Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 40 settimane di gravidanza: il tuo bambino, il tuo corpo e altro

40 settimane di gravidanza: il tuo bambino, il tuo corpo e altro

0
4

Ricerche sulla donna incinta di 40 settimane sul telefono

Se ti sembrava che questo giorno non sarebbe mai arrivato, prenditi un momento per darti una pacca sulla schiena e sulla pancia. Sei ufficialmente alla 40a settimana di gravidanza.

Congratulazioni, il traguardo è a portata di mano, beh, una specie di. Il tuo grembo ha creato una casa potente e accogliente per il bambino negli ultimi nove mesi, e quel piccolo insetto coccole potrebbe non essere ancora troppo ansioso di fare il suo grande debutto.

È un gioco di attesa. Potrebbe essere domani; potrebbe essere un’altra settimana. Quindi cosa dovresti aspettarti in questi ultimi giorni, ore e secondi di gravidanza (non che tu stia contando)?

Ecco tutto ciò che devi sapere, incluso come non per impazzire aspettando con impazienza che inizi il travaglio.

Cosa sta succedendo al tuo bambino a 40 settimane di gravidanza?

A 40 settimane di gestazione, il tuo bambino ha le dimensioni di un melone, misura da 19 a 22 pollici di lunghezza e probabilmente pesa tra 7 e 9 libbre. Naturalmente, tutti i bambini sono diversi e il tuo piccolo potrebbe nascere leggermente più grande o più piccolo.

Nel frattempo, i movimenti del bambino potrebbero essere rallentati un po’ a questo punto poiché le cose sono piuttosto strette in quel tuo utero.

Se ti senti nervoso per la mancanza di pugni e calci del tuo piccolo di solito agitato, fai dei respiri profondi, bevi un sorso di succo e sdraiati. Prova a contare quante volte senti quel colpo rivelatore.

Vuoi essere in grado di identificare 10 movimenti in un’ora. Se non puoi, chiama il medico: potrebbe voler controllare te e il tuo bambino.

Idealmente (e si spera), il tuo bambino è già in posizione di nascita con la testa rivolta verso il basso. Se il tuo dottore ti dice che la tua pepita testarda è podalica, significa che quei simpatici dita dei piedi stanno effettivamente raggiungendo il canale del parto, invece della loro zucca.

Il medico può esercitare pressione sull’addome per cercare di costringere il bambino a ruotare. Se questa manovra non riesce, non essere costernato: c’è ancora tempo per loro di fare il turno alle loro condizioni. Tieni presente, tuttavia, che il tuo OB Maggio avviare una conversazione sulla possibile necessità di un taglio cesareo.

Cosa sta succedendo al tuo corpo a 40 settimane di gravidanza?

Potrebbe sembrare che questa sia stata in qualche modo contemporaneamente le 40 settimane più lunghe e più veloci della tua vita. I tre trimestri di gravidanza possono volare o trascinarsi. A questo punto, probabilmente hai messo su tra 25 e 35 sterline, e l’intero sentimento “ficcami una forchetta, ho finito” potrebbe suonare fin troppo vero.

Potresti essere ansioso di portare questo spettacolo sulla strada, o potresti sperare in più tempo. La parte confondente di questo enigma: non dipende da te, a meno che, ovviamente, tu non stia andando per un’induzione pianificata o un cesareo programmato.

Questo tratto a casa può sembrare particolarmente scomodo, ma stai certo che non durerà per sempre. Fuori da 100 donne, 60 entrerà in travaglio e consegnerà entro la data prevista di scadenza, ma l’altro 40 può richiedere fino a due settimane in più o più. Non sei solo!

La tua data di scadenza è arrivata e se n’è andata

Se non hai complicazioni e sei nel bel mezzo di una gravidanza sana, il tuo medico probabilmente ti lascerà andare in giro per una settimana in più o giù di lì oltre la data di scadenza.

Le date di scadenza sono stime plausibili, quindi la tempistica prevista può variare. Indipendentemente da ciò, il tuo dottore terrà d’occhio te e il tuo bambino per assicurarsi che siate entrambi sani e forti.

In genere, i medici non ti lasceranno andare più di una settimana oltre la data di scadenza. Se il bambino sta affondando i talloni e si rifiuta di muoversi, potrebbe essere il momento di parlare di un’induzione. UN studio 2019 hanno mostrato che l’induzione a 41 settimane era preferibile all’attesa del travaglio nel ridurre i nati morti.

Nel frattempo tieni duro. Cerca di essere paziente e usa questo tempo bonus per riposarti un po’ (se riesci a trovare una posizione comoda) o per prepararti al tuo arrivo in attesa.

Di cosa dovresti discutere con il tuo medico?

Quest’ultima settimana può sembrare anticlimatica. Il bambino non ha un calendario in utero e, oltre ad essere alla fine della gravidanza, potresti essere alla fine del tuo ingegno.

Dal momento che molto probabilmente avrai un appuntamento con l’ostetrica o l’ostetrica subito prima, durante o dopo la data di scadenza, sfrutta questa opportunità per porre molte domande dell’ultimo secondo e chiarire eventuali dubbi.

Ecco alcune domande e punti di discussione da sollevare con la tua ostetrica o il tuo medico:

Quanto tempo dopo la mia data di scadenza mi lascerai andare?

Sia che tu sia disperato per aver finito con la gravidanza o sperando di avere qualche giorno in più per completare alcuni progetti di asilo nido dell’ultimo minuto, chiedi al tuo medico quanto tempo dopo la data di scadenza ti lasceranno andare prima di discutere le opzioni di induzione.

Cosa possiamo fare per velocizzare le cose?

Se hai raggiunto il traguardo delle 40 settimane e ti senti un po’ disperato, puoi chiedere al tuo medico di farti rimuovere le membrane. Durante questa procedura, un medico fa scorrere un dito guantato tra le membrane del sacco amniotico. Questa procedura rapida, anche se leggermente scomoda, può spesso far muovere le cose.

Quando l’induzione diventerà un’opzione?

La priorità del tuo medico è la tua salute e sicurezza. Se pensano che tu e il tuo bambino stiate bene, probabilmente vi incoraggeranno ad aspettare il travaglio spontaneo. Tuttavia, a un certo punto, potrebbe rendersi necessaria l’induzione. Chiedi al tuo medico qual è la loro soglia abituale in modo da poterti preparare al meglio per questa ipotetica.

Qual è il processo per un’induzione?

Se sembra che un’induzione possa essere nel tuo prossimo futuro, chiedi al tuo medico del protocollo di base.

Il tuo OB può usare uno o due farmaci per dare il via al travaglio. Le prostaglandine possono essere assunte per via orale o inserite come un tampone per far maturare lentamente la cervice e prepararla al travaglio. Pitocin, d’altra parte, viene somministrato tramite una flebo IV una volta che la cervice è pronta e pronta.

È sicuro fare sesso?

Vuoi darti da fare prima di essere ancora più impegnato? Chiedi al tuo medico se è ancora sicuro per te e il tuo partner fare sesso. Molto probabilmente ti daranno il via libera e persino incoraggeranno l’attività; potrebbe aiutare a dare il via al travaglio.

Quali sintomi sono probabili a 40 settimane di gravidanza?

La fine della gravidanza può rovinare la tua mente. Oltre a provare disagio, dolori, dolori e ansia, probabilmente stai mettendo in dubbio la singolare fitta che provi: è gas o è travaglio?

In effetti, a questo punto del gioco di attesa, probabilmente sentirai tutti i sintomi fisici e può essere opprimente, prepotente e eccessivamente confuso.

Braxton-Hicks

Probabilmente hai sperimentato Braxton-Hicks o hai praticato le contrazioni per alcune settimane, se non mesi, ora. Questo restringimento ripetitivo dell’addome può essere scomodo o anche leggermente doloroso, e può essere difficile distinguere questo sintomo dalle contrazioni precoci reali.

Una cosa da ricordare: se le tue contrazioni sono irregolari o irregolari e non aumentano sia di intensità che di frequenza, sono probabilmente il preludio alla produzione principale.

Perdita di muco

Il tappo di muco funge da barriera protettiva che impedisce ai batteri che causano infezioni di viaggiare oltre il canale del parto. Man mano che la cervice si allarga verso la fine della gravidanza, potresti perdere questo tappo a pezzi o in un unico grande globo.

Mentre molte donne riferiscono che questo accade giorni o ore prima dell’inizio del travaglio, altre lo sperimentano settimane prima. Se si tinge di rosso, hai anche scoperto il tuo spettacolo sanguinario. Sembra tutto molto allarmante, ma non avvisare ancora i suoceri: potresti avere ancora molta strada da fare.

Alleggerimento

Hai sentito di recente le parole “il tuo bambino sembra basso?” Se tu e i tuoi cari avete notato che la vostra pancia è caduta, è perché la testa del vostro bambino è ora vicina e personale con le vostre ossa pubiche, preparando per la loro discesa finale e arrivo. Ancora una volta, questo può accadere giorni prima del travaglio o poche ore prima.

Diarrea

Il corpo sa cosa sta facendo. La diarrea è un segnale comune che il travaglio si sta avvicinando, poiché il tuo intestino spesso si libera da solo per aiutare il tuo utero a contrarsi in modo più rapido ed efficiente.

Nidificazione

Se hai il bisogno improvviso e urgente di decorare la cameretta del tuo bambino, mettere insieme i mobili, pulire gli armadietti dei medicinali, cuocere una casseruola e stirare la biancheria intima, potrebbe essere il tuo istinto di nidificazione al lavoro.

Mentre molte donne incinte sentono questo desiderio di prepararsi e prepararsi per tutto il terzo trimestre, altre sono colpite da uno scatto sorprendente proprio prima che si avvicini il travaglio.

Esaurimento e insonnia

Naturalmente, se non ti senti all’altezza di tutte le cose da fare domestiche, anche questo è perfettamente normale. Potresti essere troppo stanco anche solo per pensare di alzarti dal divano, figuriamoci di strofinare il water. La fine della gravidanza si sta consumando sulla mente e sul corpo.

Inoltre, una pancia enorme, Braxton-Hicks, crampi e ansia possono tenerti sveglio a girarti e rigirarti tutta la notte.

contrazioni

Potresti sperimentare alcune vere contrazioni nella 40a settimana di gravidanza, poiché la tua cervice si assottiglia (cancella) e si allarga (dilata) in preparazione per il gran finale. Non c’è bisogno di correre in ospedale alla prima fitta; il travaglio probabilmente non è imminente. Se diventano più pronunciati a intervalli regolari e frequenti, tuttavia, ti consigliamo di consultare il tuo medico.

Per ulteriori indicazioni sulla gravidanza e suggerimenti settimanali su misura per la tua data di scadenza, non è troppo tardi per iscriverti alla nostra newsletter Mi aspetto.

Come riconoscere il vero lavoro

Sì, la fine della gravidanza è un indovinello, pieno di falsi allarmi e insicurezza. Tuttavia, ci sono alcuni modi rivelatori per riconoscere il vero lavoro.

Rottura dell’acqua

Se le tue acque si rompono spontaneamente prima o dopo l’inizio delle contrazioni, puoi stare tranquillo che l’arrivo del tuo bambino è imminente. La rottura delle tue membrane può essere drammatica (come ci dicono i film). Più probabilmente, tuttavia, si verificherà come un gocciolamento sottile, ma perpetuo.

Se non sei sicuro se stai perdendo liquido amniotico o urina (sì, può succedere anche questo!), Ci sono alcuni modi per controllare, incluso provare a fermare il flusso con una compressione di Kegel. Vale anche la pena notare che, a differenza dell’urina, il liquido amniotico è incolore e inodore.

Chiama il tuo medico o vai in ospedale se le tue acque si sono rotte da sole; incontrerai il tuo bambino entro le prossime 24 ore circa.

contrazioni

Ancora una volta, può essere difficile distinguere quelle prime contrazioni da Braxton-Hicks e crampi. Ma se stanno aumentando di intensità e si verificano a intervalli più frequenti, è tempo di avvisare il tuo OB.

Cosa dovresti fare a 40 settimane?

Potrebbe sembrare che tu sia alla mercé del tuo bambino (o del tuo OB), ma puoi usare questo tempo a tuo vantaggio, sia che ciò significhi lavare le tutine o cercare di indurre il travaglio in modo naturale.

Ecco alcuni suggerimenti per aspettare il tempo e forse anche per far funzionare le cose.

  • Fare una passeggiata. Vuoi spostare le cose? Prendi in mano la situazione, o meglio, con i piedi. Una piccola passeggiata potrebbe essere solo il catalizzatore di cui il tuo corpo e il tuo bambino hanno bisogno per iniziare il processo. Il movimento può far cadere il bambino più in basso causando ulteriore dilatazione e cancellazione.
  • Fai sesso. Se il tuo medico ti dà il via libera – e puoi raccogliere la motivazione – prova a goderti un po’ di tempo intimo con il tuo partner. Anche se non ci sono prove definitive che il sesso possa accelerare le cose, provarci non farà male.
  • Procedi con cautela. Molte mamme possono giurare su tè, integratori e persino olio di ricino per indurre il travaglio. Potresti volere e voler provare qualsiasi cosa a questo punto, ma assicurati di consultare il tuo medico prima di passare a qualsiasi metodo alternativo. E se hai intenzione di testare i racconti e le teorie di altre vecchie mogli? Inizia concedendoti il ​​tuo piatto piccante preferito.
  • Cerca di rilassarti. È comprensibile che tu abbia fretta di iniziare questa festa, ma è più importante che tu e il tuo bambino siate sani e al sicuro. Quindi, prenditi una pausa dai metodi di induzione fai-da-te e riposati.

Sembra un cliché, ma le cose stanno per diventare davvero pazze a casa, quindi goditi questo fugace tempo libero finché dura – o usa questa ultima opportunità per fare alcuni preparativi dell’ultimo minuto.

Porta via

Ce l’hai fatta, mamma: 40 settimane lunghe, estenuanti, esilaranti e totalmente strabilianti. Il viaggio potrebbe non essere finito appena ancora, ma il gran finale sta arrivando molto presto. Prendi tutto e tieni d’occhio il premio: trarrai in braccio il tuo bambino in pochissimo tempo. Hai questo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here