Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 8 parassiti grossolani e batteri che potrebbero nascondersi nel cibo

8 parassiti grossolani e batteri che potrebbero nascondersi nel cibo

0
7

Se non controllati, i parassiti ei batteri di origine alimentare possono essere mortali e il loro controllo è motivo di seria preoccupazione sia per i governi che per i produttori di alimenti.

Una recente epidemia di Escherichia coli, o E. coli, ha infettato 45 persone negli Stati Uniti, principalmente a Washington e Oregon, con altri casi in Minnesota, California, New York e Ohio. Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ha fatto risalire l’epidemia a un ingrediente utilizzato nel popolare ristorante di burrito Chipotle Mexican Grill. Giorni dopo, E. coli era anche collegato a Costco insalata di pollo, che interessa 19 persone.

Chipotle ha chiuso volontariamente 43 dei suoi ristoranti, prima di riaprire poche settimane dopo. Ma i funzionari ancora non sanno quale ingrediente alimentare fosse responsabile della contaminazione.

In genere non puoi vedere o assaggiare parassiti o batteri di origine alimentare, il che è più che un po ‘inquietante. Eccone otto che potrebbero essere in agguato nel tuo pasto:

1. E. coli

Quando parliamo di E. coli che fa ammalare gli esseri umani, di solito parliamo di E. coli produttore della tossina Shiga, o STEC. Ceppi di STEC, più comunemente 0157, creare una tossina chiamato Shiga che è pericoloso per le persone. Si trova generalmente nella carne di manzo poco cotta. Non puoi vederlo, assaggiarlo o annusarlo. Ma se lo ingerisci, potresti provare crampi allo stomaco, vomito, febbre e diarrea, spesso sanguinolenta.

Sfortunatamente, non ci sono farmaci disponibili per aiutare a trattare un’infezione da E. coli e nessun vaccino che possa prevenirla. Ma puoi ridurre il rischio cuocendo a fondo tutta la carne, fino a raggiungere una temperatura interna di 160 ° F. Quando prepari la carne di manzo, tieni pulito il piano di lavoro, lavati spesso le mani e non contaminare gli utensili da cucina.

2. Giardia

La Giardia è considerata una delle cause più comuni di malattie di origine idrica e alimentare negli Stati Uniti. Di solito si trova nell’acqua o nel cibo che è stato contaminato con le feci di persone o animali già infetti. Quando si tratta di cibo, lo si ottiene più comunemente mangiando maiale, agnello o selvaggina poco cotti.

I sintomi dell’infezione, o giardiasi, comprendono crampi, gas, diarrea e nausea. Possono essere necessarie da una a due settimane prima che compaiano i sintomi e da due a sei prima che scompaiano. In rari casi, i sintomi possono durare mesi o addirittura anni.

Puoi prevenire la giardiasi da lavarsi le mani frequentemente, bere acqua da fonti municipali trattate, non ingerire acqua quando si nuota e cuocere accuratamente la carne.

3. Tenia

Esistono diversi tipi di tenia che possono penetrare nel tuo corpo attraverso il cibo. La maggior parte delle tenie che colpiscono gli esseri umani provengono dal consumo di prodotti animali poco cotti, in particolare carne di maiale e manzo, nonché pesce crudo o poco cotto contaminato. Un recente caso fuori dalla Cina ha trovato un uomo il cui corpo è stato “crivellato” di tenia dopo aver consumato grandi quantità di sushi.

I sintomi possono essere inesistenti: le persone possono convivere con una tenia che cresce al loro interno e non saperlo per mesi o addirittura anni. In caso di infezione, potrebbero verificarsi perdita di peso, dolore addominale e irritazione dell’ano.

Puoi prevenire l’infezione da tenia cucinando accuratamente tutta la carne che mangi e lavando tutta la frutta e la verdura prima di mangiarla o cucinarla. Un’infezione esistente della tenia del maiale può essere aggravata dalla scarsa igiene e dal prurito, dove le uova vengono trasferite dall’ano alla bocca dopo il prurito o la pulizia.

Per saperne di più: L’uomo che ha “preso” il cancro da una tenia »

4. Toxoplasma gondii

C’è un motivo per cui ti è stato insegnato a lavarti sempre le mani dopo aver maneggiato gli animali. Il Toxoplasma gondii, un parassita microscopico che causa la toxoplasmosi della malattia, può riprodursi solo all’interno dei gatti e raggiungere il resto del mondo attraverso le feci di gatto. Se tocchi un gatto infetto o maneggi la sua lettiera senza lavarti le mani in seguito, potresti facilmente trasmettere il parassita al tuo cibo quando lo maneggi o lo prepari. I sintomi sono simili all’influenza e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti riferisce che la toxoplasmosi è la terza causa di morte per malattie di origine alimentare nel mondo.

Potresti anche contrarre il parassita mangiando carne poco cotta o acqua non trattata. I modi migliori per prevenire l’infezione sono lavare e cuocere accuratamente il cibo, lavarsi spesso le mani e indossare guanti quando si maneggiano le feci di gatto.

5. Ascaris

I nematodi intestinali, o Ascaris, vengono generalmente trasmessi quando le persone ingeriscono le uova del verme. Queste uova possono finire nel tuo cibo quando tocchi il terreno contaminato o mangi frutta e verdura che sono state coltivate in tale terreno senza lavarle prima.

I sintomi sono spesso lievi o inesistenti, ma possono includere nausea, vomito, dolore addominale, tosse e mancanza di respiro. Puoi prevenire un’infezione lavandoti spesso le mani, lavando tutti i prodotti prima di mangiarli ed evitando qualsiasi prodotto che sospetti possa essere stato coltivato con feci umane come fertilizzante.

6. Cryptosporidium

Protetto da un guscio duro, cryptosporidium o crypto, si trova in prodotti freschi, latte e succhi di frutta. Essere infettati dai batteri può causare disturbi di stomaco, febbre bassa, crampi e diarrea acquosa. Questi sintomi di solito appaiono da due a 10 giorni dopo l’ingestione.

Puoi prevenire la criptovaluta lavando accuratamente tutti i tuoi prodotti, bevendo latte pastorizzato e succhi e lavandoti spesso le mani durante il giorno. Se vieni a contatto con le feci di qualcuno che trasporta il parassita (ad esempio quando cambi un pannolino), potresti essere infettato anche tu.

7. Pesce flatworms

Esistono diverse varietà di trematodi o vermi piatti che possono essere trovati nei pesci, come Opisthorchiidae e Paragonimus. Questi vermi piatti vengono uccisi durante il processo di cottura, quindi la tua maggiore possibilità di ingerirne uno è mangiare pesce crudo. I sintomi variano a seconda della specie e potrebbero essere necessari mesi per manifestarsi, ma il più delle volte includono disturbi digestivi.

Anche se potresti essere tentato di rinunciare al sashimi, le probabilità di infezione sono fortunatamente piuttosto basse. Ciò è particolarmente vero per i frutti di mare più costosi e “sushi-grade”. Quando si viaggia fuori dal paese, i viaggiatori sono avvertiti di non mangiare pesce d’acqua dolce crudo e piatti i cui metodi di preparazione sono sconosciuti.

8. Threadworms

I nematodi, noti anche come ossiuri, includono specie come V. vulnificus, shigella e trichinosi. Loro sono il più comune infezioni da vermi negli Stati Uniti e, sebbene di solito colpiscano solo i bambini, chiunque è a rischio di infezione. Di solito ingeriti con il cibo a causa della scarsa igiene – un bambino che non si lava le mani, per esempio – gli ossiuri sono molto facili da diffondere, il che significa che tutti in famiglia devono essere curati se un membro è infetto.

I vermi vivono per circa cinque o sei settimane nell’intestino prima di morire, lasciando dietro di sé uova che si schiudono e prendono dimora. Il sintomo più comune di un’infezione da nematodi è il prurito intorno all’ano, un sintomo che può portare a una maggiore infestazione poiché i bambini graffiano l’area interessata e trasportano vermi e uova fino alla bocca e al viso. Sebbene per lo più innocui, i nematodi sono generalmente trattati con farmaci ed evitati utilizzando pratiche igieniche migliorate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here