Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Aborto con shock settico

Aborto con shock settico

0
2

Cos’è l’aborto con shock settico?

L’aborto con shock settico è un’emergenza medica. Un aborto è una procedura che pone fine a una gravidanza. Lo shock settico si verifica quando un’infezione supera il tuo corpo e causa una pressione sanguigna molto bassa.

Lo shock settico può colpire chiunque sia suscettibile ai germi che causano l’infezione. Quando è collegato all’aborto, lo shock settico può essere una complicanza pericolosa.

Tipi di aborto

Esistono diversi tipi di aborto:

  • Un aborto spontaneo (aborto spontaneo) si verifica quando il tessuto della gravidanza passa dal corpo. Esistono due tipi di aborto spontaneo: “completo”, in cui tutto il tessuto della gravidanza viene passato e non è necessario alcun intervento, e “incompleto”, in cui viene passata solo una parte del tessuto della gravidanza e di solito richiede un intervento.
  • Un aborto chirurgico è la rimozione del feto e della placenta dall’utero di una donna. Il medico utilizza in genere un aspirapolvere per estrarre il materiale della gravidanza.
  • Un aborto medico utilizza farmaci prescritti. Questi farmaci aiutano una donna a far passare il feto e il tessuto correlato. Il risultato è come un aborto spontaneo.
  • La madre effettua un aborto autoindotto. Questo termine include gli aborti effettuati con farmaci legali da banco e quelli eseguiti utilizzando metodi non regolamentati, spesso pericolosi.

Sintomi di aborto con shock settico

Lo shock settico è un’emergenza medica. Se di recente hai avuto un aborto e hai riscontrato uno dei seguenti sintomi, consulta subito un medico:

  • temperatura corporea molto alta o molto bassa
  • forte sanguinamento
  • dolore intenso
  • braccia e gambe fredde e pallide
  • sentimenti di confusione, irrequietezza o stanchezza
  • brividi che fanno tremare
  • bassa pressione sanguigna, soprattutto in piedi
  • incapacità di urinare
  • palpitazioni
  • battito cardiaco accelerato e martellante
  • respirazione difficile e rapida con mancanza di respiro

Cause di aborto con shock settico

Lo shock settico si verifica spesso dopo un aborto. Colpisce quando il tuo corpo riceve un’infezione batterica.

Nella maggior parte dei casi, l’infezione rimane in un’area specifica. Tuttavia, nei casi più gravi, l’infezione entra nel flusso sanguigno e viaggia in tutto il corpo. Questa è chiamata reazione sistemica. La condizione risultante è chiamata sepsi.

La reazione iniziale del tuo corpo alla sepsi tipicamente coinvolge temperature corporee molto basse o molto alte. Inoltre, la sepsi causa:

  • battito cardiaco accelerato
  • frequenza respiratoria rapida
  • numero di globuli bianchi molto alto o molto basso

Quando la sepsi indebolisce le risposte immunitarie del tuo corpo, i tuoi organi iniziano a fallire. La condizione è chiamata shock settico quando la sepsi peggiora in modo che la pressione sanguigna si abbassi pericolosamente ed è immune al trattamento.

Negli aborti, due fattori principali possono contribuire all’insorgenza di sepsi e shock settico. Sono:

  • un aborto incompleto: pezzi di tessuto della gravidanza rimangono nel corpo dopo un aborto spontaneo o indotto, sia medico che chirurgico
  • infezione batterica nell’utero durante un aborto chirurgico o autoindotto

Fattori di rischio per l’aborto con shock settico

L’aborto settico è raro negli Stati Uniti. Il National Center for Biotechnology Information (NCBI) riporta che il tasso di complicanze è circa il 2 percento. Il rischio di shock settico aumenta quando i batteri hanno maggiori probabilità di entrare nel flusso sanguigno. Qualsiasi intervento chirurgico o procedura medica aumenta il rischio di shock settico.

Un dispositivo medico, se inserito nel corpo, può introdurre batteri. Ciò rende più probabili infezioni e sepsi. Più a lungo il dispositivo è nel tuo corpo, maggiore è il rischio di infezione.

In un aborto chirurgico, il medico utilizza un aspirapolvere con un tubo cavo per rimuovere il feto e la placenta dall’utero. I dispositivi medici, come cateteri, tubi di drenaggio o tubi di respirazione possono esporti a un rischio simile di infezione.

Il rischio di shock settico è significativamente aumentato nell’aborto autoindotto quando non vengono utilizzati strumenti medici. C’è meno capacità di prevenire la diffusione dei germi perché molti degli strumenti utilizzati sono oggetti domestici di uso quotidiano e non sterili.

Inoltre, avere determinate condizioni di base prima di un aborto può renderti più suscettibile allo shock settico. Includono una condizione cronica come il diabete o un sistema immunitario indebolito.

La maggior parte dei regimi di aborto medico consiglia un’ecografia di follow-up dopo l’aborto. Questo esame può aiutare a determinare se rimane del materiale sulla gravidanza.

Complicazioni dell’aborto con shock settico

Lo shock settico può essere fatale se non trattato tempestivamente. Può causare insufficienza d’organo e danneggiare qualsiasi parte del corpo.

Le complicazioni tipiche includono:

  • insufficienza respiratoria
  • insufficienza cardiaca
  • insufficienza epatica
  • insufficienza renale
  • cancrena (i tessuti del corpo muoiono a causa della perdita di sangue)

Nei casi in cui lo shock settico è causato da un aborto settico, può essere necessaria un’isterectomia totale per rimuovere la fonte dell’infezione. Un’isterectomia totale rimuove l’utero, la cervice, le tube di Falloppio ed entrambe le ovaie.

Diagnosi di aborto con shock settico

Un medico può confermare una diagnosi di shock settico con test di laboratorio:

  • Gli esami del sangue possono identificare i batteri nel flusso sanguigno. Verranno controllati anche il numero dei globuli bianchi, il livello di ossigeno nel sangue e le funzioni degli organi.
  • I campioni di urina, liquido cerebrospinale e muco polmonare verranno coltivati ​​e testati per i batteri. Possono essere testati campioni di tessuto dalle ferite.
  • Le scansioni TC possono mostrare residui di gravidanza, ostruzioni, perforazioni o corpi estranei.

  • Una radiografia del torace può mostrare liquido nei polmoni o polmonite.
  • Un elettrocardiogramma (ECG o EKG) può scoprire ritmi cardiaci anormali. Un ECG monitora la frequenza cardiaca. Gli elettrodi sono fissati al petto per inviare il suono del tuo cuore al monitor. Questo può aiutare a determinare se l’afflusso di sangue del cuore è influenzato.

Trattamento e recupero

Lo shock settico è un’emergenza medica che deve essere trattata immediatamente. A causa dell’urgenza, il trattamento spesso inizia prima che i risultati del test confermino la diagnosi. Se hai sintomi di shock settico dopo un aborto, devi essere immediatamente ricoverato in un’unità di terapia intensiva.

Il trattamento per lo shock settico si concentra sulla protezione degli organi vitali e sulla rimozione della fonte di infezione.

Gli antibiotici vengono somministrati per primi. I risultati dei test che identificano i batteri specifici che causano la sepsi possono richiedere alcuni giorni. Per aumentare le possibilità di uccidere i batteri, è possibile combinare due o tre antibiotici. Il trattamento antibiotico tipico prevede una combinazione di:

  • ampicillina
  • gentamicina
  • clindamicina o metronidazolo

Il trattamento può essere perfezionato una volta identificati i batteri. Le tue possibilità di sopravvivere allo shock settico aumentano quando ricevi antibiotici subito dopo l’aborto.

Il tuo trattamento può includere:

  • ventilazione meccanica (respiratore)
  • farmaci (per aumentare la pressione sanguigna)
  • fluidi per via endovenosa (IV) (per aumentare il fluido nel flusso sanguigno e la pressione sanguigna)
  • ossigeno
  • monitoraggio emodinamico (valutazione dei livelli di pressione cardiaca e polmonare)

In alcuni casi è necessario un intervento chirurgico. Il medico può raccomandare un’isterectomia completa se l’infezione è causata da un aborto.

In alcuni casi, il medico può eseguire una laparotomia. Una laparotomia è un’incisione nella parete addominale che consente un rapido accesso alla cavità addominale. Potrebbe essere necessario se il medico sospetta che l’infezione sia causata da:

  • perforazione uterina
  • lesioni intestinali
  • ascesso
  • infezione dei tessuti molli

prospettiva

Lo shock settico ha un alto tasso di mortalità (morte). Le circostanze che possono influire sul successo del trattamento includono:

  • età
  • salute generale
  • grado di insufficienza d’organo
  • tempistica dell’inizio delle cure mediche

Come prevenire lo shock settico

Molti casi di shock settico non possono essere prevenuti. Puoi ridurre il rischio adottando queste precauzioni:

  • Consulta un medico in merito a un aborto elettivo.
  • Segui esattamente le indicazioni fornite per un aborto medico.
  • Non tentare mai un aborto autoindotto.
  • Sii consapevole dei sintomi dell’infezione batterica dopo qualsiasi tipo di aborto.
  • Sottoponiti a cure per un’infezione il prima possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here