Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 5 passaggi per superare l’indecisione

5 passaggi per superare l’indecisione

0
3

L’indecisione non è divertente

Capire cosa indossare a una festa ti mette in tilt? Rimani paralizzato quando cerchi di decidere se accettare o meno quel nuovo lavoro? Lottare contro l’indecisione è come rimanere bloccati nel fango. Non è solo divertente. Il famoso psicologo e filosofo William James disse: “Non esiste essere umano più miserabile di uno in cui nulla è abituale se non l’indecisione”.

Non preoccuparti, però. A volte può essere difficile prendere decisioni. Ma come ogni abilità, puoi migliorare con la pratica.

Perché è così difficile prendere decisioni?

La paura di prendere la decisione sbagliata è uno dei motivi per cui molte persone esitano di fronte a una scelta. Potresti aver paura del fallimento o persino delle conseguenze del successo. Potresti preoccuparti di cosa penseranno gli altri di te. Il perfezionismo potrebbe intralciarti.

E potresti essere fuori allenamento, soprattutto se non hai preso molte decisioni importanti nella tua vita.

I lati positivi dell’indecisione

L’indecisione non è sempre un male. A volte l’esitazione ti dà tempo prezioso per pensare alla situazione. Ti dà la possibilità di raccogliere più informazioni e valutare i fatti. Se non riesci a prendere una decisione rapida, potrebbe essere un segno che la scelta è davvero importante per te. Se stai cercando di indovinare te stesso, potrebbe essere un avvertimento che stai per prendere la decisione sbagliata. L’importante è non lasciare che l’indecisione ti tenga bloccato per sempre.

Gli aspetti negativi dell’indecisione

L’indecisione diventa una brutta cosa quando dura troppo a lungo. Quanto lungo è troppo lungo? Dipende dalle circostanze. Ti perderai un’occasione importante se aspetti? Potresti perdere qualcosa che vuoi veramente? La decisione diventa più difficile da prendere, più ci si sofferma?

L’indecisione a volte può diventare una decisione predefinita. Se decidi di non decidere, rinunci al tuo potere di scelta. Qualcun altro potrebbe essere assunto per quel lavoro che volevi o un altro acquirente potrebbe trasferirsi nella casa dei tuoi sogni.

Tieni le chiavi per cambiare

Potresti già esserti etichettato come una persona indecisa, ma non tagliarti corto. Puoi imparare a prendere decisioni, proprio come hai imparato a svolgere un colloquio di lavoro o guidare un’auto. È un’abilità come le altre.

La mancanza di fiducia nelle tue capacità è solo una mentalità. Fai un passo indietro e raggruppati. Dì a te stesso, puoi diventare una persona decisiva!

Passaggio 1: dimentica la paura

Se non puoi prendere una decisione, ci sono buone probabilità che tu abbia paura di qualcosa. Scopri di cosa si tratta e scrivilo. Chiediti cosa farai se la tua paura si avvererà. È davvero possibile? Se è così, come farai a farcela?

Ad esempio, potresti prendere in considerazione un cambio di lavoro ma temere i rischi finanziari. Forse il nuovo lavoro paga meno del tuo lavoro attuale. Considera come la riduzione del reddito influenzerà la tua vita e come potresti affrontarla. Quindi metti da parte la tua paura e prendi la decisione che ti sembra migliore.

Passaggio 2: sintonizzati sulle tue emozioni

Molte persone che hanno difficoltà a prendere decisioni tendono ad analizzare eccessivamente. Arriva un momento in cui non importa quante informazioni hai o quanta logica hai applicato, la decisione non diventerà più facile.

Stabilisci un limite di tempo per la ricerca, la creazione di elenchi e le riflessioni. Quindi chiediti: “Quale mi farebbe più bene: A o B?” Valuta rapidamente ciascuna opzione da uno a dieci. Segui il tuo istinto. L’opzione con il numero più alto è l’opzione che dovresti scegliere.

Passaggio 3: esercitati su piccole cose

Per diventare un esperto in qualsiasi cosa, devi esercitarti. Inizia a prendere piccole decisioni ogni giorno. Spara per almeno 10 decisioni. Decidi cosa mangerai a pranzo e quale strada farai per andare al lavoro. Vai al tuo negozio preferito e scegli un piccolo acquisto. Man mano che accadono piccole cose durante la giornata, esercitati a prendere decisioni più rapide. A meno che non sia grande, non rimandare. Datti un limite di tempo e decidi!

Passaggio 4: chiedi: “Sarà importante tra 10 anni?”

A volte, le decisioni sembrano molto più importanti di quanto non siano in realtà. Forse stai lottando con un nuovo acquisto di auto. Importerà davvero tra 10 anni quale auto sceglierai?

La risposta potrebbe essere “No!” Ma anche quando è “Sì!”, Ricorda a te stesso che molte decisioni sono reversibili. Puoi vendere l’auto se non funziona. Potresti essere in grado di tornare indietro se non ti piace la nuova città. Puoi lasciare il tuo nuovo lavoro se è davvero orribile. Cerca di non prendere la decisione più seriamente del necessario. Sii realistico riguardo ai rischi coinvolti.

Passaggio 5: impara a fidarti di te stesso

Elenca i tuoi punti di forza. Sei intelligente? Divertente? Creativo? Chiediti se puoi incorporare i tuoi punti di forza nel tuo processo decisionale. Ad esempio, se sei creativo, considera la possibilità di creare un collage per rappresentare ogni scelta di fronte a te. I tuoi punti di forza possono anche aiutarti a raggiungere ciò che hai deciso di fare, una volta che hai fatto una scelta.

Infine, accetta il potere di “abbastanza buono”, soprattutto se tendi ad essere un perfezionista. Nessuno di noi può raggiungere la perfezione tutto il tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here