invece essere in grado di concentrarsi per ore su videogiochi, sport o lettura.

Le persone con ADHD possono immergersi così completamente in un’attività che vogliono fare o si divertono a fare al punto da diventare ignari di tutto ciò che li circonda. Questa concentrazione può essere così intensa che un individuo perde la cognizione del tempo, di altre faccende o dell’ambiente circostante. Sebbene questo livello di intensità possa essere incanalato in compiti difficili, come il lavoro o i compiti, lo svantaggio è che gli individui con ADHD possono immergersi in attività improduttive ignorando le responsabilità pressanti.

Molto di ciò che si sa sull’ADHD si basa sull’opinione di esperti o su prove aneddotiche di persone affette da questa condizione. L’iperfocus è un sintomo controverso perché attualmente esistono prove scientifiche limitate che esista. Inoltre, non è sperimentato da tutti con ADHD.

I vantaggi di Hyperfocus

Sebbene l’iperfocus possa avere un effetto dannoso sulla vita di una persona distraendola da compiti importanti, può anche essere utilizzata positivamente, come evidenziato da molti scienziati, artisti e scrittori.

Altri, tuttavia, sono meno fortunati: l’oggetto del loro iperfocus potrebbe essere giocare ai videogiochi, costruire con i Lego o fare acquisti online. Una focalizzazione sfrenata su compiti improduttivi può portare a battute d’arresto a scuola, perdita di produttività sul lavoro o relazioni fallite.

Affrontare Hyperfocus

Può essere difficile svegliare un bambino da un periodo di iperfocus, ma è fondamentale per regolare l’ADHD. Come tutti i sintomi dell’ADHD, l’iperfocus deve essere gestito con delicatezza. Quando si trova in uno stato di iperfocalizzazione, un bambino può perdere la cognizione del tempo e il mondo esterno può sembrare poco importante.

Ecco alcuni suggerimenti per gestire l’iperfocus di tuo figlio:

  • Spiega a tuo figlio che l’iperfocus fa parte della sua condizione. Questo può aiutare il bambino a vederlo come un sintomo che deve essere cambiato.
  • Crea e applica una pianificazione per le attività comuni di hyperfocus. Ad esempio, limita il tempo trascorso guardando la televisione o giocando ai videogiochi.
  • Aiuta tuo figlio a trovare un interesse che lo allontani dal tempo isolato e promuova l’interazione sociale, come la musica o lo sport.
  • Anche se può essere difficile far uscire un bambino da uno stato di iperfocus, prova a usare dei marker, come la fine di uno spettacolo televisivo, come segnale per focalizzare la sua attenzione. A meno che qualcosa o qualcuno non interrompa il bambino, le ore possono passare in base alle quali compiti, appuntamenti e relazioni importanti possono essere dimenticati.

Hyperfocus negli adulti

Gli adulti con ADHD devono anche affrontare l’iperfocus, sul lavoro ea casa. Ecco alcuni suggerimenti per affrontare:

  • Dai la priorità alle attività quotidiane e portale a termine una alla volta. Questo può impedirti di dedicare troppo tempo a un lavoro.
  • Imposta un timer per mantenerti responsabile e per ricordarti altre attività che devono essere completate.
  • Chiedi a un amico, collega o familiare di chiamarti o inviarti un’e-mail in orari specifici. Questo aiuta a rompere i periodi intensi di iperfocus.
  • Chiedi ai membri della famiglia di spegnere la televisione, il computer o altre distrazioni per attirare la tua attenzione se ti immergi troppo.

In definitiva, il modo migliore per far fronte all’iperfocus non è combatterlo vietando determinate attività, ma piuttosto sfruttarlo. Rendere stimolante il lavoro o la scuola può catturare la tua attenzione allo stesso modo delle tue attività preferite. Questo può essere difficile per un bambino in crescita, ma alla fine può diventare vantaggioso per un adulto sul posto di lavoro. Trovando un lavoro che soddisfi i propri interessi, un individuo con ADHD può davvero brillare, usando l’iperfocus a proprio vantaggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here