Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi ADHD e depressione: qual è il collegamento?

ADHD e depressione: qual è il collegamento?

0
3

ADHD e depressione

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è un disturbo dello sviluppo neurologico. Può influenzare le tue emozioni, il comportamento e il modo di apprendere. Le persone con ADHD vengono spesso diagnosticate da bambini e molte continuano a mostrare i sintomi nell’età adulta. Se hai l’ADHD, puoi prendere provvedimenti per gestirlo. Il medico può prescrivere farmaci, terapia comportamentale, consulenza o altri trattamenti.

Anche un numero sproporzionato di bambini e adulti con ADHD sperimenta la depressione. Ad esempio, i ricercatori dell’Università di Chicago hanno scoperto che gli adolescenti con ADHD hanno 10 volte più probabilità di sviluppare depressione rispetto a quelli senza ADHD. La depressione può colpire anche gli adulti con ADHD.

Se sospetti di avere l’ADHD, la depressione o entrambi, fissa un appuntamento con il tuo medico. Possono aiutarti a diagnosticare i tuoi sintomi. Possono anche aiutarti a sviluppare un piano di trattamento che funzioni per te.

Quali sono i sintomi?

L’ADHD è un termine generico per un’ampia gamma di sintomi. Esistono tre tipi principali di condizione:

  • Tipo prevalentemente disattento: Potresti avere questo tipo di ADHD se hai difficoltà a prestare attenzione, lotti per organizzare i tuoi pensieri e ti distrai facilmente.
  • Tipo prevalentemente iperattivo-impulsivo: Potresti avere questo tipo di ADHD se ti senti spesso irrequieto, interrompi o spifferi informazioni e hai difficoltà a stare fermo.
  • Tipo di combinazione: Se hai una combinazione dei due tipi sopra descritti, hai il tipo di combinazione ADHD.

La depressione può anche causare una varietà di sintomi. I sintomi comuni includono:

  • sentimenti persistenti di tristezza, disperazione, vuoto
  • frequenti sentimenti di ansia, irritabilità, irrequietezza o frustrazione
  • perdita di interesse per le cose che ti piacevano
  • problemi a prestare attenzione
  • cambiamenti nel tuo appetito
  • difficoltà a dormire
  • fatica

Alcuni dei sintomi della depressione si sovrappongono ai sintomi dell’ADHD. Ciò può rendere difficile distinguere le due condizioni. Ad esempio, irrequietezza e noia possono essere sintomatiche sia dell’ADHD che della depressione. In alcuni casi, i farmaci prescritti per l’ADHD possono anche produrre effetti collaterali che imitano la depressione. Alcuni farmaci per l’ADHD possono causare:

  • difficoltà a dormire
  • perdita di appetito
  • sbalzi d’umore
  • fatica
  • irrequietezza

Se sospetti di essere depresso, fissa un appuntamento con il medico. Possono aiutare a individuare la causa dei sintomi.

Quali sono i fattori di rischio?

Se hai l’ADHD, una serie di fattori di rischio influenzano le tue possibilità di sviluppare la depressione.

Sesso

È più probabile che tu sviluppi l’ADHD se sei maschio. Ma secondo i ricercatori dell’Università di Chicago, è più probabile che tu sviluppi la depressione con l’ADHD se sei una donna. Le femmine con ADHD hanno un rischio maggiore di diventare depresse rispetto ai maschi.

Tipo di ADHD

I ricercatori dell’Università di Chicago hanno anche scoperto che le persone che hanno un ADHD di tipo prevalentemente disattento o ADHD di tipo combinato hanno maggiori probabilità di soffrire di depressione rispetto a quelle con la varietà iperattiva-impulsiva.

Storia della salute materna

Lo stato di salute mentale di tua madre influisce anche sulle tue possibilità di sviluppare la depressione. In un articolo pubblicato su JAMA Psychiatry, gli scienziati hanno riferito che le donne che soffrivano di depressione o alterazione della serotonina durante la gravidanza avevano maggiori probabilità di dare alla luce bambini a cui in seguito era stato diagnosticato ADHD, depressione o entrambi. Sono necessarie ulteriori ricerche. Ma questi risultati suggeriscono che una bassa funzione della serotonina può influenzare il cervello del feto in via di sviluppo di una donna, creando sintomi simili all’ADHD.

Qual è il rischio di pensieri suicidi?

Se ti è stato diagnosticato l’ADHD tra i 4 ei 6 anni, potresti avere un rischio maggiore di diventare depresso e avere pensieri suicidi più tardi nella vita. Una ricerca pubblicata su JAMA Psychiatry ha riportato che le ragazze tra i 6 ei 18 anni con ADHD hanno maggiori probabilità di pensare al suicidio rispetto ai loro coetanei senza ADHD. Quelli con ADHD di tipo iperattivo-impulsivo hanno maggiori probabilità di diventare suicidi rispetto a quelli con altri tipi di condizione.

Il tuo rischio complessivo di pensieri suicidi è ancora relativamente basso. Il direttore dello studio, il dottor Benjamin Lahey, osserva: “I tentativi di suicidio sono stati relativamente rari, anche nel gruppo di studio … più dell’80% dei bambini con ADHD non ha tentato il suicidio”.

Prevenzione del suicidio

Se pensi che qualcuno sia a rischio immediato di autolesionismo o di ferire un’altra persona:

  • Chiama il 911 o il numero di emergenza locale.
  • Resta con la persona fino all’arrivo dei soccorsi.
  • Rimuovi armi, coltelli, farmaci o altre cose che potrebbero causare danni.
  • Ascolta, ma non giudicare, discutere, minacciare o urlare.

Se pensi che qualcuno stia considerando il suicidio, chiedi aiuto a una linea diretta per la prevenzione delle crisi o del suicidio. Prova il National Suicide Prevention Lifeline al numero 800-273-8255.

Fonti: National Suicide Prevention Lifeline e Abuso di sostanze e amministrazione dei servizi di salute mentale

Come puoi curare l’ADHD e la depressione?

La diagnosi e il trattamento precoci sono fondamentali per gestire i sintomi sia dell’ADHD che della depressione. Se sospetti di avere una condizione o entrambe, fissa un appuntamento con il tuo medico. Possono aiutarti a sviluppare un piano di trattamento che funzioni per te.

Il medico potrebbe prescriverti una combinazione di trattamenti, come farmaci, terapia comportamentale e terapia della parola. Alcuni farmaci antidepressivi possono anche aiutare ad alleviare i sintomi dell’ADHD. Ad esempio, il medico potrebbe prescriverti imipramina, desipramina o bupropione. Possono anche prescrivere farmaci stimolanti per l’ADHD.

La terapia comportamentale può aiutarti a sviluppare strategie di coping per gestire i tuoi sintomi. Può aiutarti a migliorare la tua concentrazione e aumentare la tua autostima. La terapia della parola può anche fornire sollievo ai sintomi della depressione e allo stress della gestione di una condizione di salute cronica. Anche condurre uno stile di vita sano è importante. Ad esempio, cerca di dormire a sufficienza, segui una dieta equilibrata e fai esercizio fisico regolarmente.

Il cibo da asporto

Se hai l’ADHD, le tue possibilità di sviluppare la depressione aumentano. Se sospetti di soffrire di depressione, fissa un appuntamento con il medico. Possono aiutarti a identificare la causa dei tuoi sintomi e consigliare un trattamento.

Vivere con l’ADHD e la depressione può essere difficile, ma puoi prendere provvedimenti per gestire entrambe le condizioni. Il medico può prescriverti farmaci stimolanti e antidepressivi. Possono anche raccomandare consulenza o altre terapie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here