Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 5 motivi per cui sto ovviamente fingendo la mia disabilità

5 motivi per cui sto ovviamente fingendo la mia disabilità

0
3

Illustrazione di Ruth Basagoitia

Ugh. Mi hai beccato. Avrei dovuto sapere che non me la sarei cavata. Voglio dire, guardami: il mio rossetto è impeccabile, il mio sorriso è luminoso e se sto usando la mia canna, è coordinato con il mio vestito.

I veri disabili non si truccano! A loro non importa di essere carini! Usano ingombranti canne istituzionali. Dove trovo anche le mie canne colorate lucide, vanitycanes.lookatme *?

Chiaramente, sto cercando attenzione.

Scoprire l’anno scorso che ho una malattia genetica del tessuto connettivo incurabile che causa dislocazioni articolari frequenti e dolore cronico è un sogno diventato realtà.

Ecco i motivi principali per cui sto assolutamente fingendo la mia malattia cronica al 100%.

* Usa il codice “I-DON’T-GET-SATIRE” per risparmiare il 10% su vanitycanes.lookatme

1. L’attenzione!

Apprezzo l’attenzione che questa bella malattia mi attira. L’ultimo giorno del Ringraziamento, quando ho sorvegliato la sicurezza dell’aeroporto su una sedia a rotelle, sono stato eccitato, nutrito persino! – dagli sguardi sporchi di tutti voi volantini rispettabili, morali e abili che hanno aspettato il tuo turno in fila.

Mi sono particolarmente piaciute le volte in cui i dipendenti della TSA hanno posto domande su di me in terza persona a mio marito mentre ero seduto lì ignorato.

È stato anche molto divertente quando l’agente della TSA ha cercato di “aiutarmi” strappandomi dolorosamente la spalla subito dopo che le avevo chiesto di non toccarlo.

Quando sono stato lasciato cadere al mio cancello, è stato esilarante vederti sussultare per l’orrore mentre io, ecco, ho usato il mio gambe stare da detta sedia a rotelle, come un falso.

Come oso prendere in prestito una sedia a rotelle della United Airlines (una sedia che forniscono a persone che, come me, non possono stare in piedi per lunghi periodi di tempo o attraversare un aeroporto senza dolore o lesioni)?

L’attenzione costante all’aeroporto era inebriante. I capelli sulla mia testa diventarono più lucenti e più forti mentre assorbivano i tuoi riflessi da dietro mentre io zoppicavo in bagno.

Come tutti sappiamo, le uniche persone che hanno bisogno di sedie a rotelle sono para- e quadriplegici. Se riesci a camminare, puoi camminare tutto il tempo. Amico, il mio imbroglione sta andando a gonfie vele!

2. Volevo deragliare i miei piani di vita

Prima di iniziare a simulare la mia disabilità, ero un fumetto stand-up e la mia carriera stava andando bene.

Ho co-fondato, coprodotto e ospitato una famosa commedia di Oakland chiamata “Man Haters”. Quel programma aveva un pubblico di oltre 100 partecipanti mensili e mi ha procurato le prenotazioni di SF Sketchfest, 3 premi East Best Express per la commedia degli spettacoli e un film in un documentario comico su Viceland.

Oltre a produrre, mi esibivo in stand-up diverse sere a settimana e, dopo pochi anni, pagavo l’affitto e un paio di fatture con entrate da commedia. Avevo persino un agente di talento che mi mandava regolarmente alle audizioni a Los Angeles

Avevo trovato il mio percorso.

Ma come so ora, l’attenzione del pubblico notturno e dei premi è un mezzo pedonale di gloria.

Così, invece, mi sono ammalato e ho smesso di alzarmi in piedi, abbandonando efficacemente il sogno che avevo fatto fin da bambino.

3. Sono un truffatore e sociopatico

Quando ho smesso di esibirmi, mi sono rivolto alla malattia e al dolore debilitante.

Per gran parte del 2018, ho trascorso le mie giornate a letto. Ah, niente batte l’attenzione da cui si riceve non essere nella stanza in cui succede. Era tempo di attuare il mio piano generale.

La mia lunga truffa era iniziata nel lontano 2016, quando ho avuto uno IUD che ha fatto sì che i miei già dolorosi crampi mensili si trasformassero immediatamente in intenso dolore quotidiano che sparava dal mio utero lungo le mie gambe e si stabiliva nei miei piedi, facendolo male ad ogni passo che facevo .

Pur sopportando questo nuovo e divertente dolore, mi sono trasferito in una casa infestata da acari di ratto, scarabei di moquette e falene per vestiti. Ovviamente non conoscevo queste informazioni importanti, quindi per 18 mesi sono stato morso senza sosta da acari di ratto che non riuscivo a vedere e mi è stato detto da un dottore maschio che avevo una parassitosi delirante.

Ora, sembra tutto piuttosto orribile, giusto? Dolore ad ogni passo che fai per mesi? Morsi di acari di ratto? Bloccato la vita a letto?

Ma ricorda, ho inventato tutto.

Vedi, è divertente per me avere persone che mi compatiscono e mi trattano come se fossi pazzo. Mi piacciono le opportunità perse, le entrate perse, gli amici persi, il divertimento perso – lo capisci!

Sono un malvagio artista sociopatico il cui geniale imbroglione stava decimando la vita come la conoscevo.

4. Penso che sia bello avere una strana, rara malattia di cui nessuno ha sentito parlare

Nel 2017 mi ammalavo e mi ferivo così spesso, ho smesso di dirlo anche ai miei confidenti più stretti: è così imbarazzato dalla mia goffaggine.

È stata chiaramente colpa mia. Ho fumato la catena. Ho dormito raramente. Avevo cinque lavori e lavoravo 7 giorni alla settimana.

Ho avuto dolori articolari giornalieri che gli antidolorifici da banco non potevano aiutare. Sono caduto spesso. Ho avuto le vertigini tutto il tempo e una volta sono persino svenuto sotto la doccia. Avevo prurito. Non riuscivo a dormire. La vita è stata un incubo.

Il mio corpo non era il mio tempio, ma il mio sotterraneo.

Ma qualunque cosa, vero? Probabilmente ero solo drammatico.

Ecco perché ho inventato la sindrome di Ehlers-Danlos (EDS) ipermobile, il disturbo genetico del tessuto connettivo con cui sono nato che causa dolore, lesioni, problemi digestivi, affaticamento, eccetera!

È la mia carta per uscire dalla vita. Se l’EDS fosse reale, sicuramente un medico mi avrebbe diagnosticato un adolescente, dati i sintomi del mio libro di testo, giusto?

5. Volevo solo una pausa dalla vita

Essere un adulto è difficile e dopo oltre 30 anni lo fa? Non voglio più.

Così ho inventato questa rara malattia genetica per spiegare la mia pigrizia e gli insuccessi della vita, e ta-da! Ora posso fare quello che voglio.

Bene, non quello che voglio. Non ho più la resistenza per esibirmi regolarmente. E guidare più di un’ora fa mi fa troppo male alle ginocchia, alle caviglie e ai fianchi.

E ho ancora debiti, bollette e responsabilità, quindi lavoro ancora, ma ehi, almeno non lavoro più 7 giorni alla settimana!

E almeno ora faccio molti meno soldi e ho un sacco di debiti medici dello scorso anno! Ho una vita sociale molto meno attiva e soffro ancora di dolore cronico, e ogni giorno dedico enormi quantità di tempo ed energia per far sentire il mio corpo in qualche modo normale e felice!

Lo sto uccidendo!

Come puoi vedere, il mio piano malvagio ha funzionato alla grande.


Ash Fisher è uno scrittore e comico che vive con la sindrome di Ehlers-Danlos hypermobile. Quando non sta vivendo una traballante giornata da capriolo, fa un’escursione con il suo corgi, Vincent. Vive a Oakland. Ulteriori informazioni su di lei su di lei sito web.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here