4 hacker tracciano gli account Twitter dell’ISIS collegati al governo del Regno Unito

0
7

InShortViral: Gli hacker continuano nella ricerca di altri account Twitter ISIS collegati al governo del Regno Unito, hanno detto i funzionari del governo britannico nell’ottobre di quest’anno che il Regno Unito ha venduto parte dell’IP a società saudite che alcuni di questi IP utilizzano dall’ISIS.

[dropcap]F[/dropcap]trovare i resoconti dei terroristi transnazionali che sostengono lo Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS), è facile come girare il palmo della mano. Diffondono attivamente propaganda sui social media come Twitter e Facebook. Hanno anche siti web che continuano a riportare le condizioni attuali dell’Iraq e della Siria. Ad esempio in Indonesia. Sebbene l’ISIS sia stato ufficialmente bandito dal governo, gli adoratori dell’ISIS esistono ancora.

Vari atti di gruppi terroristici hanno inevitabilmente portato alla resistenza di vari partiti. Compreso un gruppo di hacker. Anonimo per esempio. Il gruppo di hacker ha dichiarato guerra all’ISIS e, ha affermato, migliaia di sostenitori dell’account ISIS sono stati violati con successo.

4 hacker tracciano gli account Twitter dell’ISIS collegati al governo del Regno Unito

Ma ci sono fatti interessanti che sono stati divulgati di recente. VandaSec hacker group, che è anche riuscito ad hackerare, sostenendo che gli account dei sostenitori dell’ISIS nei social media sono a corto di indirizzi IP collegati al Dipartimento del Lavoro e delle Pensioni (DWP) inglese.

Il gruppo guidato da quattro giovani esperti nel campo dei computer ha trovato prove di almeno tre account tracciati a supporto dell’ISIS, è di proprietà degli uffici DWP, a Londra. Ogni account di accesso da computer o smartphone, utilizzando l’indirizzo IP. L’hacker ha mostrato gli indirizzi IP di Miror.uk utilizzati da IS it per accedere al tuo account Twitter. Quindi, gli account vengono utilizzati per la propaganda e il reclutamento di potenziali jihadisti online.

A prima vista, sembra che l’indirizzo IP abbia sede in Arabia Saudita. Tuttavia, dopo ulteriori indagini utilizzando un dispositivo speciale, trasforma gli indirizzi IP appartenenti agli uffici DWP.

“Non pensi che sembri strano? Teniamo traccia degli indirizzi IP che si scopre lì a Londra, che è la “casa” dei servizi di intelligence britannici”, ha affermato l’hacker, come riportato da Miror.uk,

Lo ha detto il portavoce del Gabinetto

Il governo ha milioni di indirizzi IP che non sono in uso e quindi vendiamo per ottenere reciprocità, per il bene dei contribuenti che hanno lavorato sodo. Abbiamo venduto gli indirizzi IP in gran numero, sia ad aziende nel Regno Unito che all’estero, che consentono ai loro clienti di connettersi a Internet. Abbiamo pensato bene all’azienda in cui vendiamo, ma il modo in cui i loro clienti lo utilizzano è al di fuori del nostro controllo.

A quanto pare, il governo britannico ha venduto grandi quantità di indirizzi IP alle due società dell’Arabia Saudita. Dopo che l’operazione è stata completata nell’ottobre di quest’anno, utilizzata poi dagli estremisti per diffondere messaggi di odio.

Sebbene il DWP abbia negato di essere i proprietari degli indirizzi IP, Jamie Turner, un esperto del PCA Predict, ha trovato gli indirizzi IP dei record di vendita, compresi quelli venduti all’Arabia Saudita nel mese di ottobre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here