Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 7 miti sull’osteoporosi

7 miti sull’osteoporosi

0
4

Cos’è l’osteoporosi?

L’osteoporosi è una condizione che causa ossa deboli e porose. È un grave problema di salute che colpisce decine di milioni di persone ogni anno, in particolare quelle sopra i 50 anni.

Con l’aiuto della dottoressa Deborah Sellmeyer, esperta di salute delle ossa, Healthline sfata alcuni dei miti più comuni sull’osteoporosi.

Una parte naturale dell’invecchiamento

Mentre l’osteoporosi e le conseguenti fratture sono più probabili con l’avanzare dell’età, non sono inevitabili. “Ci sono molte cose che puoi fare per prevenire le fratture”, dice Sellmeyer, che dirige il Johns Hopkins Metabolic Bone Center a Baltimora, nel Maryland. Le prime tre scelte di salute che puoi fare per prevenire le interruzioni sono:

  • ottenere abbastanza calcio
  • assumere abbastanza vitamina D
  • esercitare regolarmente

Solo le donne lo capiscono

Sì e no. Mentre è certamente vero che più donne che uomini sviluppano l’osteoporosi, gli uomini possono ancora esserne colpiti. In effetti, il 20% degli uomini bianchi americani sopra i 50 anni subirà una frattura ossea correlata all’osteoporosi nel corso della vita. Mentre gli uomini e le donne di colore hanno un rischio inferiore di osteoporosi, quelli che hanno l’osteoporosi hanno un tasso simile di fratture. E, secondo Sellmeyer, gli uomini più giovani hanno maggiori probabilità di fratturarsi le ossa rispetto alle donne.

Non devi preoccuparti finché non sarai più grande

Secondo il NIH Osteoporosis and Related Bone Diseases National Resource Center, circa il 90% della massa ossea viene acquisita entro i 18 anni nelle ragazze e 20 nei ragazzi. “[This is] non è un momento in cui tutti pensano al rischio di fratture post-menopausa “, afferma Sellmeyer. “Ma non è mai troppo presto per costruire la densità ossea e sviluppare le migliori ossa possibili per il resto della tua vita.” Pensare alla salute delle ossa quando si è giovani e sviluppare precocemente buone abitudini nutrizionali può aiutare a prevenire i problemi più tardi nella vita.

Le ossa rotte sono l’unico pericolo

L’osteoporosi è una condizione grave e talvolta fatale. L’osteoporosi porta a fratture dell’anca e, secondo Sellmeyer, circa il 25% delle persone muore entro i primi sei o dodici mesi dopo una frattura dell’anca. Perché? La chirurgia sostitutiva dell’anca può portare a problemi come:

  • aritmie
  • complicazioni dell’anestesia
  • polmonite
  • infarti
  • infezioni negli anziani

Le ossa si rompono solo durante le cadute

La maggior parte delle persone frattura le ossa durante una caduta, ma a volte le ossa deboli si rompono semplicemente. “Ci sono persone che hanno fratture spontanee”, dice Sellmeyer. “Una persona si è appena chinata sul pianale di un autocarro a pianale piatto e quella pressione è stata sufficiente a provocare una frattura”. Se hai l’osteoporosi, puoi ottenere una frattura da stress al piede semplicemente camminando. “Anche con le fratture dell’anca”, dice Sellmeyer, “alcune persone diranno:” L’ho sentito e l’ho sentito, ma non sono caduto “.

Puoi sentire le tue ossa indebolirsi

Sfortunatamente, non puoi davvero vedere o sentire l’osteoporosi in arrivo. Potresti non sapere di averlo finché non ti sei rotto un osso. Non senti che le tue ossa si indeboliscono man mano che perdi densità ossea, né inizi davvero a subire conseguenze avverse specifiche sullo stile di vita. “È una malattia silenziosa”, dice Sellmeyer. “Non c’è modo di sapere se ce l’hai se non per ottenere un test di densità ossea.”

Le ossa porose non possono diventare più forti

Secondo Sellmeyer, qualcuno con l’osteoporosi non tornerà mai nella gamma “normale” di densità ossea. In effetti, una diagnosi di osteoporosi potrebbe significare che hai effettivamente avuto una bassa densità ossea per tutta la vita. In tal caso, dice Sellmeyer, “cercare di ottenere una densità ossea più alta di quanto non sia mai stata per tutta la vita non è possibile”. Tuttavia, è possibile ricostruire l’osso. I farmaci per l’osteoporosi possono aumentare la densità ossea di una piccola percentuale all’anno nell’arco di tre o quattro anni.

Maggiori informazioni

L’osteoporosi può avere un impatto significativo sulla qualità della vita, che varia in gravità da interruzioni dello stile di vita alle visite ospedaliere e persino alla morte. Una cura e un trattamento preventivi adeguati possono aiutare a ridurre le complicanze dell’osteoporosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here