Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi 13 suggerimenti per aiutare i genitori che lavorano davvero a fare le...

13 suggerimenti per aiutare i genitori che lavorano davvero a fare le cose

0
5

I genitori e gli esperti di WFH condividono le loro migliori strategie per aiutarti a sfruttare al meglio il tuo tempo e la tua energia.

Poiché le nostre situazioni di assistenza all’infanzia sono cambiate grazie alla pandemia, la maggior parte di noi ha pensato che fosse a breve termine. E così abbiamo fatto del nostro meglio, ricordando a noi stessi che era solo temporaneo.

Ma quest’autunno molte famiglie stanno affrontando di nuovo le stesse sfide poiché i distretti scolastici optano per l’apprendimento a distanza o modelli ibridi, un mix di istruzione di persona e virtuale. E molti genitori stanno rinunciando all’asilo nido, almeno per alcuni mesi.

Naturalmente, questo complica le nostre situazioni lavorative. Dopotutto, essere genitori e lavorare sono già abbastanza difficili da soli, ora dobbiamo farli insieme.

Ma adottando misure strategiche, è possibile portare a termine il lavoro. Abbiamo chiesto ai genitori e agli esperti di WFH di condividere con precisione come stanno affrontando il problema, che troverai di seguito.

Dai un nome a ciò che conta

Identifica cosa è importante per te riguardo al lavoro e al tuo rapporto con i tuoi figli, dice Kendra Adachi, mamma di tre figli e autrice di “The Lazy Genius Way: Embrace What Matters, Ditch What Is not, and Get Stuff Done”.

Ottieni informazioni specifiche su tutto, dal numero di ore necessarie per lavorare agli obiettivi professionali che stai cercando di raggiungere. Rifletti su come vorresti connetterti ai tuoi figli e sul tipo di esperienza educativa che vorresti che vivessero. E discuti di questo con il tuo partner, se ne hai uno.

Mettere tutto in parole può aiutarti a identificare le tue priorità, così come le tue lotte. Sapere cosa ha bisogno di maggiore attenzione e dove potresti aver bisogno di aiuto può aiutarti a creare un piano per il giorno, la settimana o il prossimo futuro.

Assumi aiuto

“Il mio segreto numero uno è che se hai bambini piccoli, hai bisogno di un altro adulto – non tu! – responsabile durante le ore in cui intendi lavorare”, afferma Laura Vanderkam, esperta di gestione del tempo, mamma di cinque figli e autrice dell’e-book “The New Corner Office: How The Most Successful People Work From Home”.

Suggerisce di assumere una baby sitter che condivida la tua filosofia di distanziamento sociale. Ad esempio, Odelia Mirzadeh, mamma di un bambino di 2 anni che possiede un’intensa pratica di logopedia, ha una tata dalle 8:00 alle 17:00 dal martedì al venerdì. Mirzadeh si prende i lunedì liberi da trascorrere con sua figlia.

Non sei sicuro che l’assistenza all’infanzia sia nel tuo budget? Vanderkam suggerisce di spostare denaro da priorità passate che attualmente non si verificano, come viaggi e cenare fuori. Oppure, dice, assumi una baby sitter per le ore mattutine e usa i sonnellini e il tempo davanti allo schermo nel pomeriggio.

Melody Godfred, fondatrice di Fred and Far, ha assunto una studentessa universitaria per fare da tutor ai suoi gemelli di 7 anni due volte a settimana in sessioni all’aperto a distanza sociale.

Dividi le responsabilità con il tuo coniuge (o qualcun altro)

Un’altra alternativa è dividere la copertura con il coniuge, il vicino, il parente o l’amico. Questo è esattamente ciò che l’artista Tori Press e suo marito, un ingegnere informatico, stanno facendo con i loro figli di 10 e 7 anni.

La stampa prevede di lavorare dalle 8 a mezzogiorno mentre suo marito guarda i figli. Poi è lei a comandare fino a sera, quando suo marito interromperà la cena e aiuterà a mettere a letto i bambini. Lavorerà anche dalle 2 alle 4 ore nei fine settimana.

Godfred ha una rottura simile con suo marito e sua madre sta guardando il loro figlio di 2 anni tra le 10 e le 13 il lunedì, il martedì e il venerdì. Se non hai l’opzione del coniuge o del nonno, valuta se un collega, un amico, un vicino o un altro adulto fidato potrebbe essere interessato a coordinare le cure con te, soprattutto se anche loro hanno bisogno di aiuto.

Ottieni aiuto per altre attività

Pensa ad altre responsabilità che richiedono tempo ed energia e a come puoi ricevere supporto in quelle aree, afferma Louise Webster, autrice di “A New Way for Mothers: A Revolutionary Approach for Mothers to Use their Skills and Talents Mentre i loro figli sono al Scuola.”

Ad esempio, invece di fare la spesa, puoi assumere un servizio di consegna? I tuoi figli possono aiutare con la preparazione della cena e il riordino? Puoi scambiare i compiti di cucina con un amico?

Avere riunioni di famiglia

Non dovresti presumere che il tuo coniuge e i tuoi figli sappiano cosa succede giorno per giorno, afferma Craig Jarrow, un padre di due figli e autore di “Time Management Ninja: 21 regole per più tempo e meno stress nella tua vita”. Ecco perché suggerisce alle famiglie di comunicare in merito a riunioni, attività scolastiche e priorità.

Quindi, se i tuoi figli sono abbastanza grandi, organizza riunioni settimanali o notturne per discutere di ciò di cui ogni persona ha bisogno. Può anche essere utile inserire tutte queste informazioni in un calendario familiare, online o pubblicato da qualche parte in casa in modo che tutti i membri della famiglia possano accedervi.

Stanca i tuoi figli

Vanderkam suggerisce di dare ai bambini molto tempo attivo al mattino per creare un po’ di tempo tranquillo per lavorare dopo pranzo. Ad esempio, gioca a rincorrersi in giardino o usa un trampolino al coperto. Prova video di movimento come GoNoodle e Cosmic Kids Yoga.

Crea una lista di cose da fare limitata

Quando stai cercando di lavorare e diventare genitore, puoi sentirti come se fossi tirato in entrambe le direzioni contemporaneamente. Avere un elenco delle tue prime tre attività per ogni giorno ti dà un punto finale.

Allo stesso modo, potrebbe essere utile parlare con i tuoi colleghi e supervisore riguardo a obiettivi realistici, afferma Ann Gold Buscho, PhD, psicologa e autrice di “The Parent’s Guide to Birdnesting: A Child-Centered Solution to Co-Parenting durante la separazione e il divorzio. “

Dopo aver completato queste attività, “Puoi rilassarti e divertirti con la tua famiglia, il che è molto più piacevole che cercare di rispondere alle e-mail mentre intervieni nei combattimenti”, afferma Vanderkam.

Usa gli schermi in modo strategico

Risparmia tempo davanti allo schermo per quando non puoi essere interrotto, come chiamate, riunioni o scadenze, afferma Buscho. Se desideri alcune opzioni educative, suggerisce PBS e Khan Academy.

Godfred suggerisce di creare un programma per gli schermi. Le sue figlie guardano la TV e hanno accesso a un Nintendo Switch per 1 o 2 ore il martedì, il venerdì e nei fine settimana. Evitano i dispositivi al mattino perché tendono ad abbassare la loro tolleranza alla frustrazione, influenzando negativamente il loro umore, dice.

Designare spazi per il lavoro e la scuola

Sebbene ciò dipenda dall’età dei tuoi figli, può aiutare tutti ad avere il proprio spazio. Ad esempio, Jarrow lavora nel seminterrato. Sua moglie, una manager della business intelligence, lavora dal suo ufficio a casa. La loro figlia di 8 anni è al tavolo della sala da pranzo e il loro figlio adolescente lavora alla sua scrivania nella sua stanza.

Se condividi uno spazio, investi in cuffie per aiutare tutti a rimanere concentrati sulle proprie riunioni o attività. Tieni i materiali di consumo necessari a portata di mano e fai scorta di inchiostro della stampante perché sai che finirai.

Concentrati sull’essere una squadra

La stampa e la sua famiglia parlano regolarmente di unire le forze per aiutarsi a vicenda e fare ciò che è meglio per la loro famiglia. Hanno anche discusso delle difficoltà di lavorare e prosperare durante la pandemia. “A volte un individuo non ottiene ciò che vuole, ma quando tutti ci sosteniamo e ci prendiamo cura l’uno dell’altro, facciamo tutti meglio”, dice.

Con i bambini più piccoli, puoi ancora parlare di essere una squadra e coltivare un clima collaborativo giocando insieme e dividendo le faccende (come piegare il bucato, spolverare o prendersi cura degli animali domestici).

Organizza le date di gioco

Le date di gioco possono fornire un’altra opportunità di lavoro, afferma Webster. Sebbene il lavoro approfondito possa essere impossibile, puoi svolgere attività meno impegnative, come rispondere alle e-mail e pianificare riunioni. E, naturalmente, gli appuntamenti di gioco sono meravigliosi per la salute sociale ed emotiva dei bambini. Godfred sta facendo giochi all’aperto a distanza sociale con un gruppo di amici.

Elimina i “dovrei”

Ad ogni svolta della pandemia, la stampa è stata tormentata da un senso di colpa schiacciante, pensando che dovrebbe essere più attenta ai suoi figli, lavorare di più, avere una casa più pulita e assaporare davvero l’unione familiare. Ma, si è resa conto, le sue aspettative si basano sulla sua vita pre-pandemia e oggi questi standard sono impossibili.

Ora, Press, autrice di “I Am Definitely, Probabilmente Enough (I Think)”, ricorda ogni giorno a se stessa che sta facendo del suo meglio: “Anche se è molto diverso da come appariva il mio meglio prima di COVID, è abbastanza”.

Investire nelle forniture

Per tenere occupati i suoi figli, Godfred distribuisce un progetto quotidiano per “consentire loro di trascorrere ore impegnandosi in giochi fantasiosi”, utilizzando materiali come un kit per la costruzione di un forte di Lakeshore, un puzzle da colorare 3D, pennarelli per tessuti e tele di Michaels.

Di recente, le sue figlie hanno creato degli organizzatori da scrivania utilizzando forniture e materiali artistici della loro casa (scoperti su YouTube), il che ha dato a Godfred diverse ore di lavoro.

Per altre attività da fare con i bambini piccoli, Godfred consiglia questi account Instagram: @7daysofplay e @inspiremyplay.

La linea di fondo

Se stai lottando, sappi che non sei solo. La stampa nota che la sua “produttività ha avuto un enorme successo”. Mentre è fiduciosa sul loro programma autunnale, sa anche che c’è una grande curva di apprendimento e un periodo di adattamento una volta iniziata la scuola.

E se il tuo programma non è flessibile e hai un aiuto e risorse limitate: “Fai tutto ciò che è necessario per mantenerti sano di mente e i tuoi figli relativamente felici”, dice Godfred. “Un film Disney e un sacchetto di popcorn fanno davvero molta strada”.


Margarita Tartakovsky, MS, è una scrittrice freelance ed editore associato presso PsychCentral.com. Scrive di salute mentale, psicologia, immagine corporea e cura di sé da oltre un decennio. Vive in Florida con il marito e la figlia. Puoi saperne di più su https://www.margaritatartakovsky.com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here