Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 6 segni trascurati di cancro al seno

6 segni trascurati di cancro al seno

0
5

Westend61/Getty Images

Tutti parlano dell’importanza di prendere i noduli al seno il prima possibile. Ma sapevi che c’è una serie di sintomi del cancro al seno meno conosciuti che potrebbero non apparire su un autoesame o una mammografia?

Secondo l’American Cancer Society (ACA), il cancro al seno è il cancro più comune nelle donne americane, oltre ai tumori della pelle, ed è il secondo cancro più mortale per le donne dopo il cancro ai polmoni.

In media, c’è circa 1 possibilità su 8 che una donna americana svilupperà il cancro al seno ad un certo punto della sua vita. L’ACA stima che più di 40.000 donne moriranno di cancro al seno nel 2020.

La forma più comune di cancro al seno è il cancro al seno invasivo, che è qualsiasi tipo che ha invaso il tessuto mammario.

Forme meno comuni includono il cancro al seno infiammatorio (causato da cellule tumorali che bloccano i vasi linfatici nella pelle, provocando l’infiammazione del seno) e la malattia di Paget, che coinvolge la pelle del capezzolo o dell’areola.

Con gli alti tassi di cancro al seno, l’American Cancer Society raccomanda alle donne di scegliere di iniziare la mammografia annuale all’età di 40 anni. L’organizzazione afferma che le donne di età compresa tra 45 e 54 anni dovrebbero sottoporsi a mammografie ogni anno.

E mentre la malattia viene scoperta più comunemente rilevando un nodulo durante una mammografia, ci sono altri segni e sintomi meno noti del cancro al seno che le donne dovrebbero cercare.

Secrezione dal capezzolo

Lo scarico insolito dal capezzolo può essere un indicatore che qualcosa non va nel seno.

Secondo Marisa Weiss, MD, oncologa del seno e fondatrice di BreastCancer.org, lo scarico che è sanguinante o rosa e generalmente solo da un lato può indicare la presenza di cancro nel tessuto mammario, in particolare se è persistente.

La pelle cambia

I cambiamenti della pelle sono in realtà uno dei segni meno conosciuti più comuni di cancro al seno.

“Lo spessore o il rossore della pelle, insieme a un po’ di gonfiore come la buccia di un’arancia è un segno”, afferma Weiss. “Vedi fossette dove sono i follicoli piliferi, come un’arancia ombelico.”

Differenze cutanee come ispessimento, fossette e cambiamenti di colore possono indicare la presenza di cancro al seno infiammatorio.

Crosta di capezzolo

Rossore, desquamazione, formazione di croste o desquamazione del capezzolo o dell’areola possono essere un segno della malattia di Paget, che può essere un’indicazione precoce del cancro al seno.

I cambiamenti della pelle sui capezzoli spesso sembrano condizioni più benigne come la psoriasi o l’eczema, ma non rispondono ai trattamenti tradizionali per questi problemi e invece peggiorano.

Nuova forma o aumento delle dimensioni del seno

Un seno ingrossato – in particolare se il gonfiore è isolato su un seno – o un cambiamento nella forma del seno, può indicare problemi all’interno del tessuto.

“Una forma insolita in cui il contorno è distorto e c’è un rigonfiamento in una parte del seno può essere un segno di cancro”, afferma Weiss.

“Potrebbe sembrare un nodulo, ma potrebbe anche essere solo una regione del seno che si sente più solida e non puoi davvero sentire un nodulo al suo interno”, dice. “Spesso diventa anche più pronunciato quando ci si sposta in posizioni diverse”.

capezzolo invertito

Un capezzolo che sembra piatto o invertito, così come un capezzolo che punta in una direzione diversa rispetto a una volta, può essere un segno di cancro al seno.

“Invece di puntare direttamente verso l’esterno o verso il basso, non guarda più nella stessa direzione, ma in un punto diverso”, afferma Weiss.

Un capezzolo piatto o invertito è un altro segno della malattia di Paget.

Punti rossi o caldi

Macchie rosse o calde sul seno, che a volte coprono l’intero seno, possono essere un indicatore di cancro al seno infiammatorio.

Mentre i punti rossi o caldi possono anche indicare la mastite – infiammazione del tessuto mammario dovuta a un’infezione, più spesso riscontrata durante l’allattamento – i sintomi della mastite sono solitamente accompagnati da febbre.

Punti rossi o caldi senza febbre che persistono e non migliorano possono significare che è presente un cancro al seno.

L’asporto

Weiss afferma che è importante ricordare che questi segni e sintomi possono indicare altri problemi benigni che non sono il cancro al seno, ma è fondamentale monitorare i sintomi e agire se non regrediscono.

E per coloro che hanno già avuto il cancro al seno, può essere ancora più difficile distinguere l’innocuo dal maligno. In tal caso, Weiss afferma che è particolarmente cruciale monitorare i cambiamenti nel seno e avvisare il medico quando qualcosa non sembra o non si sente bene.

“Sei sempre preoccupato per il ripetersi di un nuovo problema, quindi la capacità di riconoscere i sintomi e i segni meno comuni potrebbe essere un po’ più complicata”, dice.

A volte è difficile distinguere il tessuto cicatriziale rimasto dal precedente cancro al seno. E se hai subito la mastectomia e la ricostruzione, potresti avere grumi e protuberanze dovute al tessuto cicatriziale di tutte le guarigioni in cui hanno rimosso e ricreato il tuo seno, dice Weiss.

Qualunque cosa accada, Weiss consiglia alle donne di prestare attenzione al proprio corpo e di effettuare autoesami e mammografie regolari. E dovrebbero notare qualcosa fuori dall’ordinario? Fai sapere al loro medico.


Jennifer Bringle ha scritto per Glamour, Good Housekeeping e Parents, tra gli altri punti vendita. Sta lavorando a un libro di memorie sulla sua esperienza post-cancro. Seguila su Twitter e Instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here